Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Tutti i contenuti di Fabio Cozzi

  • Tipo: Blog
    Lun, 29/07/2019 - 10:30

    Sfida al pianeta Terra. “Sunfall” di Jim Al-KhaliliQuasi ogni giorno i media parlano del cambiamento climatico cui è soggetto il nostro pianeta: in Alaska una temperatura di oltre trenta gradi, sulle coste atlantiche tifoni sempre più violenti e distruttivi, sui monti pozze d’acqua tra i ghiacciai. Fa impressione vedere le coste dell’Inghilterra e della Cina invase da una marea di alghe verdi, come fossimo in un film del terrore. Per non parlare dell’Italia. Possiamo anche trascurare il torrido mese di giugno che abbiamo appena passato, ma non possiamo dimenticare le situazioni estreme del mese di luglio quando su alcune regioni si sono verificati fenomeni mai visti prima (ad esempio, i chicchi di grandine della grandezza di arance in Abruzzo). Sembrerebbe di avere oramai a che fare con un mondo che sta andando totalmente fuori dai suoi cardini, se non si attuano in tempi rapidi dei cambiamenti nei nostri stili di vita e soprattutto nella condotta dei governi. La stessa inquietudine di un pianeta oramai fuori controllo si ritrova in Sunfall,...

  • Tipo: Blog
    Mar, 02/07/2019 - 12:30

    Premio Strega 2019 – Intervista ad Antonio ScuratiAntonio Scurati è per la terza volta finalista allo Strega. Le prime due volte è arrivato secondo a pochi punti dal vincitore (fu sopravanzato da Tiziano Scarpa addirittura di un solo punto nel 2009). Quest’anno sembrerebbe il grande favorito, come dimostrano i voti riportati nell’accesso alla cinquina finale. D’altronde il suo romanzo edito da Bompiani,M. Il figlio del secolo, è stato un libro che ha avuto già un ampio riscontro di critica e di pubblico, anche a dispetto della sua mole (più di ottocento pagine).

    Benito Mussolini, con inserti “in prima persona”, è naturalmente il grande protagonista in una storia che per il momento abbraccia gli anni della presa del potere da parte del fascismo (dal 1919 all’inizio del 1925, quando la crisi del delitto Matteotti sembra oramai alle spalle); Scurati ha infatti in programma altri due libri che completeranno l’intera parabola del figlio del Secolo.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio...

  • Tipo: Blog
    Mer, 26/06/2019 - 12:30

    Un marchingegno poetico di bellezza contro gli abusi del potere. “Il Levante” di Mircea CărtărescuMircea Cărtărescu è uno dei più importanti scrittori del panorama letterario europeo. Il suo trittico Abbacinante è forse uno dei risultati artistici più significativi e complessi degli ultimi decenni. Dico artistico perché la scrittura di Cărtărescu richiede impegno e attenzione. È una scrittura “massimalista”, eccessiva e sensoriale, parente stretta della poesia sperimentale (lo stesso Cărtărescu si definisce soprattutto poeta) e che dialoga con altri linguaggi (in primis quello scientifico). In attesa che Il Saggiatore pubblichi l’ultimo lungo tomo del nostro (dal titolo Solenoid), Voland, la casa editrice che lo ha fatto scoprire in Italia, ha da poco mandato alle stampe Il Levante (traduzione di Bruno Mazzoni), un “oggetto” narrativo apparso alla fine degli anni Ottanta, quando inequivocabili erano gli scricchiolii del regime comunista.

    Dico “oggetto” narrativo perché il libro viene diviso...

  • Tipo: Blog
    Mar, 28/05/2019 - 12:30

    Padri e figli nei faldoni dei versi. “Il Libro di G.” di Vincenzo OstuniVincenzo Ostuni, editor della casa editrice Ponte alle Grazie, cura on line una specie di infinito, interminabile libro in versi, quasi un’opera-mondo dal titolo Faldone che, come recita la frase di presentazione sul sito, «cambia e cresce nel tempo». Una sorta di organismo vivente che non può che rivelarsi non-finito, in progress e che viene periodicamente fissato in “istantanee” editoriali. Una “fotografia” di alcune parti di questo corpus è presente ne Il libro di G., il titolo uscito dal Saggiatore e che a me ha fatto venire in mente, in una specie di associazione emotiva, Giorgio Gaber e i suoi discorsi sopra il signor G. Ostuni ha un curriculum di studi che non appartiene esclusivamente all’ambito letterario, in quanto la sua formazione universitaria comprende la...

  • Tipo: Blog
    Ven, 26/04/2019 - 10:30

    Il corpo coraggioso delle donne. “Il primo dolore” di Melissa PanarelloIl rapporto con chi ci ha messo al mondo, con la madre, è uno degli elementi fondanti della nostra identità. È la madre che ci porta con sé per nove mesi, amorevolmente custoditi nella sua pancia, fino a quando non è il momento di venire al mondo, di uscire alla luce e quegli attimi non possono che essere traumatici. Il pianto del bambino appena nato è la fine di una specie di paradiso terrestre. Da quel momento i piccoli dovranno trovare posto nel mondo e continuare a rapportarsi con la donna che gli ha dato la vita, con quella figura che in qualche modo li ha illusi che là fuori ci fosse un luogo ospitale pronto ad accoglierli. Roland Barthes, piegato dal dolore, scrisse un diario sulla perdita atroce della madre: «Se fossi sicuro io, di ritrovare Mamma, morirei immediatamente». A questo legame primordiale della vita è dedicato Il primo dolore, il romanzo di Melissa Panarello (il primo senza la firma Melissa P) edito da La Nave di Teseo...

  • Tipo: Blog
    Ven, 22/03/2019 - 11:30

    Berlino crocevia del nostro immaginario. “Il cuore e la tenebra” di Giuseppe Culicchia«Ich bin ein Berliner». Così affermò John Kennedy davanti alla porta di Brandeburgo nel famoso discorso del 1963, uno di quegli interventi che hanno segnato il periodo della guerra fredda. «Ogni uomo libero, ovunque viva, è cittadino di Berlino», concludeva il presidente americano che denunciava allora il pericolo comunista che si materializzava nel simbolo più diretto e perturbante: il Muro che dal 1961 divideva in due la città. Appena vent’anni prima Berlino era stata quasi interamente rasa al suolo dai bombardamenti degli eserciti alleati in lotta contro la belva nazista (Hitler nel frattempo mandava a morire le ultime truppe dell’esercito formate da soldati giovanissimi pronti a immolare la loro vita al Führer adorato).

    La capitale tedesca è proprio una delle protagoniste principali dell’ultimo romanzo di Giuseppe Culicchia pubblicato da Mondadori: Il cuore e la tenebra...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.