Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Tutti i contenuti di Monica Bedana

  • Tipo: Blog
    Ven, 31/08/2018 - 12:30

    Laura Fusconi, “Volo di paglia”, un volo capace di cambiare i ricordiCi sono luoghi che sembrano nati apposta per dar vita a un racconto e poi custodirne la storia. È il caso della vallata che fa da sfondo a Volo di paglia, il primo romanzo di Laura Fusconi; un debutto che lascerà traccia, propiziato da Fazi Editore. Nel libro, il paesaggio diventa memoria; le case (tutte con nome proprio: la Bella, la Vecchia, la Valle, la casa del falco...), il bosco, il torrente, i sentieri, la loro ghiaia e perfino le balle di paglia che ispirano il titolo, non sono semplice scenario ma si trasformano in sentimento, tensione, luogo in cui sussurra il passato.

    Il romanzo si snoda in una terra di antiche pievi, di torri medievali e di dolci colline, dove è impossibile che il tempo lasci un’opera incompiuta e, se ciò accade, una mano interviene sulle vite disegnate a metà e le completa. È la mano attenta e compassionevole di chi ha osservato l’orizzonte del futuro per scrutarne ogni lembo recondito; di chi ha ascoltato i suoni del...

  • Tipo: Blog
    Gio, 28/06/2018 - 09:35

    Il silenzio delle persone preziose. “Come la luce nei sogni” di Paola PredicatoriCome la luce nei sogni, di Paola Predicatori (Bompiani), è un romanzo dedicato alle persone, rare e preziose, accanto alle quali si può rimanere in silenzio.È la storia di uno zio e un nipote, di un nipote e uno zio, del mondo gentile e rispettoso che riescono a costruire tra loro, destinato a rimanere in piedi a dispetto degli sconvolgimenti della vita, degli abbandoni, delle perdite, delle apparenti sconfitte, delle mancanze.

    «Ci sono persone con cui cominciamo un dialogo che non si interrompe mai. E ci sforziamo di guardarci sempre con i loro occhi, perché sappiamo che non ne verrà alcun male».

     

    Il male viene invece dalla quotidianità che ci circonda, anche quando nessuno lo sospetta, quando sembra scandita da gesti sempre uguali e avvolta da certe nebbie padane che disorientano e sfumano gli aculei del reale. ...

  • Tipo: Blog
    Mar, 24/04/2018 - 10:30

    Tra promessa e viaggio, "L'ultima patria" di Matteo RighettoVia i preamboli: entra subito in medias res il nuovo romanzo di Matteo Righetto, L’ultima patria (Mondadori), secondo capitolo della trilogia iniziata con L’anima della frontiera poco meno di un anno fa. Nel frattempo, la rivoluzione #metoo, ed ecco che ogni storia dedicata a una donna in grado di capovolgere l’ordine costituito – come fa la Jole, protagonista della saga di Righetto – non può che attirare poderosamente l’attenzione.

    Matteo Righetto viene spesso indicato come uno dei migliori traduttori della voce della montagna, per essere stato capace, da La pelle dell’orso ad Apri gli occhi (uno dei più bei...

  • Tipo: Blog
    Mer, 28/02/2018 - 11:30

    Le assaggiatrici di Hitler, quando il destino sfugge di manoSono trascorsi cinquecento millenni da quando l’uomo ha scoperto il fuoco e ha iniziato a cucinare, lasciandosi definitivamente alle spalle la condizione animale. Per Le assaggiatrici di Rosella Postorino (l’ultimo romanzo della scrittrice calabrese, edito da Feltrinelli), però, il rito della cottura del cibo non rappresenta affatto un riscatto. Le assaggiatrici sono un gruppo di donne privilegiate, in apparenza, perché scelte e addirittura stipendiate in un momento di guerra – e quindi di fame, di ristrettezza o mancanza, di necessità – per cibarsi tre volte al giorno dei piatti deliziosi di un menù variato e abbondante cucinato apposta per loro da uno chef. Una condizione da favola, ancor più che romanzesca, se non fosse perché ai loro quotidiani banchetti partecipa, senza sedersi a tavola, un convitato di pietra che si chiama Adolf Hitler. Il Führer ha affittato le loro bocche e i loro stomaci...

  • Tipo: Blog
    Ven, 22/12/2017 - 11:30

    Quando un libro vive. “Il cane, il lupo e Dio” di Folco TerzaniCi sono libri fatti di carta solo in apparenza. Uno di questi è Il cane, il lupo e Dio, di Folco Terzani, per Longanesi, con le illustrazioni di Nicola Magrin. Pagine, inchiostro, stampa, l’apparenza è consueta. Ma quando apri il libro zampilla, tuona, fruscia, gorgoglia, ulula, gracchia, fa ciò che la madre terra deve fare: vive. Anzi, vive due volte, attraverso le parole di Folco e negli acquerelli di Nicola, ed è una doppia vita senza segreti, senza ammiccamenti né allusioni. È tutto raccontato e tutto dipinto perché tutto, in questa vita, è molto più semplice di quanto si creda, pur essendo immenso, irraggiungibile, insondabile, misterioso.

    Gli animali da sempre incarnano le storie meglio degli umani, si spiegano meglio. Dai tempi di Altamira, di Lascaux, fino a San Francesco, a Platero o a Moby Dick, a Buck o al cane di Adelmo Farandola. E se c’è qualcosa di imperscrutabile da raccontare, è opportuno lasciar fare a loro. Che poi il risultato sia parabola, morale della favola o...

  • Tipo: Blog
    Mer, 25/10/2017 - 11:30

    “Il blues del ragazzo bianco” di Paul Beatty e le corde della coscienzaA essere bianco, si impara?  Ci si aspetta, da un bianco, che abbia una coscienza bianca, così come diamo per scontato che un nero nasca con una coscienza nera di serie? Il blues del ragazzo bianco, di Paul Beatty, primo libro (1996) del primo vincitore americano del Man Booker Prize e riedito ora da Fazi, nella traduzione di Nicoletta Vallorani, contiene già vivi germogli di quel mazzo di ortiche strofinato sulle coscienze conformiste che è stato, l’anno scorso, Lo schiavista. La domanda iniziale non è retorica: leggere questo libro dopo che Donald Trump è diventato presidente degli Stati Uniti e ha imposto provvedimenti di autentica discriminazione razziale, scaraventando indietro, in un altro secolo, la storia del Paese, ci obbliga a fare i conti anche con gli stereotipi che divorano le nostre...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.