Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Tutti i contenuti di Monica Bedana

  • Tipo: Blog
    Mar, 28/05/2019 - 10:30

    Un libro prezioso. “Il canto dell’ippopotamo” di Alberto GarliniPer udire Il canto degli ippopotami bisogna essere pronti.Io non lo ero. Mi son fatta pronta all’ultimo romanzo di Alberto Garlini (Mondadori) sotto le scudisciate dei ricordi, del mescolarsi isterico di risa e lacrime, dell’infezione delle stimmate di esser nata a nordest, in provincia, negli stessi anni dei protagonisti, e di aver condiviso con l’autore la ricerca di una vocazione nelle parole e l’amicizia di Pierluigi Cappello, fil rouge del racconto e di molte vite.

    Questo è un libro che misura l’esatta resistenza della corda umana quando si tende oltre il proprio limite; che annota con coraggio quel che accade quando la fune inizia a sfilacciarsi e poi si spezza: è lì, nello schianto, e non altrove, che impariamo a essere noi stessi. E dall’usura del cappio, che si scioglie e ti fa cadere nel baratro, non rimangono tra le dita che filamenti, con cui si prova a tessere una nuova tela di ragno. È fragile, se pensiamo alla tela; ma...

  • Tipo: Blog
    Mar, 05/03/2019 - 13:30

    La storia dell'umanità è una storia di nomadismo. “La terra promessa” di Matteo RighettoLa Jole di Matteo Righetto parte per La terra promessa. La ragazza inconfondibile del romanzo contemporaneo, quella con l’articolo determinativo nel nome e una determinazione travolgente nel carattere, in questo terzo volume della Trilogia della patria – edito, come i precedenti, da Mondadori –, s’imbarca nel viaggio più lungo e impervio: quello che ricongiunge il passato con il futuro.

    Le montagne di Nevada e le coltivazioni di tabacco della Val Brenta si dissolvono nella scia tracciata sulla superficie del mare da una nave di migranti che, nel novembre del 1898, salpa dal porto di Genova per raggiungere il Messico. I contorni fisici dei rilievi montuosi si allontanano sulla mappa, ma non dal cuore e dalla memoria dei protagonisti: i loro pensieri, come la stiva della San Cristoforo, trasportano un passato dolente, fatto di perdita, di fame, di miseria, di torti subìti. L’...

  • Tipo: Blog
    Gio, 31/01/2019 - 09:30

    “Il silenzio che rimane” di Matteo Ferrario, in bilico tra dignità e fugaIl silenzio che rimane è il nuovo romanzo di Matteo Ferrario, che dopo Dammi tutto il tuo male (2017) torna a pubblicare per HarperCollins Italia; Ferrario è infatti il primo scrittore italiano a essere entrato nel catalogo della casa editrice. In questo libro vediamo rinsaldarsi e svilupparsi temi cari all’autore: la solitudine dell’uomo che perde la propria compagna e il tentativo di riassetto dell’asse della propria vita su quello del resto del mondo. Un’operazione che spesso non trova la misura esatta dentro cui inserirsi, nel ruotare dell’esistenza, e consegna Davide, il protagonista, a una forza centripeta che lo espelle dal (micro)cosmo a cui fino a quel momento si è afferrato, per scagliarlo nel più siderale dei silenzi.

    Una coppia del XXI secolo, apparentemente collaudata, si trova, un pomeriggio d’agosto, ad affrontare il caso,...

  • Tipo: Blog
    Ven, 30/11/2018 - 11:30

    L’avventurosa storia di un ragazzo e dei suoi sogni. “Il monaco di Mokha”di Dave EggersI libri di Dave Eggers non sono mai per gli indivanati: il loro principio attivo è l’azione, e spingono chiunque a mettersi in moto. È così anche per Il monaco di Mokha (Mondadori,traduzione Gianni Pannofino) il cui protagonista è un ragazzo, Mokhtar, americano di origine yemenita, che per trasformare in realtà l’idea più folle del pianeta parte mille volte e mille volte si trasforma; ripensa e riprogramma senza sosta il GPS della vita e dei suoi eventi; scavalca con slancio ogni tipo di ostacolo sociale, economico, guerre, pregiudizi, ignoranza. E torna. Torna col suo sogno in valigia. Anzi, in cinque valigie piene di chicchi di caffè.

    Il romanzo si svolge lungo le rotte del caffè, e tocca quindi quasi tutti i continenti e molti secoli di storia. È un racconto rocambolesco, nel senso più puro del termine, perché narra una storia avventurosa, prodigiosa, incredibile, audace a tal...

  • Tipo: Blog
    Ven, 31/08/2018 - 12:30

    Laura Fusconi, “Volo di paglia”, un volo capace di cambiare i ricordiCi sono luoghi che sembrano nati apposta per dar vita a un racconto e poi custodirne la storia. È il caso della vallata che fa da sfondo a Volo di paglia, il primo romanzo di Laura Fusconi; un debutto che lascerà traccia, propiziato da Fazi Editore. Nel libro, il paesaggio diventa memoria; le case (tutte con nome proprio: la Bella, la Vecchia, la Valle, la casa del falco...), il bosco, il torrente, i sentieri, la loro ghiaia e perfino le balle di paglia che ispirano il titolo, non sono semplice scenario ma si trasformano in sentimento, tensione, luogo in cui sussurra il passato.

    Il romanzo si snoda in una terra di antiche pievi, di torri medievali e di dolci colline, dove è impossibile che il tempo lasci un’opera incompiuta e, se ciò accade, una mano interviene sulle vite disegnate a metà e le completa. È la mano attenta e compassionevole di chi ha osservato l’orizzonte del futuro per scrutarne ogni lembo recondito; di chi ha ascoltato i suoni del...

  • Tipo: Blog
    Gio, 28/06/2018 - 09:35

    Il silenzio delle persone preziose. “Come la luce nei sogni” di Paola PredicatoriCome la luce nei sogni, di Paola Predicatori (Bompiani), è un romanzo dedicato alle persone, rare e preziose, accanto alle quali si può rimanere in silenzio.È la storia di uno zio e un nipote, di un nipote e uno zio, del mondo gentile e rispettoso che riescono a costruire tra loro, destinato a rimanere in piedi a dispetto degli sconvolgimenti della vita, degli abbandoni, delle perdite, delle apparenti sconfitte, delle mancanze.

    «Ci sono persone con cui cominciamo un dialogo che non si interrompe mai. E ci sforziamo di guardarci sempre con i loro occhi, perché sappiamo che non ne verrà alcun male».

     

    Il male viene invece dalla quotidianità che ci circonda, anche quando nessuno lo sospetta, quando sembra scandita da gesti sempre uguali e avvolta da certe nebbie padane che disorientano e sfumano gli aculei del reale. ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.