In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Tutti i contenuti di Vlad Sandrini

  • Tipo: Blog
    Gio, 11/05/2017 - 11:30

    “Il blu di Marte”, il nostro sarà un futuro di pace?Con Il blu di Marte, edito da Fanucci nella traduzione di A. Guarnieri, si è conclusa questo febbraio la pubblicazione in italiano della trilogia di Kim Stanley Robinson dedicata al quarto pianeta. Dopo l'uscita del solo primo libro, Il rosso di Marte, negli anni Novanta, il resto della trilogia è stato ripreso di recente in occasione dei lavori per un adattamento televisivo.

    Dopo i primi due volumi in cui il pianeta era oggetto di colonizzazione e teatro di scontri per l'indipendenza, questo terzo libro narra tutto ciò che segue, nel respiro di un'epoca che dura quasi un secolo. Dagli ultimi scontri post-rivoluzionari alla stesura di una costituzione; dai negoziati con le Nazioni Unite, all'affermarsi del lavoro organizzato in cooperative, a uno stile di vita, un'immagine del nucleo familiare, valori individuali e sociali completamente diversi rispetto al passato (il presente, per noi che leggiamo) della Terra. Infine, Robinson trova spazio per raccontarci l'emergere di...

  • Tipo: Blog
    Lun, 13/03/2017 - 12:30

    Come sarà l’Europa del XXV secolo?Con il romanzo Futu.re, pubblicato da edizioni Multiplayer nella traduzione di E. Casali, Dmitry Glukhovsky dipinge un'Europa in cui non muore più nessuno. Perlomeno, non di vecchiaia. Il tema è la sovrappopolazione, che inevitabilmente mi ricorda ben tre delle novelle di Tuf scritte da George Martin.

    È il venticinquesimo secolo. La popolazione è stipata in torri colossali. Gli uomini vivono un'esistenza mediocre in appartamenti da otto metri cubi, corrono su treni ultrarapidi, sgranocchiano cavallette fritte e passano il tempo libero pavoneggiando alle terme i corpi sempre giovani. In un mondo che ha sconfitto la morte, il peggior crimine è mettere al mondo delle bocche da sfamare: Ian è un membro degli Immortali, il corpo speciale che applica le leggi sulle nascite. È un lavoro spietato, e gli Immortali sono stati allevati apposta per essere spietati, fra privazioni e violenza.

    A mettere in moto la trama è una proposta di avanzamento di...

  • Tipo: Blog
    Gio, 29/12/2016 - 12:30

    Le cronache del Monastero rosso per raccontare la violenza sulle donneGiunge a noi dalla Finlandia, grazie ad Atmosphere Libri, il romanzo fantastico Maresi. Cronache del Monastero rosso di Maria Turtschaninoff nella traduzione di A. Storti. La cronaca narra di una novizia in fuga dalla famiglia e da un padre dispotico, violento e testardo. Narra anche la vita quotidiana delle monache e i loro compiti e riti, ma il tema principale è un evergreen che, purtroppo, è sempre attuale in ogni epoca: la violenza verso le donne. Per approfondire, rimando a un post che tratta di casistica sulla percezione sessista.

    Per ambientarci fra le monache, vediamo un attimo il soggetto.

    L'isola di Menos è abitata interamente dalle sorelle e novizie del Monastero rosso, consacrato alla divinità lunare dell'Archimadre. Solo...

  • Tipo: Blog
    Sab, 22/10/2016 - 11:37

    E se Ettore Majorana avesse vinto il premio Nobel?E se Ettore Majorana avesse vinto il premio Nobel per la fisica nel 1945? Come sappiamo, le cose non sono andate così. Lo scienziato è scomparso nel 1938 senza lasciare tracce. Pierfrancesco Prosperi, nel romanzo fantastorico Majorana ha vinto il Nobel, pubblicato quest'anno da Meridiano Zero, ipotizza un corso degli eventi diverso. Secondo il libro, non solo Majorana sarebbe rimasto a disposizione della comunità scientifica in quell'anno, ma nel 1934 avrebbe continuato a collaborare con Enrico Fermi e gli altri “ragazzi di via Panisperna”, scoprendo la fissione dell'atomo. Avrebbe permesso così al proprio Paese di sviluppare la bomba atomica e il reattore nucleare, anticipando di decenni la famigerata guerra fredda.

    Anche il romanzo di Prosperi inizia con la scomparsa di Ettore Majorana: è però il 1945 a Stoccolma, ad appena una settimana dalla cerimonia in cui saranno consegnati i premi Nobel. Il fisico italiano si è volatilizzato. Il protagonista ispettore Castelli si trova a indagare a fianco della polizia svedese per assicurarsi che la mente più brillante del...

  • Tipo: Blog
    Mar, 06/09/2016 - 11:30

    Chi cospira contro la razza umana?Thomas Ligotti è un apprezzato scrittore dell'orrore e questa volta non ci racconta storie, bensì ci dimostra con solide argomentazioni come la coscienza, l'esistenza e la vita stessa siano i nostri peggiori nemici: una vera cospirazione contro la razza umana.

    Prima di spingermi a esaminare nel dettaglio gli argomenti del libro, vorrei investire un minuto a far notare un particolare forse ovvio: La cospirazione contro la razza umana (edito da IlSaggiatore nella traduzione di Luca Fusari) è un libro di pessimismo, ed è anche piuttosto convincente. Ligotti chiama a testimonianza vari filosofi dell'Ottocento e del Novecento, nonché le scoperte della neurologia, e considerazioni su Cristianesimo, Buddismo e self-help, per mettere in dubbio che "essere vivi va bene". Per quanto lui non si definisca strettamente pessimista e cerchi di dare una panoramica dall'esterno su queste posizioni, vengono sviscerate argomentazioni che minano alla base una serena visione dell'esistenza. Se il lettore medio di generi come horror e weird è abituato a tutto questo, anche solo per un po' di...

  • Tipo: Blog
    Mer, 22/06/2016 - 11:30

    E se ci vietassero di leggere e scrivere? Il terribile scenario descritto da Maico MorelliniLa terza memoria è la seconda opera di Maico Morellini nella collana da edicola Urania delle edizioni Mondadori. La prima è datata 2011, in quanto vincitrice del Premio Urania dell’anno precedente. Il genere del romanzo, uscito lo scorso maggio in edicola e in ebook, trova uno spazio a cavallo fra fantascienza e horror. I suoi protagonisti invece mi sembrano prima di tutto i temi astratti, e solo in secondo piano le persone che agiscono e portano avanti la trama. Il primo a farsi notare è il Verbo, che dà corpo e sostanza al significato delle parole. Poi viene la scrittura, grande assente perché è proibita, e questo ci pone di fronte a interessanti dilemmi. Infine il sangue, che è una sostanza sempre affascinante. Vediamo un attimo il soggetto.

     

    Il mondo è passato attraverso una grande devastazione. A Roma, è il Consiglio a tenere insieme la civiltà regolando l’uso del Verbo. Leggere e scrivere è proibito,...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.