14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Le ultime dal blog...

  • Autore: Giordano Belcecchi
    Ven, 07/09/2018 - 10:30

    Due bambini nella Russia di Stalin. “Inseparabili” di Anatolij PristavkinInseparabili, edito da Guerini e associati, è un romanzo di Anatolij Pristavkin, tradotto e curato da Patrizia Deotto. Il libro, il cui sfondo è quello della Russia stalinista (tra gli anni 1944-1945), racconta la storia drammaticamente ironica, a tratti grottesca, di due gemelli identici e inseparabili: i Kuz’min.

    La cifra caratterizzante dei due protagonisti è insita proprio nella loro complementarità, se Saska è una vera e propria fucina di idee e riflessioni, Kol’ka è in grado di dare forma ai progetti del primo. Dopo i primi anni trascorsi nell’orfanotrofio di Tomilino – cittadina della Russia centrale –, dove più volte avevano dato dimostrazione delle loro forza, della loro tenacia e del loro ingegno, vengono trasferiti presso il Caucaso, dipinto dai racconti che i due undicenni sentono quotidianamente e dalla grande letteratura russa come un vero e proprio locus amoenus.

     

    ...

  • Autore: Martino Baldi
    Gio, 06/09/2018 - 12:30

    [1-3-1] Tra amore e guerra, la poetica del buio. “Country Dark” di Chris OffuttPuntata n. 4 della rubrica 1-3-1

     

    È il 1954. È questo l’anno al centro di Country Dark di Chris Offutt (minimum fax, traduzione di R. Serrai). Tucker, giovanissimo veterano della guerra di Corea, sta facendo ritorno a casa. È un ragazzo selvatico e solitario. Insofferente alla compagnia degli altri reduci, scende dal treno a Cincinnati, nell'Ohio, per percorrere in solitaria le ultime cento miglia che lo separano da Morehaed, nel Kentucky. Ha da poco varcato il confine tra i due stati quando si imbatte in Rhonda, minuta adolescente inseguita da suo zio, che ha tentato di violentarla il giorno stesso del funerale di suo padre. Soccorsa la ragazza, i due si trovano bloccati in auto da una tempesta per un’intera notte, al termine della quale decidono di sposarsi. Sembra una favola. Voltata pagina, la favola è finita. Sono passati dieci anni. Tucker fa il contrabbandiere. I due hanno avuto cinque figli. A eccezione della piccola Jo, sono tutti...

  • Autore: La Redazione
    Gio, 06/09/2018 - 12:30

    I 10 libri di narrativa italiana più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di narrativa italiana più venduti nella settimana dal 27 agosto al 2 settembre 2018.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Sul podio troviamo libri editi da Sellerio, Guanda ed Edizioni E/O. Edizioni E/O è la casa editrice con più libri in top 10 con quattro titoli, seguita da Einaudi e Sellerio con due libri a testa. Tutti gli altri editori hanno un solo romanzo in classifica.

     

    10. Storia della bambina perduta. L’amica geniale. Vol. 4 di Elena Ferrante (Edizioni E/O)

    ...

  • Autore: Fabio Cozzi
    Gio, 06/09/2018 - 10:30

    La scrittura e i suoi fantasmi. “Il silenzio di averti accanto” di Giancarlo MarinelliLa stagione politica che stiamo vivendo è soggetta a molte interpretazioni; mai come in questo momento c'è il bisogno quindi di volgersi all'indietro per capire se questa situazione sia figlia della storia più e meno recente del nostro Paese. Il Moloch inamovibile con cui fare i conti è naturalmente, e purtroppo, il Ventennio fascista (sarebbe bello immaginare come fa Stefano Trucco nel suo romanzo distopico che la dittatura non sia mai esistita). Nel dopoguerra ci siamo beati dell'espressione “Italiani brava gente”, per poi scoprire che siamo stati un popolo che ha fatto le stesse cose, forse anche peggiori, di tante altre nazioni: i metodi utilizzati dall'esercito nella guerra d'Etiopia, il manifesto della...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Gio, 06/09/2018 - 10:30

    Il legame tra cinema e massoneria. Intervista a Vincenzo SaccoScreens wide shut. Cinema e massoneria è un saggio appena pubblicato da Rogas Edizioni, in cui Vincenzo Sacco, giovane regista, autore di diversi cortometraggi e direttore della distribuzione per la casa di produzione Altre Storie, racconta un tema complesso e affascinante: il rapporto inaspettatamente stretto che vige da sempre tra la massoneria e l’industria cinematografica. Questo rapporto comprende non solo l’appartenenza di un alto numero di attori, registi e produttori alla massoneria, ma anche il ruolo che temi e simboli massonici hanno assunto all’interno di moltissimi film, in certi casi come semplici citazioni a stento leggibili dallo spettatore medio,in altri assumendo un’importanza decisiva nella costruzione della trama di opere assai famose.

     

    Il saggio si rivolge quindi sia a chi è interessato alla massoneria, sia ai cinefili, ai quali offre una rilettura molto particolare della storia del cinema. Abbiamo fatto qualche domanda in proposito a...

  • Autore: Irina Turcanu
    Mer, 05/09/2018 - 12:30

    “Tutto il resto è provvisorio”, il giallo ribelle di Guido BarbujaniÈ uscito per Bompiani l’ultimo romanzo di Guido Barbujani, Tutto il resto è provvisorio, una storia travolgente e piena di sorprese sin dal primo capitolo, appena incontrato un certo Gianni Schuft.

    È padovano il protagonista e voce narrante di questa vicenda che ha dello straordinario, ma anche del perfettamente normale, possibile, quasi inevitabile. Schuft ha cinquant’anni, una moglie e un negozio-bottega che va a gonfie vele. Con lui lavorano Pacia, Frigo e Biasin. Uomini fidati, o comunque che non hanno mai dato motivi per non fidarsi di loro. Pancia e Frigo sono i tipi dall’intuito giusto, che scendono in campo e negoziano per una panca, un vecchio letto, un certo lampadario impolverato e dismesso. Loro li comprano, per conto di Schuft, poi li portano da Biasin, che dà nuova vita a questi oggetti dimenticati. Gli affari vanno davvero bene e Schuft non ha di che lamentarsi. Anche con la moglie le cose vanno bene, vanno per inerzia, ma non c’è da lamentarsi nemmeno di lei. Non hanno...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.