Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Le ultime dal blog...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 07/02/2018 - 10:30

    Virginia Woolf, online il suo album fotograficoLa notizia sarà senz’altro accolta positivamente da tutti gli amanti di Virginia Woolf.

    L’università di Harvard ha infatti digitalizzato un album fotografico dell’autrice di Gita al faro e Orlando.

     

    Ci sono molte foto che ritraggono momenti di vacanza o famigliari; paesaggi e animali; ritagli di giornali e riviste e ovviamente il giardino. Gli album coprono un periodo che va dal 1890 al 1947 e includono alcune foto aggiunte da Leonard dopo la morte di Virginia. Alcune foto sono classificate con un’etichetta. Alcune pagine degli album sono in bianco. Le fotografie non sono inserite secondo un ordine particolare.

     

    Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

    ...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 07/02/2018 - 09:30

    Si scrive fa, fà o fa'? Come non sbagliare maiSi scrive fa, fà o fa’? Ecco una questione spinosa che riguarda l’uso del verbo “fare”. E se state leggendo quest’articolo il dubbio sicuramente sarà sorto anche a voi. Ovviamente non è una cosa di cui vergognarsi perché scrivendo può capitare a chiunque di lasciarsi prendere da un dubbio e spesso proprio su quegli argomenti che in altre occasioni sono sembrati stupidi.

    Ma andiamo con ordine e diciamo subito che nel caso della differenza tra fa, fà e fa’ non siamo in una zona grigia della lingua italiana, cioè non si tratta di una di quelle questioni in cui è difficile dare una risposta certa.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

     

    Anzi, alla domanda “si scrive fa, fà o fa’?” possiamo rispondere in maniera indubitabile a seconda del contesto in cui ci troviamo.

    Infatti,...

  • Autore: La Redazione
    Mar, 06/02/2018 - 12:30

    [ESTRATTO] Le Olimpiadi invernali in Corea nel noir “La pattinatrice sul mare” di Paolo FoschiInizieranno tra pochi giorni, il 9 gennaio per essere precisi, le Olimpiadi invernali nella Corea del Sud e già sono al centro di una storia noir molto intensa e ricca di suspense. Parliamo di La pattinatrice sul mare di Paolo Foschi, edito da Giulio Perrone Editore.

    Una storia, quella raccontata da Foschi, che riesce a tenere insieme le Olimpiadi coreane con un reality tv sponsorizzato da un petroliere russo, una pattinatrice sul ghiaccio con un ex pugile responsabile della Sezione crimini sportivi della questura di Roma.

    Qui di seguito l’inizio del libro, su gentile concessione dell’editore.

     

    Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

     

    ...
  • Autore: Gaël Pernettaz
    Mar, 06/02/2018 - 11:30

    Francesca Genti e le poesie per la donna del terzo millennio«Un libro di poesie molto provocatorie e ironiche, al femminile»; in questi termini ha riassunto tale raccolta Laura Donnini, Direttore Generale di Harper Collins Italia, il 13 gennaio scorso a 8 e mezzo, popolare programma televisivo di La7. Un libro peculiare, moderno, pop e decisamente non conforme, aggiungeremmo noi, colpevoli (è meglio ammetterlo sin dal principio) in quanto membri del sesso maschile di non essere il target primario di questo volume, pensato per e diretto a donne e giovani, come, oltre alla parole della stessa Donnini, suggeriscono alcuni titoli delle poesie raccolte (quali Tutte noi sentendo le canzoni o Tutte noi qualche volta andiamo) e la dedica posta in esergo al volume che recita chiaramente: A tutte noi.

    Anche la sofferenza ha la sua data di scadenza è l’ultima fatica poetica di Francesca Genti, torinese per nascita e milanese di adozione, che ha raccolto qui il lavoro di tutta una vita, scegliendo e...

  • Autore: La Redazione
    Mar, 06/02/2018 - 10:30

    Qual è il libro più tradotto al mondo?Cari lettori, oggi vi diciamo qual è il libro più tradotto al mondo, a eccezione dei testi religiosi che, inutile dirlo, detengono primati assoluti da questo punto di vista. Anzi, il libro più tradotto di tutti i tempi è proprio la Bibbia, che escludiamo per ovvi motivi.

    Ma se teniamo fuori la Bibbia e tutti gli altri libri di natura religiosa, qual è il libro più tradotto al mondo? Dal 2017, dopo essere stato reso disponibile anche in ḥassāniyya, una variante nord africana dell’arabo e raggiungendo così quota trecento traduzioni, il libro più tradotto al mondo è Il piccolo principe di Antoine Saint-Exupéry.

     

    Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

     

    Pubblicato per la prima volta nel 1943, questa piccola grande storia ha saputo conquistare il cuore di milioni di...

  • Autore: Francesco Borrasso
    Mar, 06/02/2018 - 09:30

    Il mondo uguale a se stesso. “I provinciali” di David ManzoniPuntata n. 17 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «Giulio cammina ondoso per la piazza, le mani fra i capelli radi e la ramazza in mano. Il giorno ha fatto la pelle nuova tra nuvole bianche come meringhe, ma lui è già attivo in barba al caldo e al cielo stinto. Ha rovistato in ogni pertugio della chiesa, infruttuosamente, a conferma che la chiave, don Lamberto, la porta con sé.»

     

    Il tempo fermo, il tempo vuoto, le ore che passano e che non passano poi mai. La vita facile o la vita calma, le abitudini, le stesse facce, i movimenti uguali di una giornata, due giornate, forse un anno intero, sempre gli stessi. Ci sono luoghi che restano immobili e si piegano continuamente su se stessi, attimi che passano e nessuno se ne accorge, momenti che non restano.

    Esistono stati di calma che sembrano talmente reali da poter essere toccati, ma...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.