Corso online di Editing

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Corso online di Scrittura Creativa

Le ultime dal blog...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Gio, 03/09/2020 - 10:30

    Perché “Scrivere fa bene”. Intervista a Giada CipollettaScrivere fa bene (Dario Flaccovio Editore, 2020) è un manuale di auto-aiuto scritto da Giada Cipolletta e pubblicato in una collana dedicata alla psicologia. Non si tratta quindi di un testo propedeutico alla scrittura creativa, come qualcuno potrebbe pensare dal titolo, ma di un percorso che vuole invitare a utilizzare la scrittura come mezzo per esprimere i propri pensieri ed emozioni: anche se viviamo in un mondo pieno di parole e se in apparenza ne facciamo un uso sempre più frequente (ad esempio sui social), non è detto che questo nostro uso sia corretto e in grado di esprimere davvero le nostre idee.

    Giada Cipolletta, autrice eclettica impegnata su vari fronti della comunicazione, ha scritto un libro che mescola temi scientifici e riflessioni personali, in cui spesso si rivolge confidenzialmente al lettore e non esita a raccontarsi in prima persona. Ne abbiamo parlato con l’autrice in questa intervista.

    ...
  • Autore: Irina Turcanu
    Gio, 03/09/2020 - 10:30

    Premio Campiello 2020 – Intervista a Remo RapinoLiborio è un pazzo, una cocciamatte, affronta la vita un passo alla volta spiegandosi tutte le disgrazie con una sola ragione: i segni neri. In Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio di Remo Rapino (Minimum Fax) echeggia il Novecento, la scuola, il crescere in fretta, l’apprendistato in una bottega, la Seconda guerra mondiale e poi la Resistenza, la fabbrica, ma anche il manicomio e la solitudine. Forse è questa la nota distintiva di Liborio, la più marcata: la solitudine. Perde i cari in tenera età e chi entra nella sua vita è più una cometa che un albero. È solitario anche nel modo in cui interpreta la vita e la felicità. Che il denominatore comune ultimo della pazzia sia, in verità, l’esser soli? Questo è solo uno degli interrogativi che sorgono nel leggere la vicenda di Bonfiglio Liborio che Remo Rapino ci racconta dalla sua nascita e fino al momento in cui si congeda da questo mondo.

    Ciò che sorprende maggiormente, però, è la lingua. Le parole di Liborio risuonano nella mente, forti, pregnanti, autentiche. Parla a modo suo e si fa presto a lasciarsi trascinare dal suo...

  • Autore: Giovanna Nappi
    Mer, 02/09/2020 - 12:30

    Gli Eletti della letteratura. Conrad e Joyce per Alter Ego«Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire»: così scriveva Italo Calvino. E ai classici è dedicata la collana Eletti di Alter Ego edizioni, alla loro riscoperta e valorizzazione. L’editore ha scelto di riproporre al grande pubblico i capolavori della letteratura italiana e internazionale, in formato economico e tascabile, dal 2012, affidando la consulenza letteraria a Dario Pontuale: con l’intento di offrire le pietre miliari che mai dovrebbero mancare nella libreria di un lettore, tra gli Eletti figurano titoli come Alice nel paese delle meraviglie, La sirenetta, Canto di Natale.

    Ma non solo. Ai libri più noti, si affiancano le Gemme, perle dimenticate o introvabili delle grandi penne del passato. Nel catalogo compaiono I racconti di viaggio di Dickens, La cucina futurista di Marinetti, i racconti di Maupassant, Stevenson, Balzac, Poe, Capuano, e molti altri.

    Per i veri cultori della...

  • Autore: Gianluca Garrapa
    Mer, 02/09/2020 - 10:30

    Un saggio della madonna. “Breve storia della risata” di Terry EagletonBreve storia della risata è un saggio del critico inglese Terry Eagleton, pubblicato per Il Saggiatore nella traduzione di Denis Pitter, che racconta il viaggio esilarante nell’umorismo attraverso paesaggi letterari e interpretativi che costeggiano antropologia, filosofia, psicoanalisi, socio-politica, storia, religione. E per quanto l’orizzonte di riferimento sia più che altro la comicità anglosassone e irlandese, non lesina riferimenti ad autori come Rabelais o Bachtin, Nietzsche e Gramsci: «la risata è un fenomeno universale, il che non significa uniforme».

    Innanzitutto ridere è un fenomeno che tocca anima e corpo. Si muore dal ridere, letteralmente, e non v’è discrimine tra pianto e riso, tra battuta e poesia. La risata è conoscenza ulteriore del mondo.

    «Paziente: Quanto tempo mi resta da vivere? Dottore: Dieci. Paziente: Dieci cosa? Anni? Mesi? Settimane? Dottore...

  • Autore: Morgan Palmas
    Mer, 02/09/2020 - 09:37

    Premio Campiello 2020 – Intervista a Patrizia CavalliLeggere Con passi giapponesi di Patrizia Cavalli (Einaudi), se ci si abbandona senza riflessione, è un’immersione nella bellezza, soprattutto estetica. Una bellezza che ci attraversa e ci pungola, lasciando talvolta disorientati, tale è la sua potenza. Senza riflessione perché dopo i primi momenti di godimento letterario emergono la malinconia, la tristezza, la complessità della solitudine. A volte i frammenti di Cavalli sembrano un viaggio epistemologico, una disperata ricerca scientifica dei principi con i quali conoscere davvero le cose. Dalle piccole vicende della vita è possibile entrare nel suo orizzonte, peraltro in continuo divenire perché mai appagato, senza così tracciare un percorso di indagine definito e definitivo, ecco uno degli elementi caratteristici: avanzare cercando un principio per poi ritrovarsi nella consapevolezza che non servirà. Eppure, nonostante lo sfondo di malinconia, di tristezza e di complessità della solitudine, leggere Con passi giapponesi, tra la cinquina finalista del Premio Campiello 2020, dona alla fine...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Mar, 01/09/2020 - 12:30

    “Il violino della salvezza”, un thriller triestino tra passato e presenteIl violino della salvezza (Libromania, 2020) è il romanzo con cui Salvo Bilardello, chimico prestato alla letteratura che vive tra Trieste e Marsala, ha vinto la quarta edizione del premio “Fai viaggiare la tua storia” organizzato dalla casa editrice Libromania in collaborazione con la società Autogrill.

    Siciliano trapiantato nella Venezia Giulia, Belardinello ha scelto di ambientare la sua storia a Trieste, immergendo il lettore fin dalle prime righe del romanzo in quello che forse è l’appuntamento annuale più importante per chi vive in quella città: il giorno in cui si disputa la tradizionale regata velica della Barcolana, una gara unica al mondo che prevede la partecipazione indiscriminata di barche a vela di tutti i tipi e di tutte le dimensioni, che si sfidano in un percorso nel golfo di...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.