I 5 comportamenti che ci rendono infelici

Come descrivere le emozioni nel tuo romanzo – 7 suggerimenti

Come leggere più saggi – 3 consigli

Le abitudini di scrittura di Susan Sontag

Le ultime dal blog...

  • Autore: Alberto Carollo
    Lun, 13/02/2017 - 10:30

    Il fascino (auto)distruttivo della borghesia in “Padania”. Intervista a Massimiliano SantarossaMassimiliano Santarossa (Pordenone, 1974) compie proprio questo mese dieci anni di scrittura. Ha esordito con Storie dal fondo (2007) per Biblioteca dell’Immagine; tra i suoi libri Cosa succede in città (2011, Baldini Castoldi Dalai editore) e Il Male (2013, Hacca edizioni).

    Sul Romanzo ha raggiunto l’autore per parlare con lui di Padania (2016, Biblioteca dell’immagine), il suo ultimo lavoro che sta raccogliendo ampi consensi di critica e di pubblico. Il romanzo delinea un ritratto famigliare e sociale, raccontando la crisi e le trasformazioni dell’alta borghesia, negli anni della grande crisi economica, nelle regioni del Nord Italia.

     

    Io inizierei dalla copertina, che evidenzia una ben famigliare cartina...

  • Autore: Leonardo Palmisano
    Lun, 13/02/2017 - 09:30

    Sanremo è più social che televisivoLa dimensione canora, la qualità della musica e delle parole cantate a Sanremo sono state offuscate da un eccesso di dibattito sui social. Facebook e Twitter sono diventati il terreno sul quale si sono affrontate le tifoserie dell’uno o dell’altro cantante, più su un piano quasi politico che culturale. Chi per la Mannoia, chi per la Turci, chi per i protetti della De Filippi: tutto in nome di una santificazione del festival come specchio del Paese. Ma non è così.

    Sanremo non è l’Italia. Il suo pubblico è una porzione minoritaria di società. I suoi cantanti non sono l’interpretazione artistica dell’italianità tutta, ma un pezzetto neanche così realistico. Si sono rincorse interpretazioni del festival del tutto fuori luogo, come se una competizione canora possa davvero racchiudere il senso di sessanta milioni di persone. A scorrere le bacheche e le pagine dei social, ci si è resi conto della pochezza culturale dell’Italia socializzata virtualmente. Si sono incrociati temi come la rottamazione, i giovani contro i vecchi, i testi...

  • Autore: Irene Sorrentino
    Sab, 11/02/2017 - 11:30

    "La Natura Esposta" di Erri De Luca, storie di attraversamentiL’ultimo lavoro di Erri De Luca La Natura Esposta uscito lo scorso autunno per Feltrinelli è stato salutato come il ritorno al romanzo dello scrittore partenopeo.

    La Natura Esposta racconta di un uomo di montagna abile nei lavori manuali, che aggiusta, ripara un po’ tutto quel che gli capita a tiro. La sua montagna però non è quella delle piste sciistiche o dei programmi tv, ma è quella dei confini oggigiorno sempre più segnati e, pertanto, sempre più sfumati. Lui quei confini li attraversa spesso e non da solo, accompagna chi vuole passare dall’altra parte o meglio chi desidera «attraversare» per un dove che non è dato sapere quale sia. Perché probabilmente passare attraverso è lo scopo di chi accompagna e di chi è accompagnato.

    «Cercano di attraversare il confine, le autorità lasciano fare per non doversi occupare di loro. Abitiamo una terra di transiti. Qualcuno di loro...

  • Autore: La Redazione
    Sab, 11/02/2017 - 09:30

    Il mistero dell’identità e il fascino pericoloso dei gemelliGiocare con la propria identità può essere molto pericoloso, soprattutto se a farlo sono due gemelle identiche eppure così diverse tra loro. Sì, è proprio questo che fanno la silenziosa, gregaria e obbediente Ellie e la leader e quasi tirannica Hellen: decidono a un certo punto di scambiarsi i ruoli, assumendo ognuna la fisicità e il carattere dell’altra, al punto da riuscire a rendersi irriconoscibili persino alla madre. Ma non tutto fila liscio come avevano previste, perché Ellie è così presa dall’essere Hellen che si rifiuta di ritornare alla sua vera identità e da qui parte uno dei thriller psicologici più avvincenti del momento, La gemella sbagliata di Ann Morgan, edito da Piemme nella traduzione di Rachele Santoro.

    Salutato dalla stampa inglese e americana come un vero capolavoro del genere, La gemella sbagliata segna l’esordio nella narrativa di Ann Morgan che ha deciso di rispondere a qualche nostra breve domanda.

     

    ...

  • Autore: La Redazione
    Ven, 10/02/2017 - 13:30

    I 10 libri di narrativa straniera più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di narrativa straniera più venduti nella settimana dal 30 gennaio al 5 febbraio 2017.

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

    Il podio di questa settimana è occupato da Rizzoli, Adelphi e Piemme. Le case editrici con più libri in classifica sono Mondadori e Piemme, con tre titoli a testa. Tutti gli altri editori sono presenti in top10 con un solo libro.

     

    10. 1984 di George Orwell (Mondadori)

    ...

  • Autore: La Redazione
    Ven, 10/02/2017 - 12:30

    80 mila euro per un libro! Ecco biblioteca più costosa della RussiaSì, avete letto bene: 80 mila euro per un solo libro. Dove? In Russia. Anche se vi starete chiedendo perché una biblioteca dovrebbe vendere libri.

    Cominciamo subito col dire che si tratta di una biblioteca privata, di proprietà della casa editrice Alfaret, che ha sede a San Pietroburgo. Aperta a dicembre 2016, Capella Book, questo il nome, ricorda quelle meravigliose biblioteche oxfordiane e, secondo «Russian beyond Frontiers», sembrerebbe addirittura uscita da un romanzo di Umberto Eco.

    La biblioteca contiene oltre 5 mila libri rari che coprono un periodo che va dal XVI al XIX secolo, tutti pubblicati da Alfaret. Il prezzo medio per libro varia dai 30 ai 50 mila rubri (cioè, da 480 a 800 euro), ma alcune edizioni sono molto più costose, dato che il prezzo dipende da una serie di fattori, come la rarità e il formato...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.