Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Le ultime dal blog...

  • Autore: Leonardo Palmisano
    Lun, 15/05/2017 - 09:30

    Il populismo inutile delle magliette gialleI rifiuti per strada, le polemiche tra parti politiche, la critica severa di Cantone al sistema rifiuti capitolino, ed ecco che spunta un movimento interno al Pd, quello dei pulitori della domenica, le Magliette Gialle.

    Niente da dire sul movente, è più che giusto vivere in un ambiente, una città sana e pulita. Meno giusto far di questo una campagna populistica per riaffermare la propria presenza politica sul territorio, dopo una batosta epocale. Il punto è fin dove si può spingere il populismo in Italia senza che nessuno alzi la testa e la voce e cominci a reclamare quel che è giusto: governo dei territori con competenza.

     

    Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

     

    Roma è in declino irreversibile da decenni, oberata di debiti e molto male amministrata da mezzo secolo. Roma è la cartina di tornasole,...

  • Autore: La Redazione
    Dom, 14/05/2017 - 09:30

    Hai un inedito nel cassetto? Cairo editore è pronto a pubblicarloSì, se avete un inedito pronto, non siate timidi. Armatevi di coraggio e preparatevi per spedirlo perché c’è in gioco la tanto desiderata pubblicazione con un editore nazionale: Cairo. Per intenderci, stiamo parlando della casa editrice che ha pubblicato i libri di Annarita Briganti (L’amore è una favola e Non chiedermi come sei nata) oltre all’ultimo romanzo di Elisabetta Cametti (Caino).

    Come fare? Semplice, basta partecipare alla quinta edizione del Premio Leggi in salute – Angelo Zanibelli, promosso da Sanofi in memoria del suo Direttore Comunicazione e Relazioni Istituzionali Angelo Zanibelli e dedicato a opere letterarie edite e inedite che pongano al centro storie che narrano di salute, tematiche sanitarie ed esperienza di malattia.

    «Siamo molto orgogliosi di questa nuova edizione. Per la...

  • Autore: La Redazione
    Sab, 13/05/2017 - 21:15

    Morto Oliviero Beha – Il suo testamento al nipotinoÈ morto il giornalista, scrittore e conduttore televisivo e radiofonico Oliviero Beha.

    Si è spento all’età di 68 anni. A darne l’annuncio la figlia Germana: «È stato un male molto veloce, papà se n'è andato abbracciato da tutta la sua grande famiglia allargata di parenti e amici».

    Qui di seguito riportiamo un estratto da Mio nipote nella giungla (Chiarelettere), il libro testamento scritto da Oliviero Beha per suo nipote:

     

    Lui è lì, che sospira nel mondo, ormai è in piedi e cammina da un pezzo pur avendo compiuto un anno da pochi mesi. Gorgheggia anche parole basiche. Lui è lì, e come una folgorazione nella comune, banale e straordinaria esperienza di un nipote, di due generazioni dopo di te, del tempo che corre negli anni davvero luce (be’, insomma, anche in penombra…), improvvisamente mi colpisce come uno schiaffo la realtà del futuro.

    È lui il futuro, e gli altri come lui, qui e dappertutto,...

  • Autore: Monica Raffaele Addamo
    Sab, 13/05/2017 - 11:30

    Essere neri in Germania. “Slumberland” di Paul BeattyEcco un cospicuo assaggio da Slumberland di Paul Beatty (vincitore del Man Booker Prize lo scorso anno, con Lo schiavista), per farsi un’idea del tono mantenuto costante nelle trecentoventi pagine del romanzo:

    «Ormai è ufficiale: i negri sono esseri umani. Lo dicono tutti, perfino gli inglesi. Non ha importanza se ci credono davvero; siamo mediocri e banali come il resto della specie. Le anime tormentate dei nostri morti ora sono libere di esprimere ciò che sono in realtà, oltre quella patina da primitivi moderni. Josephine Baker può togliersi l’osso dal naso, e il suo scheletro dalle gambe storte può tornare alla propria dotazione originaria di duecentosei. Il fantasma tormentato di Langston Hughes può posare la stilografica Montblanc (un regalo) e spalancare la bocca. Non per recitare i suoi versi populisti in rima, ma per leccare e succhiare il portentoso membro di un delinquente di Harlem e mettere in pratica quella che dopotutto è la vera tradizione orale. I nostri rivoluzionari possono deporre le armi. La guerra è finita...

  • Autore: La Redazione
    Sab, 13/05/2017 - 09:30

    Martin Scorsese e i 39 film consigliati a un giovane registaQualche anno fa un giovane regista, Colin Levy, ha vissuto un’esperienza che egli stesso ha definito come «determinante nel suo percorso come regista». Levy ha avuto l’opportunità di un incontro con Martin Scorsese presso gli uffici del regista americano.

    Un paio di settimane dopo, l’assistente di Scorsese invia a Colin qualche libro e una lista di 39 film non americani che il giovane aspirante registra potrebbe vedere per completare la sua formazione, come lo stesso assistente di Scorse scrive a Levy nella lettera di accompagnamento.

    Ecco la lista dei trentanove film scelti da Scorsese:

     

    1. Nosferatu(1922) – F.W. Murnau

    2. Metropolis (1927) – Fritz Lang

    3. Il dottor Mabuse (1922) – Fritz Lang

    4. Napoleone (1927) – Abel Gance

    ...
  • Autore: La Redazione
    Ven, 12/05/2017 - 13:30

    I 10 libri di narrativa straniera più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di narrativa straniera più venduti nella settimana dal 01 al 07 maggio 2017.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato da Feltrinelli, Piemme e Mondadori. Le case editrici con più libri in classifica sono Einaudi e Piemme con due titoli a testa, tutti gli altri editori hanno un solo romanzo in classifica.

     

    10. Allontanarsi. La saga dei Cazalet di Elizabeth Jane Howard (Fazi)

    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.