Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Le ultime dal blog...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Mar, 10/10/2017 - 10:30

    Una domenica a casa Buticchi parlando di "La luce dell'impero"Per presentare La luce dell'impero (Longanesi, 2017), undicesimo episodio delle avventure di Sara Terracini e Oswald Breil, Marco Buticchi ha invitato un gruppo molto ristretto di blogger nella sua bella casa sulla collina che sovrasta Lerici, da cui si gode un magnifico panorama su Portovenere e il golfo di La Spezia.

    Qui Buticchi trascorre soprattutto i mesi invernali dedicandosi alla scrittura, mentre quelli estivi lo vedono impegnato nella gestione del Lido di Lerici, storico stabilimento balneare, e di un albergo annesso.

    Sembra curioso che uno scrittore affermato trascorra le sue estati appollaiato per molto tempo sulla postazione riservata ai bagnini, ma questo è proprio il caso di Buticchi, che su questa sua esperienza ha scritto anche il divertente Scusi, bagnino, l'ombrellone non funziona! (Longanesi, 2006): è stando a...

  • Autore: Francesco Borrasso
    Mar, 10/10/2017 - 09:30

    Cos’è la felicità perfetta? Ce lo racconta James Salter[Prima puntata della rubrica La bellezza nascosta]

     

    “Nedra, sei felice?” chiese lui. Felice. Lei voleva essere libera.

    La libertà, dunque, che potrebbe forse essere un sintomo della felicità, o viceversa, il suo inganno.

    Ma esiste qualcosa di effimero tanto quanto il sentirsi felici?

    Ci sono vari spostamenti, movimenti, nella vita di un uomo, e poi c’è la continua ricerca di qualcosa, qualcuno, che possa riempirlo di quella luce che da solo non pare in grado di trovare.

    Ma se nessuna “felicità” è perfetta, allora nessun rapporto sopravvive senza qualcosa di sotterraneo che scava, e se le fondamenta non sono così forti, l’intera struttura rischia di crollare, sul più bello. Cosa ci rende liberi, poi, è un luogo oscuro; un gioco a cui iniziamo a partecipare sin da bambini, e il più delle volte, non ci sono vincitori.

    Le coordinate emozionali...

  • Autore: La Redazione
    Lun, 09/10/2017 - 12:30

    I 10 libri di saggistica più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di saggistica più venduti nella settimana dal 25 settembre al 01 ottobre 2017.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato daMondadori, Adelphi e Feltrinelli.

    Adelphi è le casa editrice con più libri in top10 con tre titoli in classifica, seguita da San Paolo Edizioni con due libri. Tutti gli altri editori sono presenti con un solo libro.

     

    10. Vangelo. Nuovo testo CEI (San Paolo Edizioni)

    ...

  • Autore: Barbara Scalco
    Lun, 09/10/2017 - 11:30

    “Sangue giusto” di Francesca Melandri. Il passato che vorremmo dimenticareEdito da Rizzoli, Sangue giusto è il romanzo con il quale Francesca Melandri chiude una specie di trilogia rivolta ai “padri”: padri presenti, padri assenti o padri dalla presenza ingombrante come lo descrive in quest’ultimo racconto.

    A precederlo sono infatti Eva dorme (Arnoldo Mondadori Editore, 2010) e Più alto del mare (Rizzoli, 2012). In tutta la trilogia il tema predominante sembra essere la patria, il passato di un’Italia nascosta fra maschere d’intolleranza che devono essere abbandonate a favore di un’autoanalisi approfondita di ciò che il nostro popolo ha fatto, di ciò che siamo e di quanto il passato debba essere ricordato a mente lucida nella prospettiva di un futuro cosciente delle proprie radici.

    Sangue giusto è ambientato a Roma nel 2010 e vede come protagonista Ilaria, un’...

  • Autore: Gerardo Perrotta
    Lun, 09/10/2017 - 10:30

    Raccontare la voglia di normalità degli adolescenti. Intervista a Laura FacchiNon è facile cogliere quel desiderio di normalità che tutti gli adolescenti provano e che spesso si traduce in qualcosa che è molto simile alla sofferenza, perché li spinge a non sentirsi adeguati a chi e a ciò che li circonda.

    È questo uno dei temi al centro di Il giglio d’oro, romanzo di fantascienza di Laura Facchi, da pochissimo edito da DeA Planeta.

    Due adolescenti sono i protagonisti, Astid sul pianeta Terra e Kami su Lundea, pianeta gemello della Terra nelle mani dittatore Gondron. E se Astrid è alle prese con una sua battaglia personale che la vede sentirsi sempre più inadatta al mondo dei suoi coetanei, al punto di pensare di essere una fata dei boschi che dovrà ritornare nel suo mondo prima o poi, Kami si affida il compito di riportare la pace a Lundea. Entrambi dovranno imparare ad accettarsi, a fare i conti con la loro diversità, attraverso un percorso che non sarà facile.

    Anche di questo...

  • Autore: La Redazione
    Lun, 09/10/2017 - 09:30

    Che Guevara nel bellissimo ricordo di Erri De LucaRicorrono oggi i cinquant’anni della morte di Che Guevara, ucciso nel 1967 da Mario Terán, nel bel mezzo di quella che sembra essere stata una vera e propria esecuzione sommaria.

     

    Per celebrare l’anniversario e ricordare la figura di un uomo che non ha mai smesso di affascinare intere generazioni di più e meno giovani, l’editore Nova Delphi fa uscire oggi Io e il Che, a cura di Nadia Angelucci e Gianni Tarquini.

     

    Il testo raccoglie le conversazioni dei due curatori con Paco Ignacio Taibo II, Juan Martín Guevara, José “Pepe” Mujica, Erri De Luca, Osvaldo Bayer, Valerio Evangelisti, Pino Cacucci, Letizia Battaglia, Miguel Benasayag, Luciana Castellina, Massimo Carlotto, Piergiorgio Odifreddi… tutti accomunati dal desiderio di ricordare il Che e provare a fornire una lettura diversa delle sue gesta e della sua persona.

    Qui di seguito un estratto del libro, con la poesia...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.