In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Le ultime dal blog...

  • Autore: Fulvia Mezi
    Mer, 24/06/2020 - 12:30

    Riscoprire Guido PioveneIn pochi si ricordano di Guido Piovene (1907-1974), eppure lo scrittore vicentino è stato protagonista della scena letteraria per lungo tempo: dagli esordi su riviste del calibro di «Solaria» e «Campo di Marte» alla frequentazione del «Bar delle Giubbe Rosse» a Firenze fino alla vittoria del Premio Strega nel 1970 con Le stelle fredde.

    Suo mentore è stato Giuseppe Antonio Borgese, critico letterario e scrittore anch’egli (la sua opera più nota è il romanzo con protagonista l’inetto Rubè), difensore di altri talenti incompresi, come, ad esempio, Federigo Tozzi.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

     

    Piovene ha esordito nel 1931 con la raccolta di racconti La vedova allegra, dedicato proprio al suo maestro, al quale era così affezionato da prendersi “due bastonature” per difenderlo da un’aggressione fascista: «A G.A. Borgese dedico questo mio primo, poverissimo libro […]». I sei racconti sono incentrati sull’...

  • Autore: Eva Luna Mascolino
    Mer, 24/06/2020 - 10:30

    Le donne dagli anni Ottanta a oggi. “L’ultimo volo per Tokyo” di Hayashi MarikoL’ultimo volo per Tokyo, raccolta di cinque racconti scritta da Hayashi Mariko e tradotta in italiano da Anna Specchio per la collana Asiasphere di Atmosphere Libri, è arrivato in Italia in ritardo rispetto alla pubblicazione in Giappone, eppure la sua età se la porta benissimo. Trattandosi di storie incentrate sempre sul rapporto della donna con la società, la famiglia, le amicizie e la casa, questa considerazione è da intendersi allo stesso tempo come un complimento alla freschezza dello stile dell’autrice e come una triste presa di coscienza del fatto che, dal 1980 a oggi, parecchie dinamiche sono rimaste ancora piuttosto simili nella percezione collettiva, tanto in Estremo Oriente quanto nel nostro Paese.

    Dall’opera, infatti, quanto emerge è che la donna può compiere più sacrifici di quanti ne debba invece sopportare l’uomo, che può anche essere ricca e...

  • Autore: Irina Turcanu
    Mer, 24/06/2020 - 10:30

    Alla ricerca dei tormenti dell’anno Mille. Intervista a Santi LaganàI giorni del ferro e del sangue colpisce. Già dalla prima pagina ci si ritrova avviluppati nella trama tessuta da Santi Laganà: ci si lascia andare alla storia senza opporre resistenze. Uscito per la Mondadori, rappresenta l’esordio narrativo di Santi Laganà: un romanzo storico, denso ed emozionante.

    Anna vive in un mondo complesso, difficile, spaventoso visto da oggi, forse fin troppo per una ragazza giovane e bella. Siamo vicini all’anno Mille. La chiesa, il luogo della purezza dello spirito, è guidata da un papa che incarna i vizi più che le virtù.

    È un mondo in cui si muore per poco. È un mondo in cui si può rimanere soli, indifesi e costretti a lasciare il bozzolo delle certezze in pochi istanti. Eppure, sorprendentemente, leggendo I giorni del ferro e del sangue si capisce non solo il passato, ma soprattutto il presente.

    In occasione dell’uscita del romanzo, con Santi Laganà abbiamo parlato dei tormenti dell’anno Mille, delle sue insidie e dei suoi legami con l...

  • Autore: Irina Turcanu
    Mer, 24/06/2020 - 10:26

    Premio Strega 2020 – Intervista a Jonathan BazziFebbre, uscito per Fandango, è un libro che ti rimane dentro, che stupisce, incanta e mette in discussione un’intera società.

    L’esordio letterario di Jonathan Bazzi ci fa ritrovare tutti più vulnerabili, più fragili e, al contempo pieni di risorse, proprio come il protagonista, Jonathan anche lui. Sempre con il «th», come l’autore. La febbre che mette in discussione le sue certezze è dovuta a un virus, un virus di cui l’Occidente ha ancora molta paura, sebbene lo snobbi, ma del quale sa poco o nulla.

    Finalista del Premio Strega 2020 Strega, Jonathan Bazzi ha raccontato alcuni dettagli che si celano dietro alla stesura di Febbre, ma anche la sua passione per la filosofia e il modo in cui viene percepito oggi l’HIV.

     

    Scrivere Febbre è stato, in certa misura, un po’ come mettersi a nudo: sebbene protetto dal filtro della narrazione, si tratta pur sempre di uno scoprirsi. Siamo di fronte alla narrazione come vita, come esempio. È una narrativa che si incontra sempre meno spesso,...

  • Autore: Daniele Antonio Vigliotti
    Mar, 23/06/2020 - 13:18

    Chi è Mario Draghi? Alla scoperta di un enigmaEsistono persone nate per essere dei leader, capaci di irrompere sulla scena nei momenti più difficili della storia e cambiare le sorti della narrazione. È il caso di Mario Draghi, consacrato dall’ormai celebre «whatever it takes» del luglio 2012, ed evocato ancora oggi come possibile guida di un governo tecnico, che sia in grado di archiviare la difficile situazione socio-economica innescata dal covid-19.

    Può dunque un uomo delle Istituzioni lasciare un ricordo così vivido del proprio operato? La risposta sembrerebbe proprio di sì, soprattutto se consideriamo le parole pronunciate lo scorso marzo dall’attuale Governatrice della BCE Christine Lagarde, che affermò: “«La Bce sosterrà i Paesi in difficoltà, ma non siamo qui per ridurre gli spread». Cosa avrebbe fatto Draghi se fosse stato ancora a capo della Banca Centrale Europea? E perché la sua presenza sembra così necessaria al giorno d’oggi?

    Ne abbiamo discusso con Marco Cecchini, autore di L’enigma Draghi (Fazi Editore). 

     

    In questi mesi si è molto...

  • Autore: Gerardo Perrotta
    Mar, 23/06/2020 - 10:30

    La caccia alle streghe tra ieri e oggi. Intervista a Marina Marazza«Io sono la strega» non è solo il titolo del nuovo romanzo di Marina Marazza edito da Solferino, sono anche le parole pronunciate da Caterina da Broni davanti ai giudici della Santa Inquisizione che la condannarono al rogo.

    Siamo nella Milano seicentesca, dove imperversa una terribile caccia alle streghe che vede le donne vittime dei più turpi delitti sotto forma di processi contro il demonio e le sue streghe. Caterina è una di queste, e la sua storia, ricostruita da Marina Marazza, è l’occasione per ripercorrere un’epoca e aprire una parentesi di riflessione su un mondo e sulla sua parte maschile, anche quella all’apparenza meno sospettabile, che di tanti mali si è macchiata verso il genere femminile.

    Della storia di Caterina e di tutto questo abbiamo parlato con Marina Marazza.

     

    Una delle due citazioni in esergo è di Winston Churchill: «Più si riesce a guardare indietro, più avanti si riuscirà a vedere». Quanto c’è di vero in quest’affermazione e...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.