Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Le ultime dal blog...

  • Di Annalisa Castronovo

    La lettera di presentazione







    Supponiamo che oggi vi sentiate pronti. Il vostro manoscritto è ultimato. State pensando che abbiamo saltato qualche passaggio dall'ultimo articolo su registri linguistici e gergo? Be', il fatto è che lo scopo di questa rubrica non è mai stato quello di insegnare a costruire un romanzo, questo lo lascio fare a chi ne sa abbastanza sull'argomento. A chi gestisce il presente blog, ad esempio. Stavolta passiamo alla fase successiva. A quando si prende il coraggio a due mani e si decide di affrontare il giudizio di chi legge le opere altrui e di chi per mestiere ha la responsabilità di valutare la bontà del vostro lavoro e di capire se rientra nella linea editoriale della società per cui lavora, se quello che avete messo nero su bianco è vendibile oppure no. Oltre all'opera in formato cartaceo o - a seconda delle esigenze dell'editore - in formato digitale, vi servirà qualcos'altro. La fortuna? Quella non guasta mai ovviamente, ma non è a essa che mi riferisco...
  • Sul+Romanzo_pasta+fatta+in+casa.jpg

    Di Giovanni Ragonesi

    Scegliere il libro giusto da leggere 





    In taluni momenti, in talune fasi del proprio affaccendarsi quotidiano, non si trova nulla da leggere. Lo sguardo si aggrappa curioso e sconsolato agli scaffali di casa in cerca di una costa che susciti ispirazione. A volte capita di trovarla in un titolo che mesi fa, dagli scomparti lucidi di qualche libreria a ridosso del centro, o da qualche bancarella di un polveroso mercatino domenicale, ci ha attratto in maniera speciale, o per via del suo suono, oppure perché evocativo di chissà più che cosa… Eppure adesso, aperto tra le mani infastidite dal tasso d’umidità che raggiunge e oltrepassa l’80%, non riesce a incatenarci oltre pagina 10. Non era quello che si cercava, non si riesce a proseguire e sfogliare un’altra pagina sembra impresa così ardua che pare di più semplice realizzazione il trasporto di una cassa di pietre su per i sentieri di...
  • Sul+Romanzo_Senza+vergogna_Marco+Belpoli

    Di Geraldine Meyer

    Marco Belpoliti e il suo nuovo libro "Senza Vergogna" (Guanda)





    Ecco un altro libro di cui bisognerebbe parlare tanto, che andrebbe proposto nei circoli di lettura e di cui mi piacerebbe leggere recensioni in tutte le pagine culturali dei giornali. Il condizionale è d'obbligo e ben si adatta a un mio personale pessimismo riguardo al fatto che tutto ciò accada. Ed è un pessimismo fondato sulla consapevolezza che alcuni libri sono destinati, se non all'oblio, almeno ad uno "spazio" notevolmente sottodimensionato rispetto al loro effettivo valore. 


    La vergogna. Che sentimento è? Oggi se ne prova ancora? Marco Belpoliti ci accompagna in un viaggio antropologico e storico attraverso nomi e situazioni, regalandoci una lettura di quello che possiamo definire il contemporaneo. Il punto...
  • Sul+Romanzo_frederic+dard+mon+pere.jpg

    Di Angelica Gherardi

    Frédéric Dard e la figlia





    San-Antonio era un genio. Forse sono di parte, a suo tempo svolsi la mia tesi di laurea su di lui. Ciò non toglie che lo fosse davvero, un genio, e non sono l’unica a pensarlo, ben lungi. O forse il genio era Frédéric Dard? Già, perché qui abbiamo un classico caso di doppia personalità letteraria. San-Antonio era lo pseudonimo di Frédéric Dard, il quale usava i due nomi, scegliendo a seconda di quello che scriveva, e ciò serviva al pubblico, consapevole della doppia identità, per sapere a che tipo di romanzo si stava approcciando. Ma nei due casi, il giudizio era ed è unanime: un genio.


    Per tutti coloro che lo hanno apprezzato, e oserei dire amato, è uscita da poco in libreria in Francia una chicca, un’opera che ritraccia la vita e l’opera di questo grande scrittore...
  • Autore: Marta Traverso
    Gio, 10/06/2010 - 11:05
    Sul+Romanzo_penna.jpgdi Marta Traverso

    Scuola Holden, scrittura creativa e talento

     



    Talentuosi si nasce o si diventa? Il talento si può imparare a scuola, come leggere, scrivere e far di conto? E se sì, chi è qualificato per insegnare il talento?
    Scrivere è tecnica, ma anche anima. Padroneggiare perfettamente una tecnica non basta per essere uno scrittore, non implica necessariamente il saper trasmettere idee ed emozioni. Allo stesso tempo, però, avere dentro di sé quel germoglio che fa restare a bocca aperta i lettori non basta per conoscere quei trucchi tecnici che permettono di – per esempio – scrivere un romanzo in 100 giorni.
    Due affermazioni opposte, ma entrambe valide. Ogni scrittore è diviso tra talento e tecnica, due scuole di pensieri che non sempre...
  • Autore: Morgan Palmas
    Mer, 09/06/2010 - 23:29
    Sul+Romanzo_La+formula+del+professore_Yo

    Di Morgan Palmas



    La lettura procede lineare, senza scossoni. Mi sono accorto di come l’esperienza del Grande Fratello Letterario abbia preso una scia differente da come era stata pensata all’inizio. Paleso dubbi e ragioni.


    In primo luogo, pensavo che avesse un valore riflettere sull’ingegneria dei romanzi, analizzando strutture ecc. Con il trascorrere delle settimane ho ritenuto stimolante dedicarmi alle suggestioni. Alle suggestioni? Sì, piccole scintille, tracce di percorso. Per stimolare il dibattito da un punto di vista più paraletterario. So che, indipendentemente dai commenti, il post del GFL è di solito letto numerose volte. Nonostante io non avessi spiegato il cambiamento in corso, nonostante non avessi...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.