Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Corso online di scrittura creativa

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di editing

Le ultime dal blog...

  • Autore: Morgan Palmas
    Lun, 14/12/2009 - 11:18

    Booksblog
    Il grande quiz della letteratura: il regalo per Natale.

    Nazione Indiana
    A serious man.

    Minima et Moralia
    Pelle.

    Lipperatura
    DISSENTIRE DA MR.BLOOM.

    Sostieni Sul Romanzo!











  • Autore: Morgan Palmas
    Sab, 12/12/2009 - 13:49
    Sul+Romanzo+Blog+cinque+sensi.jpg

    Lo sviluppo delle microtematiche è argomento da porre in essere come operazione da certosino; vi servono di certo gli spunti, anche se non è soltanto una questione di trasudazione, e, riteniamoci fortunati se lo abbiamo scoperto non troppo tardi, è necessario colmare di sovrastrutture le dinamiche narrative.

    Per sovrastruttura non intendo il gergo della critica letteraria, che avrebbe ben altra accezione, bensì il significato più generale: un elemento di costruzione che sia sovrapposto ad altre strutture. Tali elementi potranno essere formali o di rimando, mi spiegherò nelle prossime lezioni, sempre all’interno della sezione microtematiche.



    Intanto continuiamo con il percorso intrapreso, verranno poi i cassetti dentro cui porrete le categorie che vi sto intanto...
  • Autore: Morgan Palmas
    Ven, 11/12/2009 - 11:14
    Sul+Romanzo+Blog+Acasadidio+Giorgio+Mora

    Buongiorno, vorrei iniziare chiedendole a quale età si è avvicinato alla scrittura e se è stato o meno un caso fortuito.



    Ho cominciato a scrivere poco dopo aver imparato, anche se vedo la scrittura come l’esito di una lunga preparazione: all’inizio ci sono le giornate lunghe dell’infanzia e un appuntamento che si ripete, l’attesa di una voce altra da me che racconta; poi la voce altra nasce da dentro di me e sono io che l’alimento, fino a che diventa scrittura.



    Se consideriamo come estremi l’istinto creativo e la razionalità consapevole, lei collocherebbe il suo modo di produrre scrittura a quale distanza dai due?



    La scrittura, come...
  • Sul+Romanzo+Blog+Jane+Austen.gif

    Di Giovanni Ragonesi



    È sempre oltremodo sconveniente lasciarsi andare alle pubbliche manifestazioni di commozione. Ma com’è possibile trattenere gli umori liquidi al loro posto - dietro le palpebre - quando ci si trova alla British Library, quando, proprio accanto alla postazione dove si può ascoltare un intervento radiofonico di Virginia Woolf, dietro una teca di vetro, ti ritrovi il piccolo scrittoio in mogano sul quale lavorava Jane Austen?



    Lo scrittoio era sistemato nel salone di casa e lì zia Jane si sedeva a scrivere ogni giorno. Si alzava al mattino presto e per prima cosa, approfittando del sonno degli altri, si esercitava al pianoforte, con discrezione per non infastidire con la sua totale assenza di talento musicale. Terminati gli esercizi si dedicava alla colazione, dopodichè si sedeva al suo scrittoio e prendeva a scrivere...
  • Autore: Alessandro Puglisi
    Ven, 11/12/2009 - 10:09
    rimedi_casalinghi.jpg

    Di Alessandro Puglisi



    «Faceva talmente caldo che ci eravamo spogliate, restando in reggiseno e mutande. Virginia-Ruth si era messa accanto al ventilatore della finestra e Bonnie era stesa a pancia sotto davanti allo sportello aperto del minifrigo. Io ero anche più sudata di loro, perché avevo passato l’ultima ora a correre. Ultimamente avevo preso l’abitudine di fare enormi sforzi fisici sotto il sole perché a volte mi aiutava a dimenticare quella che era diventata l’angoscia più segreta del mio cuore: il fatto che, a tredici anni, ero riuscita a diventare la seconda vergine incinta della storia.»



    È questo un brano tratto da La chiamata, uno degli otto racconti inclusi nella raccolta Rimedi casalinghi (Home Remedies in originale) dell’americana Angela Pneuman, tradotta nel nostro paese da Martina Testa per Minimum Fax. Classe 1970, originaria del...
  • Autore: Claudia Verardi
    Ven, 11/12/2009 - 10:01
    Sul+Romanzo+Blog+Le+Voyage+d%E2%80%99hiv

    Di Claudia Verardi



    Non c’è niente da fare, Amélie Nothomb è proprio animata dalla pulsione di morte. Anche nel suo ultimo romanzo, Il viaggio d’inverno (che ho letto in francese perché in italiano non è ancora uscito) l’eccentrica scrittrice belga (figlia di diplomatici, ha passato l’infanzia in vari Paesi, tra cui il Giappone, dove è nata) torna a indagare su uno dei temi che le sono più cari: la morte. La Nothomb riesce a raccontare il tema più difficile, quello della perdita, tessendo una tela fatta di paranoia, sapienza, nonsense e autoironia.



    La storia è all’apparenza semplice ma nasconde sentimenti potenti e davvero molto complicati. Proviamo a guardare tra i personaggi di questo libro, a pieno titolo esponenti tipici dell’inventario umano della scrittrice. Zoile, il protagonista, lavora...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.