Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Le ultime dal blog...

  • Autore: Irina Turcanu
    Mar, 12/04/2011 - 09:22

    La vita senza conseguenze. Lettura con.tanto ti amo in quanto

    i figli di tutte le donne sole del mondo hanno un padre

    e noi siamo un orfano piangendo appeso al collo

    di un uomo che piange.

     

    tanto ti amo in quanto

    nessun esercito prende più prigionieri

    gli sconfitti muoiono tutti nel nostro amore.

     

    tanto ti amo in quanto ti si sono seccate le mani

    tanto ti amo in quanto meriti tutto ciò che mi accade.

    (Poema d'amore)

     

    Difficile parlare di poesia. Szymborska, premio Nobel per la letteratura, direbbe che piace ad alcuni, cioè non a tutti. Eppure dinanzi a versi come quelli del Poema d'amore, non c'è animo pulsante di vita che non percepisca un fremito, pur lieve, o che non brami a perdersi in un tal sentimento, se la propria sensibilità appare simile alla corda tesa di un violino.

    Poema d'amore è figlio di Adrian Suciu, uno dei più apprezzati poeti romeni contemporanei, il quale dimostra, nella raccolta Viata fara urmari (La vita senza conseguenze), di saper scuotere il lettore attraverso metafore penetranti,...

  • Autore: Michele Rainone
    Lun, 11/04/2011 - 10:00

    Quaderni di Serafino Gubbio operatore di Luigi Pirandello«[…] C’è un oltre in tutto. Voi non volete o non sapete vederlo. Ma appena appena quest’oltre baleni negli occhi d’un ozioso come me, che si metta a osservarvi, ecco, vi smarrite, vi turbate o irritate» – è un oltre che mette a nudo la maschera pirandelliana e denuncia, agli occhi di chi ancora riesce a vedere qualcosa, una mancanza: l’assenza dell’uomo, il vuoto della facciata, l’impossibilità di sottrarsi alla velocità delle macchine.

    Punge, Luigi Pirandello; dà fastidio. Lo stile non è quello di Alberto Moravia: non si avverte il distacco dalla borghesia egotista, egocentrica, indifferente, anzi. Pirandello partecipa, si fa sentire, aggredisce quelle inconsapevoli macchine borghesi chiamate «uomini» – lo stesso protagonista dei Quaderni di Serafino Gubbio operatore, colui che avrebbe dovuto denunciare il male, finisce per essere vittima del male stesso. Non c’è pietà per l’uomo, per colui che non riesce a vivere, a...

  • Autore: Giovanni Turi
    Sab, 09/04/2011 - 06:40

    HopperChe orrore la normalità! Da “Nudo di famiglia” a “Cattedrale”

     

    Una sottile angoscia permea le scritture di Gaia Manzini e di Raymond Carver, celeberrimo padre del minimalismo americano quest’ultimo, esordiente italiana da seguire con attenzione la prima. Continenti ed epoche diverse a dividerli, uno sguardo attento ai piccoli traumi della quotidianità, alle esistenze mediocri della gente comune, alle stolide ipocrisie che reggono l’illusione della serenità, ad accomunarli.

     

    Nei quindici racconti di Nudo di famiglia (non tutti, va detto, allo stesso livello) Gaia Manzini, classe 1974, realizza un mosaico dei paradossi che rendono la dimensione domestica il luogo non dell’incontro, ma della costante tensione, e in cui a prevalere sono i silenzi:

    Forse io e Lisa non abbiamo mai parlato veramente. La parola non serve solo a descrivere la realtà, ma...

  • Autore: Morgan Palmas
    Ven, 08/04/2011 - 09:29

    Le lezioni americane di Calvino

    Le ultime dal blog...
  • Autore: Anna Fioravanti
    Ven, 08/04/2011 - 09:19

    La bambina che scriveva sulla sabbia, di Greg MortensonLa bambina che scriveva sulla sabbia è il secondo lavoro di Greg Mortenson (tradotto, in Italia, da Studio Editoriale Littera). In esso vengono raccontate tante storie diverse, storie di persone che hanno acquisito l’importanza dell’istruzione che, in questo contesto, riguarda soprattutto le bambine. Alcune storie hanno come protagonisti bambini ai quali era stata negata la possibilità di imparare a leggere e scrivere. Altre parlano invece di adulti che, forse, si erano rassegnati a vivere tra i confini del proprio villaggio e credevano che quello stesso destino sarebbe toccato anche ai loro figli.

    Greg Mortenson apre loro gli occhi e dona loro la speranza di un futuro che può e deve essere migliorato. L’istruzione delle bambine rappresenta, in questo mondo isolato e sotto assedio, un’apertura verso l’altro, verso chi non si conosce e si teme come fosse un nemico. Verso lo straniero per esempio, proprio come ciò che è Mortenson per gli abitanti di piccoli villaggi tra Pakistan ed Afghanistan. Non gli credono, all’inizio. Ma si fanno promettere che tornerà e costruirà scuole e troverà insegnanti (e studenti).

    ...
  • Autore: Morgan Palmas
    Gio, 07/04/2011 - 15:13

    google analyticsLo scorso giovedì vi parlavo dell’importanza del brand e avevo suggerito alcune modalità per promuoverlo offline. Vi parlerò in futuro di altre strategie di condivisione, oggi vi voglio parlare di uno strumento indispensabile per chi vuole creare un blog di successo: Google Analytics. Non è, come potrebbe sembrare, un mero conteggio delle visite, assai di più.

    È importante che si analizzi in profondità la platea di utenti, grazie a Google Analytics (l’iscrizione è gratuita) potrete conoscere nel dettaglio un numero elevato di fattori che appartengono al vostro blog.

    Si possono considerare le visite, le pagine viste, le nuove visite, il tempo medio trascorso da ogni lettore nel blog, il numero medio di pagine viste per ogni contatto, le aree geografiche di provenienza, i giorni della settimana più visitati, le ore del giorno con maggiore frequenza, le parole più cercate e numerosi altri parametri.

    Google Analytics rileva anche gli aspetti virtuosi e critici di un...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.