Le 14 caratteristiche del fascismo secondo Umberto Eco

Come migliorare la tua scrittura – 7 consigli utili

"Il maestro delle ombre", l'inquietante Roma al buio di Donato Carrisi

I 20 consigli di scrittura di Stephen King

Le ultime dal blog...

  • Autore: Morgan Palmas
    Mar, 26/05/2009 - 08:24
    È giunto il giorno della scrittura; finalmente, dopo avervi intrattenuto con qualche preambolo e con la creazione della griglia (elementi fondamentali), inizierete a stendere il vostro romanzo. E l’incipit rappresenta il primo sguardo della persona che ci piace: stimola curiosità, emozioni, desiderio di continuare a guardarsi.
    Anzitutto leggete, se non lo avete già fatto, altri due post che avevo scritto a riguardo (qui e qui).

    Oggi il vostro impegno è di scrivere il vostro incipit. Non pensate al sorgere dell’ispirazione, alla lentissima capacità di concentrarsi o alla celerità con cui vorreste abbandonare tutto, dei vostri difetti...
  • Autore: Morgan Palmas
    Lun, 25/05/2009 - 08:19
    Inizia la nuova settimana, dopo il giorno di riposo.
    Oggi concentratevi sui personaggi, dovete caratterizzarli. Renderli calzanti, originali, interessanti per il lettore. E devono legarsi ad una o più microtematiche che avete già delineato qualche giorno addietro. Alcuni personaggi saranno più importanti, altri meno, e dovete decidere quale ruolo hanno rispetto al personaggio principale della lezione 3 e a quelli che descrivete oggi.
    Rimanete concentrati, non rimandate, i primi passi sono nevralgici e poi, da domani, seguite il consiglio di un grande della letteratura:

    “Bene o male, devo sempre scrivere. Se scrivi, ti abitui al lavoro e formi lo stile, sia pure senza vantaggio immediato. Se non scrivi sei...
  • Autore: Morgan Palmas
    Sab, 23/05/2009 - 10:03
    Iniziamo oggi ad entrare con calma nel vivo delle difficoltà della creazione del vostro romanzo. Ieri avete dato un ordine numerico alle 24 frecce che fuoriescono dal cerchio.

    Ora si tratta di decidere come volete esporle al lettore. Potete farlo in due modi, in linea di massima: iniziate dalla numero 1 e procedete fino alla 24 in ordine esattamente corrispondente al crescere della numerazione oppure producete un intreccio che salti da un numero all’altro.
    Sono due tecniche del tutto diverse, nella sostanza, giacché generano reazioni differenti in chi legge. Nel primo caso il narratore non è onnisciente, scopre gli eventi a mano a mano che accadono. Nel secondo caso il narratore conosce le vicende, salta da un fatto all’altro, dal passato al futuro, decidendo che cosa rivelare al lettore.

    Quale delle due modalit...
  • Autore: Morgan Palmas
    Ven, 22/05/2009 - 10:31
    Eravamo rimasti ieri agli otto settori del cerchio. Bene.

    Dovete fare un ulteriore passo di complessità, una complessità che sarà poi gestita non come state facendo adesso al pari di una marmotta che fissa la zolla di terra davanti ai propri occhi, ma come un’aquila che dall’alto vigila.
    Capirete.

    Da ognuno degli otto settori fate uscire dal cerchio tre frecce: ogni freccia rappresenta un argomento che si lega con forza al proprio settore.

    ...
  • Autore: Morgan Palmas
    Gio, 21/05/2009 - 08:43
    Premessa: la sfida che vi state ponendo può essere affrontata in numerosi modi, non c’è un’unica via di successo. Non vi sono regole universali per scrivere un romanzo, la letteratura non è una legge scientifica.

    Ciononostante io vi sto proponendo un metodo, che voi, se lo desiderate, potete ampliare e migliorare. Appare ovvio, o quasi, che scrivere un romanzo in cento giorni necessita di strategie efficaci e costanza di scrittura; inutile, credo, modificare un metodo se non lo si è vissuto sulla propria pelle per come è stato proposto.
    Questo inciso iniziale per rispondere alle numerose mail che mi sono giunte, alcune delle quali con una richiesta di potere modificare a proprio piacimento le lezioni.

    Avete pensato alla...
  • Autore: Morgan Palmas
    Mer, 20/05/2009 - 09:46
    Il vostro progetto vi dovrebbe essere chiaro, prima di andare nelle vette: scrivere un romanzo in 100 giorni comporterà qualche tipo di sforzo e qualche rinuncia. Prima di parlarvi della storia che andrete a raccontare, un ultimo elemento di contesto, ma fondamentale.
    Evitate come la peste bubbonica un illusorio autocompiacimento. Mi spiego. Il progetto è vostro, non degli altri. Ognuno di voi non dovrebbe parlare con le persone care di ciò che sta tentando di realizzare. Per quale ragione? Perché potreste compiacervi nel dirlo, invece che nel farlo, spezzando la magia, perdendo tempo a spiegare.
    Cercate quanto più possibile di conservare il segreto per cento giorni, al massimo limitatevi ad affermare che v’è venuta un’idea e che state tentando di metterla in pratica. Stop, non una parola di più....

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.