Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Le ultime dal blog...

  • "Questo bacio vada al mondo intero" di Colum McCann

     
    "Tutte le vite che potremmo vivere, tutte le persone che non conosceremo mai, o che non saremo, sono ovunque. È questo il mondo".
     
    Subito prima dell’inizio di “Questo Bacio vada al mondo intero” c’è una pagina bianca e quasi al centro allineata a destra, una scritta ti balza agli occhi, è una citazione che parla della vitalità variegata del mondo racchiuso in questo romanzo.
    L’ultimo libro di Colum McCann ti trascina lentamente in un luogo e in un tempo precisi.
    É il 7 agosto 1974, siamo a New York, è una mattina afosa e grigia già dalle 7.40 e alzando gli...
  • Autore: Morgan Palmas
    Ven, 29/10/2010 - 10:08

    Di Morgan Palmas

    "Ode to a Nightingale" di John Keats

    My heart aches, and a drowsy numbness pains
    My sense, as though of hemlock I had drunk,
    Or emptied some dull opiate to the drains
    One minute past, and Lethe-wards had sunk:
    'Tis not through envy of thy happy lot,
    But being too happy in thine happiness,
    That thou, light-wingèd Dryad of the trees,
    In some melodious plot
    Of beechen green, and shadows numberless,
    Singest of summer in full-throated ease.








    O for a draught of vintage! that hath been
    Cool'd a long age in the deep-delvèd earth,
    Tasting of Flora and the country-green,
    Dance, and Provençal song, and sunburnt mirth!
    O for a beaker full of the warm South!
    Full of the true, the blushful Hippocrene,
    With beaded bubbles winking at the brim,
    And purple-stainèd mouth;
    That I might drink, and leave the world unseen,
    And with thee fade away into the forest dim:








    Fade far away, dissolve, and quite forget
    What thou among the leaves hast never known,
    The weariness, the fever, and the fret
    Here, where men sit and hear each other groan;
    Where palsy shakes a few, sad, last grey hairs,
    Where youth grows pale, and spectre-thin, and dies;
    Where but to think is to be full of sorrow
    And leaden-eyed despairs;
    Where beauty cannot keep her lustrous eyes,
    Or new Love pine at them beyond to-morrow.








    Away...

  • Autore: Astrid Fataki
    Ven, 29/10/2010 - 09:54

    Di Astrid Fataki

    "Contro la letteratura" di Davide Rondoni (Il Saggiatore)



    «Facoltativo. Se dici questa paroletta, vien giù un sistema. Facoltativo, cioè libero.
    Lo vorrei così l'insegnamento della letteratura nella scuola superiore. Per far saltare, con leggerezza di un gesto di danza o di un colpo d'ali di farfalla, il sistema che sta uccidendo la letteratura tra i nostri i ragazzi. E non ditemi che non è vero. Lo dico, lo ripeterò: non ce l'ho con la scuola, né con i professori in generale. Troppo facile. Ma è che amo certi capolavori, che sono poi capolavori «nostri». Ce l'ho con chi li tratta male. Con la mite prof dagli occhi da killer. E siccome mi fido del fatto (perché l'ho veduto) che la bellezza dei capolavori interessi e parli anche ai nostri figli e al loro...
  • Autore: Anna Costalonga
    Gio, 28/10/2010 - 11:46

    Di Anna Costalonga

     

    Mon pauvre cœur est un hibou
    Qu'on cloue, qu'on décloue, qu'on recloue.
    De sang, d'ardeur, il est à bout.
    Tous ceux qui m'aiment, je les loue.
     
    Il mio povero cuore è un gufo
    Che s'inchioda, si schioda, si rinchioda.
    Sangue ed ardore non ha quasi più.
    Tutti quelli che m'amano, li lodo.
     
     
    da "Bestiario" di Guillaume Apollinaire

     

  • Autore: Morgan Palmas
    Gio, 28/10/2010 - 11:42

    Di Michela Polito

    “Carmel” di Gweondoline Riley (Fazi editore)



    Carmel, romanzo d’esordio di Gwendoline Riley, non lo definirei tanto un romanzo quanto un lungo racconto, o, ancora meglio, uno stralcio del diario dell’autrice, forse rimesso a lucido durante uno di quei fantastici corsi di creative writing che pullulano per tutto il regno di sua maestà, o forse prodotto di una ripassata dell’autrice in vista di una pubblicazione che per altro le procurò a suo tempo un premio, il Betty task Award, nonché un’accoglienza, da parte della stampa inglese, invidiabile, tanto per usare un eufemismo, visto che lo definirono uno dei migliori romanzi d’esordio degli ultimi anni. Era il lontano 2003.
     
    La storia, priva di cariche di dinamite collocate ad hoc, né di una trama da chick lit canonica, con donne in...
  • Autore: Elena Romanello
    Gio, 28/10/2010 - 11:33

    Di Elena Romanello

    “I sogni perduti delle sorelle Bronte” di Syrie James (Piemme, traduzione di Roberta Scartabelli)



    Dopo aver raccontato la vita di Jane Austen partendo da un suo diario segreto e ritrovato che svela la sua vita professionale e sentimentale, Syrie James usa un espediente analogo per rievocare la vita di altre tre icone romantiche, forse ancora di più della Austen: le sorelle Bronte, vissute a metà Ottocento in un isolamento agreste che favorì in loro una breve ma intensissima produzione letteraria. 
     
    È di Charlotte Bronte il diario ritrovato questa volta, l'unica che conobbe in vita un po' di fama per i suoi libri, che sopravvisse alle sorelle Anne e Emily e al fratello Bramwell, arrivando all'età di 38 anni, non poi così bassa...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.