Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Le ultime dal blog...

  • Autore: Morgan Palmas
    Lun, 08/11/2010 - 11:50
    foto+sara.JPG

    Di Morgan Palmas

    Un incontro con Sara Lorenzini





    Buongiorno, vorrei iniziare chiedendole a quale età si è avvicinata alla scrittura e se è stato o meno un caso fortuito.


    Direi da sempre. Da piccola, quando ancora non sapevo leggere mia madre mi raccontava le favole e si fermava sul più bello. Il finale lo “scrivevamo” insieme, inventandolo nuovo per ogni storia e diverso tutte le volte. Di solito la mia bella addormentata si arrabbiava con il principe perché l'aveva svegliata e Biancaneve apriva una pasticceria con i sette nani, tanto per fare qualche esempio... Mia madre non lo sa, ma è lei che mi ha insegnato a raccontare storie, e a scrivere in un certo senso. Poi quando ho saputo usare la penna, invece del diario segreto, ho cominciato il mio primo “romanzo”, in piena fase mistica da prima comunione, come solo a una bambina può succedere, ho scritto...
  • Autore: Anna Costalonga
    Lun, 08/11/2010 - 11:25

    Di Anna Costalonga

    Da "Tavoli, Giornali, Alba Pratalia" di Andrea Zanzotto

    " (..)
    Davvero gronda di fato il giornale
    di qui, che, appunto, non reca nessuna notizia
    ma è come se ne recasse -oh-
    quai vive stelle, notizie che fate noto il niente,
    notizia suppergiù, emanante, gazzetta abrasa, ad angolo radente
    che accenna perfino talvolta a un rametto
    che il vento (quello di cui sopra) ha spezzato nel bosco -
    a dieci fili d'erba calpestati da un ragazzino
    a "si ferisce con una lamiera"
    alla cena di tutti quelli che si chiamano Mario
    alla neve del '76 che forse
    forse, qui in osteria, sul giornale, supererà quella
    degli ultimi cinque, anni o secoli, che fa? -

    Osteria e voglia di giornale vuoto
    Osteria: sbattetevi i piedi per bene, entrando:
    dalle nudità delle nevi sbattetevi,
    del gemmeo grumo sotto le scarpe camminanti
    fate mucchio sulla porta,
    sbattete via i piedi
    già altissimi di nevi
    se vorrete sul piede giusto ripartire (..) "
    ***
    Ildebrando Pizzetti - Preludio a un altro giorno

    [youtube=http://www.youtube.com/watch?v=qPYnnDXOpgs?fs=1]





























  • Autore: Anna Fioravanti
    Lun, 08/11/2010 - 11:04
    Sul+Romanzo_mappa_gran_bretagna_2.jpg

    Di Anna Fioravanti

    Un mese di ottobre ricco in Gran Bretagna





    Ottobre è stato un mese ricco di eventi per l’editoria britannica: dalla fiera del Libro di Francoforte, che gli addetti ai lavori preparano con attenzione, all’assegnazione dell’ambito Man Booker Prize (12 Ottobre). Quest’anno i sei finalisti erano: Peter Carey, Emma Donoghue, Damon Galgut, Howard Jacobson,...
  • Autore: Morgan Palmas
    Dom, 07/11/2010 - 13:43
    Alluvione.jpg
    Di Morgan Palmas


    Il ritrovo organizzato dalla Protezione Civile è per le due del pomeriggio, in Piazza Giacomo Matteotti, a due passi dal Teatro Olimpico. Mi guardo attorno, balzano agli occhi subito due cose: quanti giovani e quanti immigrati. Giovanissimi direi, sedici diciassette anni, se fossi loro padre ne sarei orgoglioso. E immigrati, quegli stessi che andranno magari poi a portare aiuto in qualche abitazione leghista (lo scrivo senza polemica, semplice verità). Non posso dire quanti siamo, ma di sicuro centinaia di persone, disposte a mettere il proprio tempo a disposizione della collettività.
    La...
  • Autore: Paola Paoletti
    Ven, 05/11/2010 - 12:09
    Sul+Romanzo_Truman+Capote.jpg

    Di Paola Paoletti



    A sangue freddo di Capote


    Un'improvvisa pioggia cominciò a tamburellare sul tetto. Il suono sembrava il rat-a-tat-tat dei tamburi di una parata e dopo poco entrò Richard Hickock scortato da sei guardie e dal cappellano, che già recitava sottovoce le preghiere. Hickock fu il primo dei due assassini di Holcomb ad essere giustiziato: avevano deciso di procedere in ordine alfabetico.


    Truman Capote in “A sangue freddo” riporta con grande sensibilità il momento dell'esecuzione capitale dei due responsabili del massacro dei Clutter.
    Non un uomo, ma la pioggia, un elemento della natura, apparentemente insensibile, dà il via all'esecuzione.
    Anche la volta precedente si è visto...
  • Autore: Morgan Palmas
    Ven, 05/11/2010 - 11:54

    Di Morgan Palmas

    Fiaccheraio s. m., tosc. Conducente di carrozza pubblica.

    (Ringrazio Saulo Bianco; se anche voi volete proporre una parola desueta ai nostri lettori, scrivete a sulromanzo@libero.it, con Oggetto: parola del giorno).



Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.