Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Le ultime dal blog...

  • Autore: Maria Fabia Simone
    Mer, 04/03/2020 - 09:30

    Il posto di ciascuno è nel noi. “In tempo di guerra” di Concita De GregorioSe ogni generazione si impegnasse a lasciare in eredità solo mattoni integri o incrinati, invece di macerie e cocci da raccogliere, ciascun individuo sarebbe in grado di riconoscere il proprio posto nel mondo, grazie anche alla consapevolezza di essere una parte imprescindibile di un “noi” che contribuisce alla Storia dell’umanità?

    E se il codice genetico contemplasse anche i sogni, che forma avrebbe il senso di smarrimento che ci attanaglia di fronte a un presente incerto e un futuro perfino inconcepibile? Come ci sorprenderebbero i bilanci, intermezzi di vita che ci braccano, pretendendo risposte sulla nostra identità e chiedendo conto di tutto ciò che è stato realizzato, interrotto, lasciato sospeso, a volte abbandonato? Forse ci coglierebbero meno affannati dalla ricerca, a tutti i costi, di una direzione da seguire, un’idea da difendere, un dogma in cui credere. Un modello da replicare, nella piena soddisfazione delle aspettative, proprie e altrui. Forse.

    ...
  • Autore: Gerardo Perrotta
    Mar, 03/03/2020 - 14:05

    Facciamo parlare le donne dell’Odissea. Intervista a Marilù OlivaS’intitola L’Odissea racconta da Penelope, Circe, Calipso e le altre (Solferino) ed è un vero e proprio esperimento letterario realizzato da Marilù Oliva, che per un attimo abbandona la sua usuale veste di autrice per dedicarsi a una sua “antica” passione, l’Odissea appunto.

    L’approccio al testo omerico però segue una strada diversa dal solito. Marilù Oliva riesce, attraverso una vera e propria operazione di scavo nel poema, a dare voce alle donne dell’Odissea, permettendo loro di raccontarsi e raccontare la propria verità in prima persona.

     

    Il suo, più che una riscrittura dell’Odissea, mi sembra un lavoro di scavo nell’opera attraverso i personaggi femminili a cui ha dato voce per permettergli di raccontare la loro storia e il loro Ulisse in prima persona. Come ha lavorato a quest’operazione? A quali aspetti ha prestato maggiore attenzione e su quali ha incontrato più difficoltà?

    Ho seguito la traccia omerica avvalendomi delle...

  • Autore: Monica Bedana
    Mar, 03/03/2020 - 11:30

    Le fedeltà ai principî. "I padri e i vinti" di Giovanni MastrangeloLa corsa mozzafiato della società italiana dagli anni del secondo dopoguerra fino alla fine del Novecento è fotogrammata tra le pagine de I padri e i vinti di Giovanni Mastrangelo per La Nave di Teseo, casa editrice che con grande merito ha pubblicato non solo quest’ultimo romanzo dell’autore (parte, insieme a Il sistema di Gordon, di una tetralogia in fase di costruzione), ma anche ripubblicato alcune sue opere precedenti.

    Nella citazione tratta da 2066 di Roberto Bolaño e messa in esergo, è racchiuso il senso completo del libro di Mastrangelo: il generale rumeno Eugenio Entrescu, crocifisso dai suoi stessi soldati nel 1944 durante la ritirata dalla campagna di Russia, per lo scrittore cileno è un tiranno senza possibilità di perdono e un dio da cui affrancarsi. Allo stesso modo, i personaggi della saga familiare che compone I...

  • Autore: Francesco Borrasso
    Mar, 03/03/2020 - 09:30

    La vera letteratura è ancora viva. “L’imitazion del vero” di Ezio SinigagliaPuntata n. 105 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «Questi pensieri, che tanto laboriosi appaiono a descriverlo e a porvi l’orecchio, rapidamente e nitidamente nelle interiori pupille di Nerino si dipingevano siccome vivaci e coloratissimi affreschi, sì che quando fu egli giunto a San Luca e nel suo letto si giacque, risplendevan le tenebre tutte del suo luminoso progetto».

     

    L’uomo vive di desideri, spesso di desideri e di sogni che difficilmente potranno essere raggiunti nell’intero arco di una vita; ci sono poi alcuni desideri che hanno a che fare con la parte di noi più nascosta, pulsioni che nascono in luoghi privati e che ci costringono a movimenti difficili, a decisioni dolorose, ci costringono a non dormire la notte o a passare intere mattine con lo sguardo fisso nel nulla, a fantasticare, a sperare, a pregare in maniera laica...

  • Autore: La Redazione
    Lun, 02/03/2020 - 13:30

    I 10 libri di saggistica più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di saggistica più venduti nella settimana dal 17 al 23 febbraio 2020.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato daLibreria Editrice Vaticana, Bur e Rizzoli. Bur è la casa editrice più presente in top10 con due libri. Tutti gli altri editori hanno un solo saggio in classifica.

     

    10. Giulio fa cose di Paola Deffendi, Claudio Regeni e Alessandra Ballerini (Feltrinelli)

    ...

  • Autore: Marco Scarlatti
    Lun, 02/03/2020 - 11:30

    La natura più profonda dell’animo femminile. “Tre donne” di Lisa TaddeoGià dalle prime righe è chiaro: l’ultimo libro di Lisa Taddeo, Tre donne (Mondadori, traduzione di Ada Arduini e Monica Pareschi), non è un romanzo. È una storia di desideri, di complicazioni legate all’amore, di avventure così pesanti che, nonostante appartengano al passato, schiacciano ancora coloro che le hanno vissute. Soprattutto, sono storie di donne e basta. Che vuol dire tutto e, probabilmente, quasi niente. L’autrice ha percorso per sei volte il paese di Hemingway e Faulkner alla ricerca di testimonianze d’amore e passione. Ha incontrato centinaia di persone di ogni razza, estrazione sociale e orientamento sessuale.

    «Nel corso della Storia, gli uomini hanno spezzato il cuore alle donne in un modo tutto particolare. Le amano, o le amano a metà, e a un certo punto si stufano e passano settimane, mesi a liberarsene silenziosamente, a tornarsene da dove erano...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.