Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Le ultime dal blog...

  • Autore: Gerardo Perrotta
    Mar, 23/05/2017 - 10:30

    Speciale Campiello Giovani 2017 – Intervista a Sahara RossiTra i cinque finalisti del Premio Campiello Giovani 2017, Cuore di terra, il racconto di Sahara Rossi, è quello che affronta il tema che è più al centro di polemiche e accese discussioni: omosessualità e transessualismo.

    La protagonista, Martha, ha infatti conquistato il suo diritto a essere donna dopo un percorso che l’ha condotta ad abbandonare la sua origine maschile. Ormai anziana e quasi prossima alla morte, si ritrova a dialogare con padre Jonathan, un prete cattolico, al quale racconterà la sua vita e le sue esperienze, incluse quelle più dolorose.

    Del suo racconto, così come della sua passione per la scrittura e la poesia, abbiamo parlato con Sahara Rossi.

     

    Lei paragona la scrittura a un rifugio e la penna a una sciabola da impugnare. Perché quest’immagine al tempo stesso tranquilla e violenta?

    Ho paragonato la penna con cui scrivo a un’arma da tener stretta fra le mani, poiché per me essa ha...

  • Autore: Irma Loredana Galgano
    Mar, 23/05/2017 - 09:30

    Rolandina, la transgender condannata al rogo. Intervista a Marco SalvadorPuò una vicenda realmente accaduta nella Venezia del 1300 aiutarci a capire e superare alcuni preconcetti e pregiudizi riguardo omosessualità ed evoluzioni transgender? La storia di Rolandina Roncaglia, raccontata nel libro Processo a Rolandina. La storia vera di una transgender condannata al rogo nella Venezia del XIV secolo (edito da Fernandel), ha aiutato l’autore Marco Salvador a liberarsi di vecchie “incrostrazioni” perché conoscere le storie equivale a meglio comprendere le persone, qualunque sia il loro orientamento sessuale, e imparare a rispettarle come tali, per quello che semplicemente sono. Esseri umani.

    Omosessualità, transgender, intersessualità sono termini che ancora oggi mettono paura, spaventano perché costantemente sovraccaricati di valenze negative che alla fine non hanno, al punto che quando vengono usati spesso sembra si stia parlando di “fenomeni” negativi e degenerativi e non semplicemente di persone, di sentimenti, di scelte d'amore e...

  • Autore: La Redazione
    Lun, 22/05/2017 - 12:30

    I 10 libri di saggistica più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di saggistica più venduti nella settimana dal 08 al 14 maggio 2017.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato daLa nave di Teseo, San Paolo Edizioni ed Einaudi.

    San Paolo Edizioni e La nave di Teseo sono le case editrici con più libri in top10 con tre titoli in classifica. Tutti gli altri editori sono presenti con un solo libro.

     

    10. Il segreto del figlio. Da Edipo al figlio ritrovato di Massimo Recalcati (Feltrinelli)

    ...

  • Autore: Monica Bedana
    Lun, 22/05/2017 - 11:30

    Romano Luperini e la verità racchiusa nell'ultima sillaba del versoC’è la maturità di un uomo che non ha paura di mostrarsi fragile, nel libro di Romano Luperini, L’ultima sillaba del verso, uscito per Mondadori. Maestro nella critica letteraria italiana fin dagli anni ‘70, docente universitario e saggista, il professor Luperini riprende e allarga il campo introspettivo di alcuni dei temi affrontati già nel precedente romanzo, La rancura.

    La maturità in sé è oggetto e soggetto della storia narrata in questo libro dallo stile garbato e pieno di equilibrio. L’autore rifugge i toni estremi: per quanto le “rancure” siano profonde e legate non solo agli aspetti personali dell’esistenza, ma coinvolgano anche l’ambito ideologico e sociale del protagonista, il registro della narrazione è quello dell’analisi del dato, senza concessione alcuna al patetismo.

    La sobrietà è una virtù difficile da praticare, sia nella vita che nello scrivere,...

  • Autore: Irina Turcanu
    Lun, 22/05/2017 - 10:30

    Quando la letteratura è alternativa alla violenza. Intervista a Giuseppe Miale di MauroCi sono romanzi che ti entrano nel cuore, e si accoccolano lì per non andarsene via mai più. La strada degli americani di Giuseppe Miale di Mauro, edito da Frassinelli, fa parte della categoria a pieno titolo. La voce narrante è corale. Parla Carmine, un ragazzo travolto dalla vita. Parla anche Ciro, un uomo malato, psicologicamente e socialmente. E parla Martina, una ragazza dolce, appassionata di violino che, al mattino, di quel dannato giorno credeva di vivere uno dei più belli e fortunati della sua vita.

    Giuseppe Miale di Mauro ci ha permesso di curiosare dietro le quinte della stesura di questo eccezionale esempio di letteratura, rispondendo a qualche nostra domanda.

     

    Quanto è importante reagire nella vita e non restare inermi davanti agli eventi che ci coinvolgono? Dal romanzo si evince che sia molto importante, ma si tratta solo di un’esigenza...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Lun, 22/05/2017 - 09:30

    Il “facile” successo degli anni Ottanta in "Mi chiamo Sara, vuol dire principessa". Intervista a Violetta BellocchioMi chiamo Sara, vuol dire principessa  (Marsilio, 2017) è il nuovo libro di Violetta Bellocchio, che dopo il successo del memoir Il corpo non dimentica (Mondadori, 2014) e il progetto di storie non fiction del sito Abbiamo le prove, da cui era scaturita nel 2015 l'antologia Quello che hai amato (Utet, 2015), si ripresenta al pubblico con un'opera di narrativa classica.

    La storia inizia a Milano nel 1983. Sara, quindici anni e una ferrea determinazione a cambiare la vita opaca condotta finora nel paesino della bassa emiliana dove è nata, scappa di casa e arriva nella grande città, dove riesce ad avvicinare Antonio, popolare e brillante conduttore...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.