Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Le ultime dal blog...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Mer, 22/11/2017 - 11:30

    "Travolti dal caso", le coincidenze non sono poi così inspiegabili come si credeTravolti dal caso (Il Saggiatore, 2017 – traduzione di Elisa Faravelli) è il nuovo libro di Joseph Mazur, professore di matematica all'università del Vermont e autore di alcuni saggi di largo successo, nei quali ha affrontato temi che esulano dal puro calcolo per coinvolgere la storia e la filosofia.

    Questa volta entriamo in un mondo che da sempre affascina anche chi non ha una grande familiarità con il mondo scientifico e matematico, quello delle coincidenze che si verificano più o meno spesso nella nostra vita quotidiana: il sottotitolo di questo saggio è infatti "matematica e...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 22/11/2017 - 10:30

    Mark Twain e il rapimento del principe MargarinaIl rapimento del principe Margarina è un interessante libro per ragazzi (ma un po’ anche per adulti) di Mark Twain, in libreria a partire da oggi per Bompiani e nella traduzione di Giordano Aterini.

    Giunge per la prima volta in Italia dopo una storia editoriale a dir poco rocambolesca.

    Il testo infatti prende spunto da sedici pagine di appunti scritte da Twain per raccontare alle sue figlie una storia, mentre nel 1879 si trovavano insieme a Parigi.

     

    Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

    Mark Twain e il rapimento del principe Margarina

    ...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 22/11/2017 - 09:30

    Perché si dice darsi all’ippica?Perché si dice “darsi all’ippica”? Da dove deriva quest’espressione?

     “Darsi all’ippica” è un’espressione che si dice di frequente, soprattutto nella forma “Datti all’ippica” per indicare qualcosa di non proprio positivo.

    Come già fatto con altri modi di dire della nostra lingua, come ad esempio “ripetere a pappagallo”, anche per “darsi all’ippica” cominciamo con il chiarire il significato dell’espressione.

    Secondo l’Accademia della Crusca, “darsi all’ippica” è un invito a cambiare mestiere abbandonando quello che attualmente si svolge e nel quale non si è particolarmente bravi. E questo è anche l’uso corrente dell’espressione. Chissà quante volte davanti a un medico incompetente o a uno scrittore non proprio bravo o ancora dopo aver avuto a che fare con uno studente non troppo sveglio ci siamo chiesti perché non si dia all’ippica....

  • Autore: Annamaria Trevale
    Mar, 21/11/2017 - 12:30

    Albert Sabin e il vaccino contro la poliomielite nel racconto di Sara RattaroCon Il cacciatore di sogni (Mondadori, 2017) Sara Rattaro abbandona momentaneamente il mondo dei suoi romanzi, attraverso i quali ci ha raccontato splendide storie di donne in crisi, spesso sconfitte dalla vita ma anche capaci di risorgere, per rivolgersi ai lettori più giovani, con una storia che attinge direttamente dalla sua formazione scientifica di biologa e docente universitaria.

    Luca, il protagonista, è un ragazzino tranquillo che studia con passione il pianoforte, ma un giorno, per colpa di una brutta caduta causata dal suo pestifero fratello maggiore Filippo, si ritrova con una mano fratturata e il rischio concreto di non poter realizzare il...

  • Autore: Irina Turcanu
    Mar, 21/11/2017 - 11:30

    Un libro che non puoi dimenticare. “Come ho incontrato i pesci” di Ota PavelEdito da Keller Editore, nella traduzione di Barbara Zane, Come ho incontrato i pesci di Ota Pavelè una raccolta di racconti poetici, vivi, profondi e appassionanti perfino per chi di pesca non capisce alcunché. C’è il racconto di una passione, di un legame con il fiume, con il mare, con l’acqua come fonte di vita, che coinvolge fino a renderti partecipe delle avventure del protagonista, ovvero l’autore stesso.

    Ota Pavel nasce a Praga nel 1930, si apprende sia dai racconti sia dalla breve biografia all’inizio del volume, ed è lo pseudonimo di Otto Popper, noto giornalista sportivo, al quale venne diagnosticata una forma di schizofrenia che lo costringerà a una serie di ricoveri ospedalieri. Un periodo al quale corrisponde anche un’ampia produzione letteraria, tra cui Come ho incontrato i pesci.

     

    Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come...

  • Autore: La Redazione
    Mar, 21/11/2017 - 10:30

    Anteprima «Nuovi Argomenti» – “Vladimir Nabokov. Il passaporto dello scrittore” di Marco CubedduÈ uscito oggi l’ultimo numero di «Nuovi Argomenti», lo storico trimestrale culturale italiano fondato nel 1953 da Alberto Carocci e Alberto Moravia e attualmente diretto da Arnaldo Colasanti, Furio Colombo, Raffaele La Capria, Raffaele Manica, Dacia Maraini e Giorgio van Straten.

    Pubblicato da Mondadori, questa nuovo s’intitola Rivoluzione! Rivoluzione!, e contiene un’ampia sezione dedicata alla Russia in occasione dei cento anni della rivoluzione d'ottobre.

     

    Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

     

    Proprio da questa sezione pubblichiamo in anteprima l’articolo di Marco Cubeddu, caporedattore della rivista:

     

    VLADIMIR NABOKOV

    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.