Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

"Non è un paese per vecchie" di Loredana Lipperini

di Marta Traverso

Sfoglio il programma della Feltrinelli di ottobre: sabato 2, Loredana Lipperini. Presentazione del suo ultimo libro, Non è un paese per vecchie.

Alt. Stiamo parlando di una guru del blog letterario in Italia. Lipperatura è stato pure fra i candidati all'ultima BlogFest (ha vinto La libreria immaginaria). Come posso esimermi dall'andare?
Arrivo alla Feltrinelli un'ora prima, aspettandomi il pienone (che c'è stato solo in parte, sarà che è sabato pomeriggio). Mi siedo e leggo a spizzichi il suo libro. Il tema è interessante e importante, ampiamente sviscerato nel corso della presentazione: i vecchi (comunemente intesi come gli over 65 per gli uomini e over 55 per le donne) non sono una categoria sociale inutile, a differenza di ciò che il pensiero comune ci fa credere.
Quello che però attira la mia attenzione è qualcos'altro. Ed è quello di cui voglio parlare oggi, dato che la mia presenza su questo blog è da sempre legata al rapporto fra Internet e letteratura.
Loredana Lipperini ha un'estrema attenzione al web. La narrazione è arricchita da riferimenti a YouTube, forum, siti web, e soprattutto riporta commenti ricevuti sul suo blog (con tanto di ringraziamento finale alla community che ruota intorno a Lipperatura). 
 
Alt – parte seconda. Stiamo parlando di quello che spesso è considerato un sito web for dummies (si può aprire un blog senza capire un'acca di Html e Cms), una vetrina autoreferenziale dei monologhi dell'uno, che nel caso della Lipperini diventa lo strumento di tutti. Lei non solo scrive sul suo blog, ma legge i commenti, interagisce con i lettori, li ringrazia per gli spunti di riflessione che le trasmettono, li cita addirittura nel suo libro.
È un aspetto che non va per nulla sottovalutato. Una scrittrice e giornalista utilizza il suo blog per diffondere notizie di attualità, recensioni, opinioni. Lo fa da anni, e il suo blog è uno dei più seguiti. Il fatto di condurre Fahreneit, a mio parere il programma culturale più interessante della radio italiana, sicuramente aiuta: la radio è il mezzo di comunicazione meno autoreferenziale che esista, dove interagire con il pubblico è componente essenziale del lavoro del conduttore. Non se ne può fare a meno.
Anche Internet dovrebbe essere così. Chi fa cultura, apre un blog e lo vive come un circolo chiuso farà poca strada. Chi fa cultura e non apre un blog ne farà ancora meno.
Postilla interessante: la Lipperini ha dichiarato – sia all'interno del libro che a voce durante la presentazione – che l'ispirazione per Non è un paese per vecchie è arrivata da un video. Questo. Non vi anticipo nulla perché è in grado di spiegare da solo un concetto dominante in Italia, e al quale nel libro è dedicato ampio spazio: la demarcazione fra l'elite che non invecchia mai e la sottocultura che invecchia troppo presto.
Nessun voto finora

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.