In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di Editing

Corso online di Scrittura Creativa

Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Come pubblicare un libro: Andrea Mucciolo aiuta gli scrittori esordienti contro il print on demand


di Marta Traverso

La scorsa puntata si parlava di Facebook, e di come il popolare social network possa diventare fonte di ispirazione per chi fa scrittura. Facendo un rapido calcolo, un buon 50% dei miei amici, delle mie pagine e dei miei gruppi riguardano la scrittura creativa e l'editoria. Un altro rapidissimo calcolo mi ricorda che – di questo 50% - ne conosco personalmente circa lo 0,1%. Mai avuto un vis a vis, mai avviata una conversazione all'infuori di qualche mail o della chat di Facebook, eppure sono aggiornata più su di loro che sui miei amici più stretti. Le magie della Rete... (e di Google Reader!).
Si parlava inoltre de Il gruppo contro l'editoria a pagamento, curato da Francesco Troccoli e che conta oltre mille iscritti.
Qualche tempo fa ho ricevuto un messaggio privato dal gruppo, nel quale veniva segnalata la nascita di un nuovo sito: il titolo è già tutto un programma - comepubblicareunlibro.come il sottotitolo lo è ancora di più – Senza farsi gabbare dagli editori.
Il curatore è Andrea Mucciolo, che si autodefinisce «scrittore, poeta... creativo», opera da diversi anni nel settore editoriale, cura il portale web Galassia arte (dedicato agli artisti emergenti), è l'autore dei manuali Come diventare scrittori oggi e Come pubblicare un libro, ed è inoltre molto attivo anche sul nostro amato (o odiato, sempre questione di punti di vista) social network.
Il sito è ancora in fase embrionale, ma comunque ricco di spunti interessanti. L'home page riassume molto chiaramente la filosofia del progetto:
1- in Italia vi sono numerosissimi aspiranti scrittori
2- le case editrici sono anzitutto aziende, e in quanto tali necessitano di una sopravvivenza economica
3- un editore pubblica l'opera di un autore se la ritiene valida, ma ancor di più in prospettiva di un ritorno economico (= molte copie vendute)
4- un autore esordiente, sconosciuto, senza agganci, non è una garanzia per l'editore
Perché? La risposta è semplice, e mi permetto di rubarla a Linda Rando, dal polemico post pubblicato su Writers dream appena due giorni fa: quanti di noi comprano abitualmente il libro di un perfetto sconosciuto pubblicato da un piccolo o medio editore?
5- l'autore in questione può scegliere: o persegue nella sua ricerca – digerendo tutti i no che inevitabilmente arrivano - o ripiega sull'editoria a pagamento.
Il sito vuole dunque essere un'area dove gli scrittori alle prime armi ricevono consigli su come muoversi: regole per presentarsi a una casa editrice, il ruolo delle agenzie letterarie, i concorsi letterari, l'importanza dell'editing, l'emergere degli ebook e così via.
Le raccomandazioni di fondo sono quelle già note: gli editori a pagamento spesso non fanno editing e pubblicano in modo indiscriminato tutto ciò che ricevono («basta che paghi...»); gli editori a pagamento stampano il libro, ma non si occupano della sua distribuzione o promozione; aver pubblicato a pagamento non fa fare bella figura, né con le vere case editrici, né con i media, né con i potenziali lettori.
Sul sito sono presenti sia una lista di editori che non chiedono contributo, sia un elenco di siti web dedicati al print on demand (tra cui i famosi Lulu.com e Ilmiolibro.it). La rubrica Conoscere l'editoria, curata da Tiziana Iaccarino, presenta altri temi legati al complesso rapporto autore/editore.
Il sito naturalmente ha anche un suo gruppo su Facebook (gli iscritti sono oltre 3.000!)
Nessun voto finora

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.