In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

100 ottimi motivi per piantarla di scrivere – Lezione 21

Sul+Romanzo_concentrarsi.jpg

Di Morgan Palmas

C’è chi dice che la letteratura lo ha salvato; c’è chi sostiene che si soffre scrivendo e c’è chi, al contrario, ama porre parole nero su bianco quando è gioioso; c’è chi scrive per urgenza; c’è chi abbraccia la scrittura quando bisogna dimenticare qualcosa, per distrarsi.

Ognuno ha motivi validi per spiegare perché scrive.

Considerazioni, credenze e sensazioni accompagnano le parole di colui che scrive. Malgrado ciò la direzione che si intraprende incide sull’equilibrio interiore. Se in alcuni casi la scrittura aiuta, divenendo terapeutica, in altri casi, essa annienta la volontà, circonda ogni singola azione sperata e prevista di un’aurea di torpore, un torpore che porta all’indecisione nella vita.
Ne va dell’equilibrio appunto.
La sincerità con se stessi, nonostante accada che sia duro ammetterlo, può essere l’unica soluzione per rendere la scrittura più matura, per permetterle di passare di livello aumentandone la qualità.

La realtà ci investe, i mondi fittizi della narrativa e della poesia potrebbero essere palliativi pericolosi.

Valutare con schiettezza se stessi e la propria propensione alla scrittura rappresenta uno stadio inesorabile per chi voglia conoscersi consapevolmente; non prestare attenzione ai segnali e alle coincidenze appare una condotta debole, poco affine allo stupore necessario per scoprirsi.

Per essere autonomi si è costretti a trovare concentrazione, individuando realtà, bisogni e territori. Concentrarsi sulla volontà condiziona l’equilibrio interiore, liberandolo o irrigidendolo.

Ecco un altro ottimo motivo, piantatela di scrivere, provate a riflettere su che cosa rappresenta per voi la scrittura, concentratevi sulle vostre diverse volontà.
Nessun voto finora
Tag:

Commenti

Tutto vero.

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.