Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Scrivere un romanzo in 100 giorni - Lezione 96

Anzitutto vi pregherei di ripassare le lezioni 49 e 52, dopo di che individuate quali siano i dialoghi fondamentali, quelli ineludibili, quelli che donano il sale alla storia che avete deciso di raccontare.
Bene, ora leggeteli e decidete se davvero sono appropriati ai vostri fini, se contengono quanto devono contenere, se vi sembrano azzeccati. Un dialogo importante d’un romanzo dovrebbe essere studiato con particolare impegno.
Mentre due o più personaggi dialogano, potreste inserire scene narrative, aggiungere particolari, limitarsi a fare interagire chi parla senza contestualizzare è sempre un’occasione persa verso il lettore, il quale, inconsapevolmente, vi segue a ogni battuta: perché allora non comunicare altri elementi? Perché non decidere durante i dialoghi di sfruttare per esempio la lezione 26 o la 27? Non dimenticate mai la lezione 35, soprattutto nei dialoghi.

I personaggi si espongono come nella vita, potrebbero omettere taluni accadimenti, potrebbero essere timidi, sinceri, bugiardi, schietti, esagerati. Le parole rivelano, nascondono, illudono, chiarificano, esaltano, intristiscono, ecc.

Un personaggio può essere descritto anche solo attraverso i dialoghi, nelle sue parole emergono il carattere, la lucidità, i migliori istinti e i sofferti ragionamenti, i conflitti interiori e le docili speranze. Potreste però decidere di fare affiorare pochissimo dai dialoghi, scegliendo timidi silenzi o originali discrezioni. La consapevolezza quando scrivete dovrebbe sempre essere il vostro faro.

“Leggi quello che hai scritto, e ogni volta che trovi un passo che ti sembra particolarmente bello, cancellalo”
Samuel Johnson
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (506 voti)
Tag:

Commenti

Bene. Ho fatto un veloce ripasso delle lezioni.
Mi pare tutto sotto controllo.

Molto bella l'idea del forum. Ci seguirà nei prossimi mesi e nelle prossime discussioni. In questi giorni ho poco tempo ma appena posso seguirò. Intanto ieri mi sono iscritta subito, anche se non sono mai stata una frequentatrice di forum.
Sempre in fermento il nostro prof, eh :)

Ma quante volte devo riscrivere tutto?
Perché, ogni volta che rileggo mi è naturale riscrivere, cambiando ed arricchendo, (Leonardo Da Vinci diceva che un opera d'arte non è mai finita, ma può sempre essere migliorata).
Posso arrivare ad un punto (es. dopo la 2° lettura) che anche se, rileggendo, volessi cambiare tutto, mi fermo ?
Un consiglio…????
Rosario

uh...
lascio parlare il prof :)

@Morena: bene. Sul forum vediamo, è una forma assai diversa dal blog. Intervenire è più impegnativo che semplicemente leggere. Fermento? Ne ho molte altre, come ti dicevo tanto tempo fa, un passo alla volta e dipende da quanta gente mi segue nel blog.

@Rosario: impossibile rispondere. La seconda lettura tuttavia mi sembra poco. Impressioni, sia chiaro. Se non hai fretta, prenditi il tempo per riflettere con calma quando ritorni sul testo. Meglio essere più o meno soddisfatti? Certo, c'è un momento in cui si può e si deve dire: "Basta!". Ma lo si sente dentro, è poco definibile secondo me. Un po' come il vento, non lo vedi, ma lo senti. Stessa cosa.

GRAZIE per la risposta.
La mia paura e di non finire mai, tornando continuamente a ritroso, per riscrivere ciò che prima mi sembrava scritto bene.
Rosario

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.