Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Scrivere un romanzo in 100 giorni - Lezione 91

Ultimi consigli sulla motivazione, abbiamo percorso insieme non poca strada e ho cercato di presentarvi il mio punto di vista su quanto gli aspetti psicologici siano fondamentali per affrontare la scrittura.
Talvolta sono proprio quelli a bloccare la creatività, a opprimere un canale che se aperto potrebbe consegnare molte soddisfazioni personali. La visualizzazione, gli sforzi consapevoli, il potere della volontà, l’utilizzo delle fotografie e la ricontestualizzazione nel tempo, l’approccio della mente prima di mettersi a scrivere e i valori della vostra vita sono, non necessariamente nell’ordine illustrati, argomenti di nevralgica importanza quando si intende plasmare un romanzo e non solo.

Più che il tempo esteriore sarà il tempo interiore a rivelarsi con fogge che non conoscevate o che frequentavate poco, concentrarsi per mesi con un unico obiettivo di scrittura vi modella, vi fa incontrare le vostre virtù e debolezze, vi mette al muro. Immaginate di avere lanciato un sasso in uno stagno, all’inizio vi soffermate sul contatto fra l’oggetto e l’acqua, poi, piano piano osservate le piccole onde che si generano dalla forza originaria. Per farlo avete bisogno di allargare la visuale, girare gli occhi con una visione di sistema che possa procedere dal punto di contatto al piccolo moto ondoso a metri di distanza. In qualche modo dovete modificarvi, affinare le capacità visive, essere concentrati su più punti, per comprendere la scena, per seguire i flussi che si allontanano dal centro.
Considerate ora che il centro rappresenti l’idea che sta alla base del romanzo, mentre un’increspatura lontana è un particolare, una battuta di un dialogo, una descrizione di una casa. Hanno la medesima origine, nonostante la lontananza.
A livello interiore vi accade lo stesso, la volontà di scrivere un romanzo è il centro, la singola azione che vi porta oggi a sedervi di fronte al computer o con la penna in mano è l’increspatura. Coltivare entrambe è il segreto per essere determinati, per cercare il risultato con passione, sognando in grande, ma cominciando dal piccolo.

Indipendentemente che siate riusciti a rispettare l’impegno quotidiano delle cartelle o che vi siate arenati in qualche angolo del vostro mondo interiore, non preoccupatevi, cercate di trovare o ritrovare la forza per mettervi in azione. Credete in voi, anche se avete motivi per non farlo o se l’ambiente umano che vi circonda vi ha abituati a pensare con rassegnazione ai vostri difetti.
Smentitevi per una volta, mettetevi in discussione, provate a dirvi: - No, voglio provare a essere diverso, a comportarmi nel modo in cui vorrei -. La vera sfida è questa, più che scrivere un romanzo in 100 giorni, che ne è semmai una conseguenza. Dipende da voi, soltanto da voi.
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (300 voti)
Tag:

Commenti

Proprio ciò che ho scritto in una mail due giorni fa (e tante altre volte: tutto dipende solo da noi.
Come sempre.

Comunque, prof, devo dirtelo: spesso dici [scrivi]cose molto sagge :)

non ho chiuso la parentesi tonda dopo "volte".
spero si capisca ugualmente.
[uff]

Morena: sì, dipende tutto da noi. Saggezza... bah, non so se scrivo cose dotate di saggezza, ma certo mi piace pensare che possano essere così.

sì, scrivi cose molto sagge.

e due, oh siete fissate eh?! :)

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.