Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Scrivere un romanzo in 100 giorni - Lezione 74

Riflettete sul senso del ritmo oggi. Non vorrei che concentrandovi sui personaggi, dialoghi, descrizioni e azioni vi sia stata da parte vostra un semiabbandono del tema ritmico. Svilupparlo con consapevolezza è una delle armi narrative indispensabili per non annoiare il lettore.
Il ritmo anzitutto non dovrebbe mai essere uguale a se stesso. Se desiderate scuotere l’animo altrui dovreste in qualche modo scuotere anche il ritmo appunto.
La noia nasce dalla monotonia, non dai cambiamenti continui, anche nella vita.

Relazionate con cura le scelte stilistiche (lezioni 19-20-21-22) al ritmo. Esso è dato da diversi elementi, un esempio, nonostante possa sembrare a taluni banale, è la lunghezza dei periodi.
Siate vigili su questo, non permettete alla vostra creatività di essere sempre prevedibile formulando frasi di lunghezza sempre uguale: sfruttate la punteggiatura (un punto non è uguale a una virgola), le parole con più o meno sillabe, i suoni (tante erre per esempio rallentano, al contrario di tante vocali) e ricordate la lezione 18 (ipotassi e paratassi).

Mi piacerebbe parlarvi della concinnitas di Cicerone, ma sarebbe troppo lungo e forse complesso per la nostra sfida. Un consiglio semplice è di ragionare su ogni vostra cartella e rapportarle una all’altra di seguito, chiedetevi: ‘Come mi sembra il ritmo? È lento o è incalzante? E per quali ragioni?’.

Non vi sono solo artifici formali, i contenuti hanno la loro importanza. Parlare di una signora che seduta in un prato guarda il tramonto non è come descrivere un ragazzino che scappa dalla madre che vorrebbe sgridarlo. Allora comprendete ora meglio per quale motivo lo stile si leghi al ritmo. Narrare l’inquietudine rassegnata della disoccupazione o la gioia esplosiva per la nascita di un figlio sono contenuti che influenzano il ritmo, o meglio, dovrebbero influenzarlo, dipende da come sono narrate le differenti situazioni.

Esso, quindi, nasce da un rapporto stretto fra aspetti formali e aspetti sostanziali. Ed essi dovrebbero essere armonici fra loro, osservarsi nel medesimo specchio con piacere, non con estraneità.
Non c’è nulla di meglio che pensare alla vita stessa in questo caso, dentro di voi sapete benissimo per esperienza il più delle volte diretta quanto una scena narrativa necessiti di lentezza o velocità, di continuo cambio di ritmo o una sua momentanea prevedibilità di percorso.
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (500 voti)
Tag:

Commenti

questa è un'altra lezione da sottolineare. sto pensando che alla fine delle lezioni, le dividerò in gruppi (a mio uso e consumo naturalmente), per avere le varie sezioni divise e consultabili subito.
a volte mi dico che ne penso troppe :)

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.