Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Scrivere un romanzo in 100 giorni - Lezione 61

Nella lezione 51 vi parlavo di prospettiva e potere della volontà, di accadimenti e interpretazione degli stessi.
Gli stati d’animo condizionano le vostre vite, rendono la quotidianità limitante oppure colma di opportunità. Il più delle volte, oltre l’interpretazione, si tratta di mutare un comportamento che disapprovate, nel senso che è ineluttabilmente dentro di voi, o almeno lo considerate tale. Lo ritenete una pessima abitudine che vi rimane incollata da troppo tempo.
Come mutare la situazione? Come dare forza al comportamento positivo che annienti quello che vi ostacola?.

Oltre alla visualizzazione, allo sforzo consapevole, alla prospettiva e al potere della volontà, dovrete ora concentrarvi sulla vostra vita da un punto di vista lontano e dilatato. In breve, i problemi e gli ostacoli diverranno non intensi nel presente, come è probabile che adesso lo siano, ma dilazionati e inseriti in un contesto più ampio. Vi sembrerà un gioco da infanti o - lo scrivo spesso - una psicologia da quattro soldi, eppure, se fatto con impegno, vi donerà nuovi stimoli ed energia, anche e soprattutto per scrivere.

Cercate vostre fotografie, da quando eravate piccoli ai tempi recenti (se non le avete, si può fare lo stesso, ma la concentrazione dovrà essere maggiore, poi vi spiego). Non dovete procurarne centinaia, l’importante è che ve ne sia una ogni cinque anni circa. Mettetele su un tavolo, da sinistra a destra, in ordine temporale. Per chi non ha le fotografie dovrebbe pensare a quando aveva cinque, dieci, quindici anni e così via fino a oggi e appuntare dove era, con chi era, cosa faceva.
Fissate qualche secondo la prima: che cosa desideravate? Quali erano i vostri sogni?. Fatelo per ognuna. Prendete coscienza del trascorrere del tempo e siate consci di quanto la vostra vita si sia rivelata in modi del tutto imprevedibili, in positivo e in negativo. E siete ancora qui, qualcuno ahimè non c’è più, altri vi accompagnano ancora in questa avventura terrena meravigliosa.
Esaminate le fotografie in ordine temporale, quali sono i desideri che vi hanno seguito negli anni? Qualcuno in particolare?

Vi accorgerete che si cambia, ci si gira verso direzioni nuove, si fanno virate, pur tuttavia, soltanto voi lo sapete, dentro v’è una voce che osserva come un grande mentore, una sorta di autorità che giudica ogni vostra scelta, indipendentemente dalle azioni che poi intraprendete.
Se fate con concentrazione l’esercizio che ho descritto, di solito se ne esce un po’ a pezzi: comportamenti condannabili, pentimenti, amarezze, delusioni, sogni infranti, mancanze interiori, ecc. Avrete di fronte voi stessi, nudi e crudi. Quanti desideri che sono rimasti chiacchiere o pensieri.

Almeno per una volta nella vita (in particolare coloro che più ci sono rimasti male dopo avere esaminato le fotografie) fate un patto serio con voi stessi.
Scrivere il vostro romanzo è una sfida interiore, la pubblicazione o il piacere di vedere occhi soddisfatti in chi vi leggerà sono soltanto conseguenze.
Dovreste focalizzarvi ora sul comportamento alternativo, eliminando ciò che non vi piace. Chissà da quanto tempo cadete nel medesimo errore, volete davvero continuare così? Volete ritrovarvi con una vostra fotografia fra cinque anni e dire ancora le medesime cose che sapete da tempo?.
Allora pensate a come volete essere, visualizzate voi stessi con i comportamenti in atto, non un desiderio, non un lamento, immaginatevi costanti se non lo siete mai stati, immaginatevi precisi se non lo siete, immaginatevi alle sei del mattino di fronte al pc a scrivere se vi pare ora una follia.
Il comportamento spesso crea la vostra mente, ora è la vostra mente che deve creare il comportamento. Proiettatevi nel futuro con i nuovi comportamenti, a cominciare da oggi stesso.
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (5 voti)
Tag:

Commenti

una bella lezione di vita, potremmo dire.

io, forse l'hai intuito da ciò che ho scritto, mi esamino anche troppo :)
con foto, senza foto, con specchio, senza specchio, a testa in giù, a testa in su. ma è vero che non in tanti lo fanno.
quindi, questa lezione è da sottolineare.

spero tu abbia avuto dei bei giorni in Sardegna.
qui mancavi un po' ;)

@Morena: sì sappiamo che tu sei già introversamente introversa nell'analisi. :)
Tutto bene in Sardegna, un paradiso, sia con chi stavo in compagnia sia nella terra del mio 50% di DNA che è fiero di essere insulare.

oh... è così evidente, eh? :)

è bellissimo quando ci si reca nei luoghi dell'anima. io sono reduce da un viaggetto nella mia regione del cuore e quindi capisco molto bene.

Questa lezione è molto interessante. Seguirò senz'altro il tuo consiglio.Spero di non uscirne troppo a pezzi.

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.