Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Scrivere un romanzo in 100 giorni - Lezione 58

Vi ho già parlato delle coincidenze; i vasi comunicanti hanno una funzione altrettanto importante e particolare. Non confondete le tecniche e trattatele con una visione del tutto diversa.
Le coincidenze possono emergere da qualsiasi elemento del romanzo, invece i vasi comunicanti trovano la loro migliore potenzialità nelle azioni dei personaggi. Essi si sviluppano come un filo conduttore con logicità stringente anche a distanza di molte pagine. Se immaginate di leggere soltanto le parti coinvolte dai vasi comunicanti dovreste trovare sempre una causa e una conseguenza diretta, ovvia mi verrebbe da dire.

Esempio concreto: a pagina 23 Giovanni ha un incidente in auto, a pagina 46 egli ritrova la signora con cui lo aveva avuto e le propone una cena per testimoniarle ancora il suo dispiacere, a pagina 52 cenano e chiacchierano, a pagina 84 Giovanni vede un incidente in strada, ripensa alla signora e a una frase che lei gli aveva detto la sera della cena e che lui aveva considerato con sufficienza.
Non sono coincidenze, i vasi comunicanti raccontano una prospettiva, in qualche modo il narratore vuole comunicare qualcosa di peculiare. Ora pensate a numerosi vasi comunicanti che tutti assieme fanno volare la mente del lettore, le impongono virate che voi avete premeditato per accompagnarlo o per distrarlo, per fargli scoprire con calma alcune situazioni o per fargli respirare scenari e possibilità.

Se scendiamo a un livello ancora più profondo, i vasi comunicanti si intrecciano con armonia – dosati, maneggiati, distribuiti talvolta con cadenze matematiche precise -, donano un senso di ordine nelle unità narrative e la maggior parte dei lettori ne percepirà l’armonia strutturale appunto, anche se i più non saranno in grado di capirne le ragioni.
I vasi comunicanti rappresentano uno degli aspetti della bellezza d’un romanzo, soltanto la pratica continua vi farà comprendere la vera forza di tale tecnica.
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (305 voti)
Tag:

Commenti

su questo ci lavoro da mesi. anche quando non sono al pc, ragiono sempre su come 'combinare' tutti gli elementi e armonizzare il tutto.

lezione da sottolineare :)

ps. sei mancato, prof ;)

Quando dici 'con cadenze matematiche precise' intendi che i vari sviluppi/tematiche del romanzo debbano succedersi/alternarsi con un ordine sempre uguale? Spero di essermi spiegato.

ben ritrovato,
giorgio

@Morena: armonizzare è la parolina magica...

@Giorgio: non necessariamente, abbiate in testa però delle proporzioni ordinate, non deve essere una serie matematica ossessiva (anche se io per esempio le preferisco), ma ordinata sì.

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.