Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Scrivere un romanzo in 100 giorni - Lezione 52

I personaggi sono pensieri, azioni e dialoghi. Oggi dovreste riflettere su un aspetto che il più delle volte è trascurato: la gestualità, così naturale e presente nella vita, altrettanto invece complessa da rendere nella prosa. Provate a pensare ai tantissimi elementi gestuali che incontrate ogni giorno nelle persone. Perché traslarli nel vostro romanzo? Per alcuni motivi che cercherò di riassumere brevemente:

1- Un gesto può dire molto più di tante parole (esempi: sguardo basso e fisso mentre l’altro parla, darsi ripetuti buffetti per significare un ridestarsi dal sonno, ecc).
2- Esso può raccontare un’evoluzione di un personaggio senza esprimere i suoi pensieri (esempio: Lucia inizia, quando incontra Paolo, a balbettare nell’esprimersi e risponde a monosillabi, per tali ragioni batte nervosamente il piede a terra e Paolo se ne accorge).
3- Un gesto del tutto diverso dai soliti d’un personaggio può fare presagire un cambiamento.
4- La gestualità è la caratteristica principale di un introverso, di un timido, di una persona con problemi psichici, di un malato grave in un letto.

Molti degli scrittori celebri e più attenti alla psiche umana, con il passare degli anni e l’aumentare delle pubblicazioni, donano sempre più spazio alla gestualità, non è un caso. Provate a leggere gli scritti giovanili e quelli maturi di Saramago o Grass, Marquez o Tolstoj, Mann o Hugo.

Anche qui la vita è maestra, consiglio: recatevi in un luogo pubblico dove possiate osservare più persone, prendete appunti. Sarete sorpresi nello scoprire quanto la natura umana sia interessante da tale punto di vista. Chi si gratta la testa per porre una domanda a uno sconosciuto; un uomo che gonfia il petto di fronte a una donna per corteggiarla e lei che sposta una ciocca di capelli dietro l’orecchio; un viso infastidito; un occhio che si chiude in un attimo per dimostrare complicità; un gomito posato sul tavolo e un dito sulla tempia come a dire: ‘Ti ascolto, sto pensando’.
Se tenterete di pubblicare il vostro romanzo, il modo in cui avete curato la gestualità dei personaggi non passerà inosservata a un editor serio e professionale.
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (308 voti)
Tag:

Commenti

verissimo.

è sempre un piacere rientrare in classe al lunedì.
buona settimana, prof :)

Pochi giorni fa, di mattino presto ho notato un tale,(camminava davanti a me) di circa anni 60, con abito grigio chiaro di buon taglio, che dopo aver giocherellato con la chiave dell'auto, se la ficcava poi nell'orecchio destro ed esplorava....

MarioB.:-)

@Morena: buona settimana anche a te!
@MarioB: :)

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.