Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Scrivere un romanzo in 100 giorni - Lezione 7

Inizia la nuova settimana, dopo il giorno di riposo.
Oggi concentratevi sui personaggi, dovete caratterizzarli. Renderli calzanti, originali, interessanti per il lettore. E devono legarsi ad una o più microtematiche che avete già delineato qualche giorno addietro. Alcuni personaggi saranno più importanti, altri meno, e dovete decidere quale ruolo hanno rispetto al personaggio principale della lezione 3 e a quelli che descrivete oggi.
Rimanete concentrati, non rimandate, i primi passi sono nevralgici e poi, da domani, seguite il consiglio di un grande della letteratura:

“Bene o male, devo sempre scrivere. Se scrivi, ti abitui al lavoro e formi lo stile, sia pure senza vantaggio immediato. Se non scrivi sei attratto a fare e fai sciocchezze”.
[“I diari” di L.N.Tolstoj, 29 giugno 1853]

Il metodo è il seguente: procuratevi tanti grandi fogli quanti sono i personaggi (va benissimo da disegno A4), userete entrambe le parti di ognuno, quella anteriore e posteriore. Se avete otto personaggi, avrete otto grandi fogli da riempire nei modi che ora vi indicherò.

In un lato di ognuno scrivete in alto il nome del personaggio (es.Eleonora).
E subito sotto indicate le sue caratteristiche: età, colore dei capelli e degli occhi, magro o grasso, colto o frivolo, ingenuo, sincero. Ha un vizio? Si tocca spesso il naso o ha un tono alto di voce? Tende a portare vestiti con colori accesi? Fuma? Parla velocemente? Fissa chi lo guarda o guarda altrove? Dove vive? Lavora? Studia? Di che cosa parla in genere? Dice “Perdindirindina” o è solito imprecare? È italiano o straniero? Pelle bianca o mulatta? Crede in Dio? Quali sono i suoi ideali di vita? Ama gli animali o non li sopporta? È omosessuale? Vorrebbe vivere coltivando la terra? Quali sono i suoi sogni?.
Siate ricchi nei dettagli, lasciate andare la fantasia, senza freni, toglierete in un secondo momento.

Nella parte posteriore del foglio dovete invece indicare come prima cosa la relazione che c’è fra il personaggio e gli altri: si conoscono già o non si conosceranno mai? Sono parenti, amici o amanti o per caso si sono incontrati? Chiariti i rapporti fra loro (per ognuno; intendo su tutti i fogli, nella parte posteriore, vi dovranno essere scritte le relazioni fra i personaggi), indicate perché sono presenti nel romanzo. Ripetetevi spesso questa parola:

Perché?”.


È un salumiere che rifornisce il protagonista? Farà un incidente con Tizio? Si sposerà con Caio? Perché avete deciso che tale personaggio debba fare parte della vostra storia? Ancora: perché?
Indicate in quale microtematica compare, scrivetelo sul disegno del cerchio, appuntatelo con chiarezza.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]


Non preoccupatevi, so che si sta per alzare il livello di difficoltà, lo state facendo con passi sempre più complessi. È normale, fidatevi, seguite le lezioni. Vi aiuterò passo dopo passo. Tutto più avanti vi apparirà chiaro e necessario e capirete la forza di questo metodo.

Un aneddoto: quando molti anni fa tentai di darmi un modus per scrivere il mio primo romanzo, disegnai quel cerchio una decina di volte perché avevo sempre bisogno di altro spazio per rendere più ricche le microtematiche, infilandoci dentro nomi, situazioni, ecc. Ero giunto ad attaccare carta con la colla e lo scotch. Lo stesso mi accadeva per i fogli dei personaggi, arrivavo in fondo e non avevo più spazio, allora ero costretto a prendere altri fogli, numerarli, trovare insomma modi per semplificarmi la vita e non perdere tempo a cercare il materiale che mi interessava.
A domani.
 

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.9 (21 voti)
Tag:

Commenti

Sgranghite le dita che domani si inizia a scrivere, yahooo :)

uffa.
commentare su blogspot è un'impresa più complessa di scrivere 'sto benedetto romanzo :)

dicevo che io ho iniziato sabato sera a scrivere. sarà tutto da buttare? :)

@Morena: non so se usi Internet Explorer o Firefox, ma nel caso usassi il primo, buttalo nell'immondizia, usa Firefox (gratuito da scaricare, più funzionale e veloce), potrebbe essere questo il problema, forse.
Il mio blog si vede meglio con Firefox (vedi il simbolo a forma di cerchio con un volpino arancione sulla destra?): per scoraggiare gli adepti di Bill Gates, ma questo che resti fra di noi :)

Il problema non è anticipare, ma posticipare. I tuoi primi schizzi sono oro che cola se li coltivi. A presto.

grandioso. ho firefox da tempo ma dimentico sempre di usarlo.
vediamo se funziona meglio e non si mangia i commenti :)

Beh, allora la dico tutta, ho iniziato anche io! :)

Giorgio

ahhhh... Giorgio, tu quoque? :-)
morena

@Giorgio: fregato! :)

In effetti il livello di difficoltà si è sollevato e anche il tempo da dedicare a questa procedura è aumentato. Grazie anche per questa lezione!

questo esercizio è utilissimo per mettersi nei panni dei personaggi e capire come loro vedono gli altri coprotagonisti, sto scoprendo un mondo nuovo, grazie mille!

da poco mi sono cimentato anchio e devo dire che i consigli mi stanno tornando davvero utili, grazie mille:)

Lilian

Anch'io mi stò cimentando da una settimana e ringrazio ancora per questi consigli davvero molto utili e preziosi!!!!
questo esercizio è una delle parti più belle perchè mi sono messa nei personaggi e mi piace descrivere la loro psicologia e il loro mondo!!
Grazie ancora mille :-)

Ci sto provando anch'io, seguendo tutto, lezione per lezione, giorno per giorno.
E' una sfida interessante, anche se l'ho scoperta soltanto adesso XDDD

Ogni giorno è sempre più evidente quanto mi sia congeniale questo metodo.
Grazie Morgan. (posso darti del tu, vero?)

fin qui mi sembra tutto molto bello... un'ottima tecnica per strutturare idee forti, non perderle di vista, avere il telaio su cui ricamare. Il vero problema dello scrivere e di alcuni aspiranti scrittori, consiste nel non aver assolutamente un'idea così marcata di protagonisti, personaggi ed eventi... questo è il difficile. E se mancano i pezzi, se non sono collegati agli altri, c'è solo un grande disordine dispersivo.

14 fogli A4, ma non riesco bene catterizzare i personaggi, vedo il loro carattere solo in relazione alla storia che ho creato.

Ma durante una storia un personaggio "cambia" carattere, segno tutto sui fogli?

Fare tutto questo in un giorno? Fino ad ora ne ho decisi solo quattro di personaggi, e ce ne devo infilare circa una ventina abbondante nella storia.

Io in un giorno non riesco nemmeno a fare la scheda personaggio basata su un mio parente stretto. :) Io però me la sto prendendo comoda, quello a cui dovrei rinunciare per scrivere un romanzo in 100 giorni è troppo, soprattutto, non posso rinunciare a vivere, sennò non avrei più cose di cui scrivere e stimoli esterni, quindi lo scriverò in più tempo. ;)

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.