Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

La sfida di scrivere un romanzo in 100 giorni: pronti?

Mancano due soli giorni all’inizio dell’avventura letteraria. Che cosa farò durante i cento giorni? Vi fornirò una lunga serie di consigli e strategie per affrontare nel migliore dei modi le difficoltà che qualsiasi scrittore incontra nel suo cammino: dalla gestione del tempo ai fattori di volitività, dalla realizzazione dei dialoghi alla resa delle descrizioni, dall’enucleazione di se stessi al concepimento degli obiettivi, dall’attenzione sulla rilettura alla cura dei dettagli di narrazione, e molto altro.
Io, com’è ovvio, non ho alcuna pretesa nei vostri confronti, però sarebbe utile che la sfida di scrivere un romanzo in 100 giorni divenisse uno stimolo per migliorarsi, conoscersi, tentare un’avventura peculiare con entusiasmo, mettere da parte i pregiudizi per aprirsi con abbandono consapevole alle riflessioni proposte.

Se ascolterete i miei consigli e li seguirete, vi garantisco che fra circa tre mesi avrete un romanzo in mano. Per farne cosa? Ciò che desiderate: tentare di pubblicarlo con una casa editrice, conservarlo per poi leggerlo ai vostri nipoti il prossimo Natale, mandarlo a qualche concorso, regalarlo ai genitori, alla moglie, al marito, ai fidanzati, al professore del liceo.
Durante i prossimi cento giorni c’è un obiettivo, dovrete fare qualche rinuncia, vi troverete a dormire magari un’ora in meno, ridurrete le telefonate, vi parlerò anche di questo.
Il punto focale è che non sarà una passeggiata, neppure un’arrampicata a un muro, ma vi sarà richiesto impegno e partecipazione, altrimenti, come per ogni cosa, il desiderio non diventerà realtà.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]



Se conoscete anche qualcuno al quale possa interessare un’esperienza simile, vi chiedo di avvisarlo, forse vi sta già girando per la testa una persona che da tempo vorrebbe trovare il modo per scrivere un romanzo o semplicemente sapete che è un suo sogno. Quanti più saremo, tanto più sarà interessante confrontarci durante la stesura del proprio romanzo.
Iniziate a pensare ad un titolo, forse non sarà definitivo, non importa, forse vi aiuterà a stimolare l’immaginazione. Io ho pensato stanotte al titolo del mio romanzo: “Una morte borghese”.

Meno due giorni all’inizio della sfida!
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (315 voti)
Tag:

Commenti

Bella sfida! ;)

ciao, come si fa a pensare a un titolo senza sapere che romanzo si scriverà?

Va bene,
senti questo: "Per un ciuffo di piume"
ed ho anche in mente una bozza di trama... accetto la sfida!
A presto, ciao!

@baol: ;)
@Melalecca: pensa ad un titolo che ti piace, che ti ispira, una frase, alcune parole, poi si modellerà il titolo via via che il romanzo si formerà.
@Exdani: benvenuto! A presto.

è il giorno x, si parte. Speriamo bene!

Giorgio

@Giorgio: ci siamo dentro fino al collo oramai. A prestissimo.

son arrivata solo ora... che dici potrò comunque seguire i tuoi consigli??? ;-)

sono un pò in ritardo ma...comincio!

Ciao :)
Ti ho scoperto ieri cercando fonti di ispirazione per scrivere un romanzo. Mi son sempre detto "prima o poi scriverò qualcosa" e ho tanti di quegli inizi salvati nel pc che però son sempre rimasti tali probabilmente per la mancanza di "spunti" per andare oltre la spinta iniziale dell'entusiasmo. Perciò eccoci qua :)
Lunedì 12 inizierò la prima lezione :)
Incrociamo le dita e ti mando un grande "grazie" per questa meravigliosa iniziativa.
Stefano

io comincerò lunedi 24 dicembre 2010

sono arrivata un po in ritardo ma l'idea mi piace ..... che ne pensi di " assassinio nella villa di Bankok "
fammi sapere !!!

Ciao trovato per caso poichè alla ricerca di una guida che potesse darmi ottimi consigli per scrivere qualcosa che piaccia. Inizio spesso ma non sono mai soddisfatta di quello che scrivo.. Una frase mi martella in testa da tempo...
"Il sogno del baobab" che ne pensi? Comunque domani è il gran giorno..
Venerdi 25 giugno 2010

meraviglioso...avevo quasi sepolto ormai questo ...sogno nascosta...ma adesso mi darò da fare e ...ricomincero...meglio tardi che mai...grazie...mery

Ciao, è un po di tempo che ho questo pensiero di scrivere qualcosa, cercando aiuti su internet ho trovato questa pagina.
Sono un novizio, sarà la mia prima esperienza nella scrittura, ma spero comunque di apprendere molto!
Accetto la sfida!!

Il titolo che ho pensato è "Casa dolce casa".

Samuel

Non so se esiste un metodo che riesca a farmi superare la mia pigrizia congenita, ma, forse, se adeguatamento guidato...Parto con più di un anno di ritardo, ma non credo sia importante
Massimo

magari ci riuscissi... non mi farebbe schifo neanche impiegarci un po' di più di 100 giorni... il punto è che non credo di avere una storia da sviluppare...

Grande!
Esiste ancora qualcuno che pensa, pure, agli altri.
;)

Sono arrivata con un anno di ritardo, non vi dico quanto sono giovane perchè non mi credereste, ma voglio tentare. Non è la prima volta che scrivo, ma stavolta voglio arrivare fino in fondo.

Taminia

Ciao Morgan, bellissima la tua iniziativa.
Sono palesemente in ritardo, ma l'arte non ha tempo limitato, dico bene?
Grazie per il tuo supporto.

E' da sempre che voglio scrivere un romanzo. E' il sogno della mia vita.
Non ci sono mai riuscita. Mi blocco, comincio a balbettare, mi fermo. Mollo tutto. E' davvero deprimente la cosa. Mi fido dei tuoi consigli per questo accetto la sfida, anche se in rirardo! ;)

Ciao Morgan, come tanti anche io coltivo fin da piccola il sogno di scrivere un romanzo. Ho sempre scritto molto perchè sentivo la necessità di esprimere le mie emozioni, ma solo diari, riflessioni, lettere e qualche poesia. Forse mi sono concentrata troppo su di me e sui miei sogni, per questo l'idea scrivere racconti e inventare personaggi immaginari mi stimolava poco. Ora ho 23 anni e forse è arrivato il momento di crederci davvero e tentare di coltivare questa passione. Spero che questa tua guida mi aiuterà, anche se probabilmente non ci metterò 100 giorni ma qualcosa in più....ma la prendo come un'utile esercitazione! Grazie e complimenti! :-)

Io sono molto in ritardo per la verità, però inizio comunque. Ho già scritto un libro senza consigli, senza organizzazione e probabilmente senza equilibrio. C'ho messo un anno, ma voglio iniziarne uno con tutto l'occorrente, senza tralasciare nulla. Ti ho trovato adesso, ma come si dice? Meglio tardi che mai! :)

ho scoperto adesso questo blog, ci voglio provar!!!!!!

Ciao Morgan ,come si dice in questi casi" capiti a fagiolo"..
Ho cominciato a buttare giù una storia e..parola dopo parola..il risultato comincia a piacermi!Presuntuosa?
Boh! vediamo..

Grande, mi prendo due giorni e ci provo... proprio oggi pensavo di tatuarmi una fenice, simbolo di autorigenerazione, e mi capita questa occasione di realizzare un sogno.. Non è ne tardi ne presto, e il momento giusto.

grazie per aver messo on line questa tua guida.. inizio anche io adesso, ho scoperto questo luogo di meraviglie solo qualche giorno fa...

io inizio adesso 26.07.2012 qualcuno segue ancora???:OOOO

si...qualcuno segue ancora.Io inizio oggi.In bocca al lupo!

Ciao , ho 14 anni, e ho intenzione di fare un libro. Questo pensiero non mi da pace da 2 anni, da quando le mie prof. di lettere e non mi fanno i complimenti e mi consigliano di andare ad un corso di scrittura creativa. Ci sono anche andato al corso, però costava tanto . Quindi seguirò i tuoi consigli :) .

Ciauz ^^ ho 18 anni e un idea che mi ronza per la testa da un po... all'inizio volevo farne un fumetto ma non e' cosi' semplice =.= ... vedo ogni scena come se stessi guardando un film e vorrei provare a metterla su carta per renderla "reale", fiduciosa e carica SI PARTE!!!

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.