Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

Le ultime dal blog...

  • Autore: Francesco Pio Bernardi
    Mer, 17/10/2018 - 12:30

    La modernità e l’impossibilità di una formazione. “Il tamburo di latta” di Günter GrassLa genesi del romanzo che ha segnato il punto di ri-partenza della letteratura tedesca in seguito alla distruzione della Germania nazista ha inizio nel 1954, allorché il ventisettenne polacco Günter Grass perde sua madre. Animato da una grande insofferenza verso la nuova politica tedesca, congiunta alla volontà di dimostrare al genitore defunto il proprio valore, l’autore prende la strada dell’autoesilio dalla Germania ovest di Adenauer in cui risiede dalla fine del conflitto per recuperare un’integrale coscienza di sé, compromessa dall’esperienza bellica e dal moralismo ipocrita promosso dalla nuova classe dirigente democristiana. Tra le tappe del suo viaggio che l’ha spinto verso il Sud, in cerca di una rigenerazione che aveva impegnato anche i grandi Goethe e Thomas Mann, si ricordi Parigi, in cui ha cominciato la stesura del suo Tamburo di latta, già acclamato nel 1958 dal Gruppo 47...

  • Autore: Maria Cianciaruso
    Mer, 17/10/2018 - 12:30

    Quell’istante perso tra sogno e realtà. “Il diner nel deserto” di James AndersonIl diner nel deserto è il romanzo di James Anderson, pubblicato da NN Editore e tradotto in italiano da Chiara Baffa, che narra la curiosa storia di un camionista. Ben Jones è il nome del protagonista, che svolge un lavoro a tratti pesante, a tratti crudo. Essere sempre sulla strada, affrontare pericoli, incontrare strane persone; le cose che, comunemente, vengono definite “i rischi del mestiere” porteranno Ben in un mondo apparentemente parallelo.

    Non naviga nell’oro il personaggio principale e si trova nel deserto dello Utah, sulla Statale 117. Una terra desolata, quasi inospitale, il posto ideale per nascondersi o per sotterrare un segreto sepolto da troppo tempo.

    Il diner nel deserto esiste davvero, è un locale oramai chiuso ed è il piccolo ristorante intorno al quale ruoterà la vicenda...

  • Autore: Emiliano Reali
    Mer, 17/10/2018 - 10:30

    Il lavoro dello scrittore, tra esattezza ed emozione. Intervista a Marco BosonettoOggi ho avuto modo di intervistare Marco Bosonetto, autore che trovate in libreria con Il bacio della Dea Montagna (Piemme, 2018). La sua è un’opera che permette di avventurarsi al contempo tra le vette montane e nei cunicoli più impervi della personalità umana, quella vera, quella che divampa quando le sovrastrutture sono così soffocanti da risultare insopportabili. Uno scrittore di successo, di fondo insoddisfatto, un adolescente in rivolta, una moglie ancora, un amico politicamente scorretto ma che tra tutti risulterà quello maggiormente equilibrato, e lui il bacio mortale della Dea Montagna, questo e altro ancora tra le pagine.

     

    Potrebbe dirmi come è nata l’idea che ha dato vita al suo ultimo romanzo Il bacio della Dea Montagna?

    Ho immaginato uno scrittore di successo che comincia a chiedersi se i tanti che hanno comprato il suo libro lo abbiano letto davvero, integralmente....

  • Autore: Morgan Palmas
    Mer, 17/10/2018 - 10:30

    Gli influencer dei libri su Instagram – Intervista a Chiara e Matteo – libriamociblog«Il nostro desiderio era quello di dare vita ad un luogo dedicato alla lettura e ai libri che potesse offrire un punto di vista nuovo, fresco e decisamente poco ingessato sul panorama librario ed editoriale.» Così Chiara & Matteo presentano il loro Libriamoci, che è insieme blog, pagina Facebook e profilo Instagram che conta oltre 21 mila follower.

    Sono proprio loro gli ospiti di questa terza puntata di #InstaBooks, la nostra rubrica settimanale in cui ogni mercoledì intervistiamo un influencer del mondo dei libri su Instagram per conoscerli da vicino e per capire come la loro attività social possa inserirsi nel mondo editoriale e nel...

  • Autore: Alberto Spinazzi
    Mar, 16/10/2018 - 12:30

    Una storia americana. “La fine dei vandalismi” di Tom DrurySi potrebbe iniziare la recensione del romanzo di Tom Drury, La fine dei vandalismi (NN editore, traduzione di Gianni Pannofino) dalle ultime due pagine che fuori testo segnalano i personaggi “in ordine di apparizione”. Si tratta di ben 67 nomi e cognomi dei protagonisti.

    Le locandine affisse fuori dai teatri indicano per l'appunto gli interpreti e i personaggi delle commedie, non solo quelli principali ma anche la cameriera, l'autista o lo strillone di giornali... Proprio quello che fa Drury premurandosi di indicare tutti i personaggi presenti nella sua storia senza distinzioni gerarchiche, solo in ordine di apparizione. Il termine apparizione è puramente teatrale.

    “Commedia umana” è la summa dell'opera di Balzac. È dello stesso grande scrittore francese l'affermazione di voler fare della sua “commedia concorrenza allo stato civile”.

     

    Vuoi conoscere potenzialità e debolezze...

  • Autore: Giorgia Rovere
    Mar, 16/10/2018 - 12:30

    La forza di essere diversi. “La ragazza del convenience store” di Murata SayakaLa ragazza del convenience store, traduzione di Gianluca Coci, editore e/o, è il decimo e ultimo romanzo della quarantenne giapponese Murata Sayaka, un’originale opera che in Giappone ha avuto uno straordinario successo, aggiudicandosi il premio Akutagawa e diventando un piccolo caso editoriale. Il romanzo di Murata Sayaka, in parte autobiografico visto che la protagonista, come ha fatto per lungo tempo la sua creatrice, lavora come commessa in un konbini, sembra inserirsi a pieno titolo nella produzione letteraria post-Fukushima, incentrata sullo straniamento e l’incomunicabilità che caratterizzano i giovani giapponesi dopo il disastro nucleare del 2011 e chiamata dai critici “della precarietà”.

    Giocato sull’antitesi normalità/anormalità, il romanzo ne ribalta gli schemi, sviluppando un...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.