Come difendersi dall’odio online?

Tolkien, ecco la mappa originale della Terra di Mezzo

4 motivi per cui Amazon potrebbe rallentare

Quali sono le qualità di un buon lettore? Ecco le risposte di Nabokov

Le ultime dal blog...

  • Autore: Sara Minervini
    Sab, 28/05/2016 - 11:30

    La lettera d’amore e d’addio di Ugo Riccarelli ai suoi lettoriÈ una vera e propria lettera d’amore e d’addio questa raccolta postuma di Ugo Riccarelli (Cirié, 3 dicembre 1954 – Roma, 21 luglio 2013) appena pubblicata da Mondadori a cura di Paolo Di Paolo. Un memento narrativo che trascende la predestinazione e pareggia i conti, invece, con ciò che la morte precoce ha sottratto dello scrittore ai suoi lettori. Non a caso «scrivere, per lui, era un modo per tenersi attaccato alla vita», anche perché: «No, non è semplice ricominciare sempre la propria vita».

    Si tratta di ventiquattro racconti e una poesia (Thick as me), suddivisi in sezioni che a loro modo distribuiscono, come capitoli, la sospensione della realtà nella magia della narrazione: sono gli Innamorati, i Sognatori, folli e visionari, i Resistenti, i Pazienti e gli Stregoni che formano la costellazione astrale dello scrittore: se, di notte, si alza lo sguardo al cielo duro e crudo dell’esistenza, si possono vedere queste...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Sab, 28/05/2016 - 11:04

    Giorgio Albertazzi, con la sua morte si chiude un’era gloriosa del teatro italianoCon la morte di Giorgio Albertazzi, scomparso oggi a 92 anni, si chiude per sempre un’era gloriosa del teatro italiano, quel periodo che coincide grosso modo con la seconda metà del Ventesimo secolo, e che ha visto sfilare sui palcoscenici un insieme irripetibile di grandi interpreti, diretti da registi altrettanto importanti.

    Nato a Fiesole nel 1923, Albertazzi aveva aderito appena ventenne alla Repubblica di Salò, e alla fine della guerra era stato quindi arrestato per collaborazionismo, per essere poi scarcerato nel 1947 grazie alla cosiddetta amnistia Togliatti: questa sua scelta ideologica è stata poi spesso oggetto di polemiche anche roventi nel corso della sua lunga vita.

    Laureato in architettura, ha iniziato molto presto a lavorare nel mondo dello spettacolo, tralasciando del tutto di mettere a frutto gli anni di studio:...

  • Autore: La Redazione
    Sab, 28/05/2016 - 09:30

    Come usare il proprio cervello al 100%Usare il proprio cervello al 100% delle sue potenzialità è il sogno di tutti. E sembra un risultato davvero difficile da raggiungere, considerata anche la credenza molto diffusa, secondo la quale ognuno di noi userebbe appena il 10% delle potenzialità del proprio cervello.

    Ci ha già pensato il neuroscienziato Barry Beyerstein a confutare questa diceria sul piano scientifico, in questa sede ci interessa, quindi, concentrarci su quegli accorgimenti che possono aiutarci a usare al meglio il nostro cervello, cercando di allenare tutte le sue funzionalità.

     

    Mangia sano

    ...

  • Autore: La Redazione
    Ven, 27/05/2016 - 12:45

    Premio Campiello 2016, ecco i cinque finalistiI cinque finalisti del Premio Campiello 2016 sono stati annunciati oggi, insieme al vincitore del Premio Campiello Opera Prima.

    Questa mattina, infatti, presso l’Università degli Studi di Padova, la Giuria dei Letterati, composta da Federico Bertoni, Riccardo Calimani, Chiara Fenoglio, Philippe Daverio, Luigi Matt, Ermanno Paccagnini, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, Roberto Vecchioni, Stefano Zecchi ed Emanuele Zinato, e presieduta quest’anno da Ernesto Galli Della Loggia, ha proceduto all’iter delle votazioni che hanno portato alla scelta dei cinque libri finalisti, alla presenza, tra gli altri, di Roberto Zuccato, Presidente di Confindustria Veneto, di Massimo Finco, Presidente di Confindustria Padova, e di Valentino Vascellari, Presidente del Comitato di Gestione del Premio.

    Ad aprire i lavori della Giuria è stato il presidente Ernesto Galli Della Loggia che, tra le altre cose, ha dichiarato: «Quella del Campiello è un’esperienza...

  • Autore: La Redazione
    Ven, 27/05/2016 - 12:30

    Salvador Dalì e “I saggi” di Montaigne. Ecco le bellissime illustrazioniVi starete chiedendo cosa potrebbero mai avere in comune Salvador Dalì e Michel de Montaigne. All’apparenza nulla ma, stando all’ammirazione del pittore spagnolo per il filosofo francese, non dovrebbe sorprendere molto quanto stiamo per raccontarvi.

     

    Nel 1946, l’editore Doubleday commissionò a Salvador Dalì le illustrazioni di una nuova pubblicazione dei Saggi di Michel de Montaigne, in una speciale edizione limitata di 1000 copie. Dalì, che all’epoca aveva 42 anni, pensò bene di cogliere al volo quest’opportunità, e nel 1947 fu pubblicato questo vero e proprio capolavoro, nato dall’intersezione di due formidabili talenti, in un gioco tra arte e letteratura.

     

    LEGGI ANCHE – Le illustratrici italiane che hanno conquistato il mondo

    ...

  • Autore: Stefania Caviglia
    Ven, 27/05/2016 - 11:30

    “La fragilità della farfalla”, un romanzo sulla storia d’IrlandaGli appassionati dell’Irlanda e della sua storia non potranno perdere La fragilità della farfalla, primo capitolo della trilogia Dietro la tenda, pubblicato da parallelo45 nella collana Secondo Millennio, con la prefazione di Paolo Gulisano. Quest’ultimo è un medico, appassionato del mondo celtico e di cristianità, che considera l’Irlanda, insieme alla Scozia, “patria dell’anima”. Il libro è scritto a quattro mani da Maura Maffei e Rónán Ú. Ó Lorcáin.

    La prima è un’erborista con numerosi interessi, tra cui la cultura irlandese. Tra il 2002 e il 2007 ha firmato oltre duecento articoli monografici per il mensile «Keltica». È autrice di numerosi romanzi, tra cui uno scritto in gaelico intitolato An Fealltóir e pubblicato dalla casa editrice Coiscéim di Dublino.

    Lorcáin, scrittore e storico irlandese, appassionato di linguistica, ha dato un contribuito significativo a quest’opera, la cui peculiarità non è solo l’ambientazione storica, ma anche una sorta di...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.