14 scrittori famosi e le loro ultime parole

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Le ultime dal blog...

  • Autore: La Redazione
    Gio, 15/11/2018 - 13:30

    I 10 libri di narrativa italiana più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di narrativa italiana più venduti nella settimana dal 05 all’11 novembre 2018.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Sul podio troviamo libri editi da Giunti, Sellerio ed Edizioni E/O. Tutti gli altri editori hanno un solo romanzo in classifica.

     

    10. Le assaggiatrici di Rosella Postorino (Feltrinelli)

    ...

  • Autore: Riccardo Bonini
    Gio, 15/11/2018 - 11:30

    Un affresco sulla solitudine. “Blood of the virgin” di Sammy HarkhamNon uscito da molto per i tipi di Oblomov Edizioni – nuova realtà di Igort (al secolo Igor Tuveri) dopo l’addio a Coconino, cofinanziata da La Nave di Teseo – il primo volume di Blood of the virgin dell’americano Sammy Harkham (per la traduzione di Elena Fattoretto) rappresenta perfettamente quel misto di raffinatezza narrativa, malinconia e attenzione alla descrizione dell’universo emotivo che appaiono come manifesto perfetto della casa editrice, la cui missione si radica proprio nella volontà di portare alla superficie (italiana) pochi lavori contraddistinti da una linea di ricercatezza espressiva rara.

    Autore di culto negli Stati Uniti, selezionatore straordinario come dal 2000 è lì a ricordare Kramers Ergot, considerata – probabilmente a ragione – la miglior vetrina disponibile per il fumetto indipendente, Harkham (nato nel 1980) si distingue per tempi di lavoro decisamente dilatati, privilegiando un respiro leggerissimo e tagliente. Con...

  • Autore: Claudia Castoldi
    Gio, 15/11/2018 - 11:30

    L’amore e il rimpianto tardivo. “Risposta a una lettera di Helga” di Bergsveinn BirgissonRisposta a una lettera di Helga (edito da Bompiani, traduzione di Silvia Cosimini), ultimo romanzo dell’islandese Bergsveinn Birgisson, è un testo che, sin dal titolo, rivendica l’appartenenza a un genere ben preciso, quello epistolare. Il motivo della scelta di un genere, a oggi almeno, alquanto inusitato ci pare che possa essere ritrovato nel sentimento che domina l’intero libro: l’amore. Passando dalle “lettere d’amore”, potenzialmente parte dalla letteratura privata di ciascuno, fino al caso di un Abelardo ed Eloisa,è innegabile che la forma-lettera costituisca un mezzo privilegiato per affrontare la tematica amorosa. A suo vantaggio, in tale senso, si consideri, in una lettera monologante, la possibilità dello scrivente di esprimere i suoi sentimenti alla persona amata, “di lontano”, opzione scelta proprio da Bjorni, protagonista del romanzo, per...

  • Autore: Domenico Ferraro
    Gio, 15/11/2018 - 09:30

    Il thriller viaggia su Facebook. Intervista a Laura MarshallFriend request – Richiesta di amicizia di Laura Marshall (Piemme) è uno dei thriller più elettrizzanti del 2018, ben tradotto da Rachele Salerno, che lascia il lettore senza respiro fino all’ultima pagina dove viene centellinato il dispiegamento finale, in un crescendo di pathos ed emozioni.

    La trama si snoda su un doppio piano temporale negli anni 2016 e 1989. L’incipit ci fa entrare subito in medias res, con la protagonista del romanzo Louise Williams che riceve una richiesta di amicizia su Facebook da Maria Weston. Tutto normale se quest'ultima fosse davvero viva e non fosse scomparsa nel lontano 1989. Louise e Maria erano compagne di scuola in un liceo della provincia londinese e i fatti che accaddero allora durante una festa scolastica si riverberano sul presente. Il segreto su cui si incentra la trama nonché la pletora di...

  • Autore: Barbara Scalco
    Mer, 14/11/2018 - 13:30

    “Miti del Nord” di Neil Gaiman. Mondi fantastici e storie universaliNorse Mythology di Neil Gaiman, tradotto in Miti del Nord da Stefania Bertola per la versione italiana pubblicata da Mondadori; è l’ultimo libro che troveremo fra le sfilze di romanzi, comics e saggi ispirati alla mitologia nordica.

    Sono molteplici, infatti, i miti Norreni che si intrecciano, più o meno fedelmente alle loro origini, alle trame di diversi autori fantasy: riconoscibili all’interno del Trono di Spade, nell’universo Marvel, da Tolkien fino alla grande influenza esercitata nell’immaginario dell’ormai riconosciuto Neil Gaiman.

    All’interno della prefazione al libro, l’autore ci tiene a condividere con il suo pubblico le ragioni che l’hanno spinto a parlare di questi mondi fantastici; una passione nata all’età di appena sette anni, in seguito alla lettura di...

  • Autore: Francesco Pio Bernardi
    Mer, 14/11/2018 - 11:30

    “La macchia umana” di Philip Roth, una nuova “Iliade” negli USA di fine NovecentoNel 2000 Philip Roth porta a termine la trilogia sull’ombra riflessa dalla società americana durante il secondo dopoguerra: Pastorale americana (1997) mostra esplicitamente le storture dei valori degli Stati Uniti durante la guerra del Vietnam; Ho sposato un comunista (1998) inscena in un dramma privato il clima di sospetto degli anni del maccartismo; La macchia umana (2000, pubblicato in Italia da Einaudi nella traduzione di V. Mantovani) prende dalla storia più recente il sexgate per dimostrare la resistenza dell’ancestrale bestialità umana anche nella civiltà attuale e sferrare l’ultimo colpo all’ipocrisia degli Stati Uniti.

    Siamo ad Athena, una cittadina del New England, nel 1998: lo scandalo sessuale del presidente Clinton e le accuse di razzismo prima e depravazione poi mosse...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.