Perché i nostri lettori sono da 110 e lode

pubblicità e advertising

servizi web

valutazione inediti

Le ultime dal blog...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Sab, 25/10/2014 - 11:30

    Monica Zapelli, Il cielo a metàÈ appena uscito per Baldini & Castoldi Il cielo a metà, primo romanzo di Monica Zapelli.

    Sceneggiatrice di film importanti come I cento passi di Marco Tullio Giordana, L’abbuffata di Mimmo Calopresti e I demoni di San Pietroburgo di Giuliano Montaldo, e di diverse fiction televisive, tra cui quella su Enzo Tortora, l’autrice aveva già pubblicato nel 2012 Un uomo onesto (Sperling & Kupfer), tormentata biografia di un imprenditore di Desio suicidatosi nel 1997 dopo aver inutilmente lottato contro la corruzione, e aver subito una serie infinita di soprusi per non aver aderito al sistema delle tangenti.

    Il cielo a metà si inserisce in questo percorso personale di denuncia dei mali della società civile italiana, ambientando la vicenda narrata in un innominato borgo calabrese in riva al mare, dove due potenti famiglie, i Gallo e i Capaci, sono impegnate in una faida senza...

  • Autore: Beatrice Mantovani
    Sab, 25/10/2014 - 09:30

    #DisturbDue fotoreporter francesi, Pierre Terdjman e Benjamin Girette, danno vita a #Disturb, prendendosi la briga di disturbare la quiete pubblica e tappezzando i muri di Parigi e Lione con i loro scattiEssi smuovono le coscienze della gente, mostrando le foto che i giornali non pubblicano più. #Disturb è, appunto, il nome del collettivo dei fotografi che, dallo scorso maggio, hanno incollato le gigantografie dei loro reportage per le strade francesi: la street art diviene il megafono e il palcoscenico di scatti che, complice la crisi dell’editoria, non trovano più spazio sui quotidiani.

    L’opinione pubblica sembra indifferente ai temi della guerra e delle migrazioni forzate. Accanto a un negozio di Lione, un gruppo di rifugiati della Repubblica Centrafricana sta cercando di raggiungere la frontiera col Camerun; a Perpignan due volontari di Medici senza frontiere,...

  • Autore: Jacopo Mariani
    Ven, 24/10/2014 - 14:30

    Festival MilanoConcludiamo gli articoli che offrono uno scorcio sui luoghi di cultura milanese con alcuni festival che si alternano durante tutto l'anno nel panorama meneghino.

    Citando alcuni fra i più famosi, che non hanno bisogno di didascaliche presentazioni, troviamo il Salone del Mobile (periodo: aprile), con una kermesse internazionale di design, il Milano Film Festival (periodo: settembre), con le sue proposte fuori dal coro cinematografico e il festival musicale MITO (periodo: settembre) che si svolge tra le città di Milano e Torino.

    Accanto a queste manifestazioni più conosciute trovano spazio anche alcune meno famose ma che comunque attirano un pubblico molto vasto:

    ...

  • Autore: Irina Turcanu
    Ven, 24/10/2014 - 11:30

    Gabrielle Zevin, La misura della felicitàLa misura della felicità s’intitola l’ultimo romanzo di Gabrielle Zevin, edito in Italia da Editrice Nord nella traduzione di M. Dompè. Il titolo si presta a numerose interpretazioni e lascia intuire che la felicità, oltre a poter essere definita, possa essere anche quantificata. La si può misurare, appunto,e non solo: si può anche esplicitare in cosa consista. Platone, per esempio, considerava la felicità un effetto collaterale della messa in atto delle proprie virtù. E A.J. Fikry, protagonista del romanzo della Zevin, le mette in atto, pur a singhiozzi, all’inizio.

    Come biasimarlo se è così scontroso e infelice? A.J. ha perso la moglie,la donna che considerava la sua splendida metà dell'universo, grazie alla quale ora si trova ad Alice Island a gestire Island Book. Una libreria. Anzi, la libreria, la sua casa, il suo rifugio. E di tanti avventori. La moglie,Nic, sapeva come far avvicinare le persone ai libri e gli affari andavano bene. E quel meraviglioso mondo, che rischia...

  • Autore: Daniele Duso
    Ven, 24/10/2014 - 10:30

    Comunicato stampaAncora oggi niente come un comunicato stampa si rivela efficace per far conoscere un evento, un marchio o qualsiasi novità degna di nota in qualunque campo, nonostante i sistemi di comunicazione potrebbero cambiare totalmente nei prossimi anni.

    Ma aver chiaro “chi” si è, di “cosa” si va parlando e “a chi” ci si rivolge non basta per poter dire di sapere come si scrive un comunicato stampa. Scrivere un comunicato stampa può essere davvero un'attività semplice e gratificante, se si rispettano poche e semplici regole di base.

    Il titolo. Un comunicato stampa scritto beneha un titolo accattivante, che attira l'attenzione in primis dei giornalisti (o blogger), ai quali il comunicato si rivolge. Sbagliato, infatti, redigere un comunicato stampa pensando di rivolgersi direttamente al pubblico. Quindi niente parole o frasi roboanti, ma spazio alla sostanza, alla notizia, annunciata con un titolo breve, semplice, ma capace di incuriosire. Senza dimenticare la fantasia, perché nel titolo, certo, si può essere furbetti. Anche se la furbizia si deve fermare qui.

     

    ...
  • Autore: Pierfrancesco Matarazzo
    Ven, 24/10/2014 - 09:30

    Julianne Moore, Still AliceChi è pronto a una partita a Ruzzle con Alice? Vi avviso, si tratta di una versione molto particolare del gioco che ci spinge a trovare parole dal senso compiuto in mezzo a una scacchiera di lettere confuse.

    La versione che si è trovata di fronte Alice Howland, protagonista del film Still Alice (presentato alla nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma) è assai più complessa e dinamica. Nella versione di Alice le lettere possono improvvisamente perdere di significato, dissolvendosi nella mente quando si è a un passo dalla soluzione.

    Studiosa di linguistica e professore alla Columbia University di New York, Alice ha subito il fascino del linguaggio fin da quando ha preso in mano il primo libro (lo cita come uno dei primi ricordi infantili) e da allora la sua mente non...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.