Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Le ultime dal blog...

  • Autore: La Redazione
    Lun, 22/07/2019 - 12:30

    I 10 libri di saggistica più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di saggistica più venduti nella settimana dal 08 al 14 luglio 2019.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato daCentro Ambrosiano, Rizzoli e Feltrinelli. Einaudi e Feltrinelli sono le case editrici più presenti in top10 con due titoli a testa. Tutti gli altri editori hanno un solo saggio in classifica.

     

    10. L'oceano di mezzo. Un viaggio lungo 24.539 miglia di Federico Rampini (Laterza)

    ...

  • Autore: Silvia Scapinelli
    Lun, 22/07/2019 - 12:30

    Quella COSA che ossessiona l’uomo. “L'anno nuovo” di Juli ZehL'anno nuovo, pubblicato da Fazi editore e tradotto da Madeira Giacci, è la storia di Henning e della sua ossessione. Il protagonista è un uomo di mezza età tedesco, sposato e con due bambini, che decide di trascorrere le vacanze di Natale con la famiglia alle Canarie sull'isola di Lanzarote.

    Apparentemente sembra tutto normale, ordinario, se non fosse per “LA COSA” (sempre in maiuscolo nel testo), ovvero il tormento, il prodromo dell'attacco di panico che non abbandona mai Henning.

    LA COSA non è sempre visibile. Il cuore di Henning è costantemente in preda a «una danza folle con intermezzi mortali» ma il suo volto ha il solito aspetto:

    “«La gente parlava con lui in maniera del tutto normale, lo guardava in faccia, faceva domande, battute alle quali avrebbe dovuto ridere. Mentre tra sé e sé si concentrava soltanto a pensare alla cosa giusta, a non destare LACOSA, a controllare la respirazione. Nonostante ciò, la paura degli attacchi gli permetteva di...

  • Autore: Stefania Maruelli
    Lun, 22/07/2019 - 10:30

    “Il mio anno di riposo e oblio”. La bella addormentata di Ottessa MoshfeghIl mio anno di riposo e oblio, edito da Feltrinelli nella traduzione di Gioia Guerzoni, è arrivato in Italia preceduto da un notevole successo di critica e pubblico. All’estero è stato definito esilarante, sorprendente, indimenticabile. Come Eileen, narrato in prima persona da una voce femminile incredibilmente dispeptica, anche il secondo romanzo di Ottessa Moshfegh dà conto di un’esperienza catartica che cambia l’esistenza di una giovane protagonista. Il romanzo è la confessione di una Wasp ventiquattrenne col fisico da Kate Moss – laureata alla Columbia – che ha da poco lasciato un lavoro in una galleria d’arte di Chelsea per concedersi lunghi periodi di sonno nel suo appartamento sulla East 84th di New York grazie a un fondo fiduciario istituito dai genitori deceduti e a dosi massicce di narcotici. Il programma, dichiarato nel titolo e a pagina uno del libro, è solamente dormire.

    «Nient’altro potrebbe darmi tanto...

  • Autore: Irina Turcanu
    Lun, 22/07/2019 - 10:30

    Il mistero della morte di CaravaggioEdito da Skira, L’ultimo respiro del corvo. L’omicidio Caravaggio di Silvia Brena e Lucio Salvini è un appassionante giallo che indaga il mistero che si nasconde dietro la morte di Michelangelo Merisi da Caravaggio.

    Il romanzo mescola storia vera e ipotesi e leggende intrecciando il mondo attuale a quello del Seicento. A fare da ponte è un certo quadro di Caravaggio che, pare, contenga informazioni essenziali per decifrare il mistero della sua morte.

    Ci troviamo davanti a un personaggio davvero fuori da ogni regola. Infatti, Caravaggio è l’unico artista che raffigura il proprio volto morente. Nessun altro pittore ha mai scelto di rappresentare il momento in cui la vita si spegne attraverso il proprio ritratto. Nel farlo, usa come cornice il racconto biblico di Davide e Golia. La testa decapitata del gigante, con occhi fissi ed espressione rigida, somiglia al pittore e sembra una vera e propria maschera funeraria. A ispirarlo, pare sia stato un episodio reale.

     

    ...

  • Autore: La Redazione
    Lun, 22/07/2019 - 09:15

    Alessia Gazzola vince il Premio Bancarella 2019Vince la sessantasettesima edizione del Premio Bancarella Alessia Gazzola con il romanzo Il ladro gentiluomo, Longanesi. La scrittrice messinese si aggiudica il riconoscimento dei librai indipendenti italiani con un totale di 149 voti su 160 schede pervenute. A seguire, Marco Scardigli Évelyne (Interlinea) con 88 voti, Marino Magliani Prima che te lo dicano altri (Chiarelettere) con 68 voti, Giampaolo Simi Come una famiglia (Sellerio) con 66 voti, Tony Laudadio Preludio a un bacio (NN Editore) con 57 voti e Elisabetta Cametti, Dove il destino non muore (Cairo) con 49 voti.

    «Sono felicissima, piena di gratitudine, nei confronti dei librai per un onore così grande e del mio editore per il sostegno immancabile», così Alessia Gazzola, vincitrice dell’edizione 2019 del Premio.

    La cerimonia di premiazione si è svolta, come da tradizione, a Pontremoli nella suggestiva e sempre gremita Piazza della Repubblica dove il pubblico affezionato e partecipe ha seguito in diretta lo spoglio...

  • Autore: Michele Larotonda
    Ven, 19/07/2019 - 12:30

    Alla periferia degli anni Novanta. “Brother” di David ChariandyGli anni Novanta sono stati un decennio molto particolare. Alcuni sostengono che siano la diretta conseguenza degli anni Ottanta e altri che invece li giudicano come la risposta adeguata alla positività e all’edonismo che aveva portato il mondo verso il baratro.

    Nella musica le tastiere vengono abbandonate in favore di chitarre distorte, i testi non parlano più di divertimento e bella vita, ora si canta di rabbia e di disillusione. Nel mondo la droga, l’eroina non fa più da padrone, si preferisce “sballarsi” con droghe sintetiche. Il cinema trova in Kevin Costner il tipico eroe che non sbaglia mai e che difende i più deboli. Bill Clinton infonde nuova fiducia che non è scalfita neanche durante il Sexgate. In Italia Berlusconi diventa Presidente del consiglio e sarà, nel bene e nel male, l’uomo simbolo di quegli anni.

    C’è solo una cosa che non cambia. Nelle periferie delle grandi città, povertà ed emarginazione rimangono e resistono nonostante il passaggio da un decennio all’altro.

    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.