Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Le ultime dal blog...

  • Autore: La Redazione
    Lun, 26/06/2017 - 12:30

    I 10 libri di saggistica più venduti della settimanaVi presentiamo i 10 libri di saggistica più venduti nella settimana dal 12 al 18 giugno 2017.

     

    La classifica è proposta da iBuk e riprende i dati elaborati dal Servizio Classifiche di Arianna sulla base di 1.600 librerie aderenti e diffuse sull’intero territorio nazionale.

     

    Il podio di questa settimana è occupato daAdelphi, Mondadori e San Paolo Edizioni.

    Adelphi e San Paolo Edizioni sono le case editrici con più libri in top10 con due titoli in classifica a testa. Tutti gli altri editori sono presenti con un solo libro.

     

    10. Io vivo nell'ombra. La vita, l'addestramento, le missioni ad alto rischio di un fondatore del GIS di Comandante Alfa (Longanesi)

    ...

  • Autore: Stefano Ravaglia
    Lun, 26/06/2017 - 11:30

    L’eredità e la lezione di “Fahrenheit 451” di Ray BradburyIn un certo senso invidio Ray Bradbury e Fahrenheit 451. Con l’autore mi compiaccio per le sue abitudini di scrittura, il libro invece risulta allettante per il fatto di essere la conseguenza naturale di quelle abitudini. Non aveva certo problemi di ispirazione, Ray: quel blocco interiore che chi scrive, sia egli navigato o alle prime armi, prima o poi deve affrontare come un serial killer che irrompe sulla scena emergendo dai boschi neri della scrittura, non ha mai pensato di assalire lo scrittore americano. Sin da giovanissima età l’ispirazione non è mai stata un suo problema e, insieme con l’ardente passione per la penna, buttava giù idee che si evolvevano in storie, una via l’altra.

    Quella narrata tra le righe di quest’opera la cui prima edizione è datata 1953 (in Italia arriverà tre anni più tardi), si affida a una tecnica di ispirazione che oserei definire un capovolgimento della realtà. Anche nei corsi di scrittura che ho frequentato mi affascinava discorrere del metodo “What if”: cosa sarebbe successo se Hitler...

  • Autore: Gerardo Perrotta
    Lun, 26/06/2017 - 11:30

    Premio Campiello 2017 – Intervista a Laura PugnoS’intitola La ragazza selvaggia ed è edito da Marsilio il libro con cui Laura Pugno approda nella cinquina finale del Premio Campiello 2017.

    Ci racconta di Dasha, che come in una fiaba dal sapore antico ma dal gusto ancora attualissimo, viene abbandonata nel bosco dalla sorella gemella. Ma racconta anche di Tessa, anche lei smarritasi nel bosco per sua scelta. E ci parla questo libro anche del bosco stesso, di cosa questo luogo insieme incantato e pauroso può rappresentare per noi quando siamo alla ricerca di un luogo in cui smarrirci per non farci trovare dal dolore.

    E da qui abbiamo iniziato la nostra intervista a Laura Pugno, che ha risposto a qualche domanda nell’ambito del nostro speciale dedicato al Premio Campiello.

     

    Cominciamo dall’incipit del libro, che è subito molto evocativo: «Tessa aprì la porta sul buio del bosco. Di colpo, l’oscurità assoluta». Che cosa rappresentano il buio e il bosco per Tessa? E per Laura Pugno?

    Il buio e il bosco...

  • Autore: La Redazione
    Lun, 26/06/2017 - 09:30

    15 regole etiche per una vita autonoma, compassionevole e onestaSiamo nel 1889 quando durante la Hobo National Convention viene redatto un Hobo Ethical Code, quindici punti dedicati ai lavoratori senza fissa dimora.

    Col termine “hobo” infatti sono indicati quei lavoratori che, non avendo o non volendo un lavoro fisso, girano gli Stati Uniti svolgendo lavori occasionali nelle varie cittadine in cui giungono.

    Qui di seguito vi proponiamo le quindici regole etiche che compongono il codice di comportamento che gli stessi “hobo” si sono chiamati a rispettare perché pensiamo che possano essere utili anche a chi ha scelto uno stile di vita diverso.

     

    Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

     

    1.      Decidi della tua vita; non lasciare che qualcun altro ti guidi o ti controlli.

    2...

  • Autore: La Redazione
    Dom, 25/06/2017 - 09:30

    Quando la letteratura incontra le bugie. Un festival e sei scrittoriQuesta domenica ci spostiamo dalla Sicilia in Campania per continuare il nostro viaggio tra i festival letterari che rendono meno torride le nostre estati.

    Con precisione vi accompagniamo a Capridove nei prossimi due weekend (dal 30/06 al 02/07 e dal 07/07 al 09/07) si terrà la nuova edizione di Le Conversazioni, il festival della letteratura internazionale ideato da Antonio Monda e Davide Azzolini, che quest’anno ci farà discutere di bugie:

    «Sul piano della creazione artistica, è necessario riflettere su quale sia il confine tra la bugia e la finzione. Da dove nasce la finzione? A cosa s'spira, da quale modello prende spunto? Perché esiste la necessità di creare qualcosa di inesistente? Diventano vere le storie finte create nella finzione? Sappiamo che...

  • Autore: Viviana Filippini
    Sab, 24/06/2017 - 11:30

    Riscatto e rinascita in “Alle spalle del cielo” di Angelo MarenzanaLe tinte fosche, atmosferiche ed emotive, sono il perno di Alle spalle del cielo, il nuovo romanzo di Angelo Marenzana edito da Baldini&Castoldi. Il libro è uscito a tre anni di distanza da L’uomo dei temporali (Rizzoli) e l’autore ha scelto di rimanere ad Alessandria, durante il secondo conflitto bellico, per narrare quello che accade lontano dal fronte, nel quotidiano. La vicenda creata da Marenzana si apre in medias res, con una rapina messa in atto da due uomini in motocicletta. Un evento che avrà delle conseguenze ben diverse da quelle che i protagonisti e noi lettori potremmo immaginare.

    Gli eventi si svolgono tra il 6 gennaio e la fine di aprile del 1944, nella cittadina di Alessandria dove, originando dalla rapina, le situazioni spiccano un balzo in avanti fino al periodo della Pasqua. Da subito si percepisce un’atmosfera colma di tensioni, scatenate dallo spettro della guerra incombente, che rispecchia i tormenti presenti negli animi di...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.