Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Le ultime dal blog...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 28/06/2017 - 12:30

    Honoré de Balzac e l’intensa lettera d’amore a Ewelina HańskaHonoré de Balzac è noto non solo per le sue opere letterarie (La ricerca dell’assoluto, La pelle di zigrino, Papà Goriot, per citare alcuni dei suoi romanzi) ma anche per le numerose relazioni amorose.

    Ancora ventitreenne, s’innamorò di Madame Berny, che aveva quasi il doppio dei suoi anni ed era nota come “la Diletta”, la cui influenza intellettuale su Balzac fu molto forte. In seguito, quando la relazione tra i due terminò nel 1832, Balzac iniziò una relazione turbolenta con la marchesa de Castries. Quello stesso anno, ricevette una lettera dalla contessa Ewelina Hańska, una nobildonna polacca già sposata a cui egli si riferì come “La Straniera”.

    I due diedero inizio a un’intensa corrispondenza che presto si tramutò in un legame passionale che durò ben diciassette anni. S’incontrarono due volte, in Svizzera e, nel 1835, a Vienna, e si promisero che, alla morte del marito di Ewelina, si sarebbero sposati. Il conte...

  • Autore: Maria Cianciaruso
    Mer, 28/06/2017 - 11:30

    Il coraggio di una seconda possibilità. “Cortile Nostalgia” di Giuseppina TorregrossaCortile Nostalgia è l’ultimo libro di Giuseppina Torregrossa e non è semplicemente un libro che racconta una storia, bensì un libro che racconta la Sicilia, un romanzo che narra Palermo, che narra di una piazzetta della città, la “Piazzetta delle sette fate” che diventerà poi “Cortile Nostalgia”.

    Palermo, la grande città, la città dai mille volti, quella città che crede nella magia, che crede nelle antiche tradizioni, quella città che accoglie stranieri, facendoli sentire a casa, è questa la Palermo che fa da sfondo alla storia di Mario.

    È un bambino solo Mario, che la notte ha gli incubi e la mattina si diverte con i suoi amici; è un ragazzo Mario, che ha dovuto fare i conti troppo presto con le responsabilità; è un uomo che non sempre riesce a gestire la sua vita. Quel ragazzo, che credeva nella magia delle Fate, diventerà padre, dopo essersi sposato con Melina. Diventerà il padre di Maruzza, una bambina che deve...

  • Autore: La Redazione
    Mer, 28/06/2017 - 10:30

    Quando Batman incontra DostoevskijNo, non stiamo per parlarvi di una macchina del tempo che possa mettere in contatto un grande scrittore russo con un immaginario supereroe dei fumetti.

     

    Quello che stiamo per raccontarvi è un altro tipo di incontro, che accade grazie all’inventiva di una terza persona.

     

    GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

     

    Ci riferiamo a R. Sioryak, autore di moltissime versioni a fumetti dei grandi classici della letteratura di tutti i tempi.

    Quando Batman incontra Dostoevskij

    ...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Mer, 28/06/2017 - 09:30

    Premio Strega 2017 – Intervista a Matteo NucciMatteo Nucci, scrittore romano, arriva in finale al Premio Strega con il suo È giusto obbedire alla notte (edito da Ponte alle Grazie), una storia di dolore e di riscatto ambientata in una piccola comunità che ha scelto di vivere lungo il Tevere, ai margini della capitale.

    E siccome in questo romanzo compare come protagonista una Roma molto particolare e sconosciuta ai più, in occasione dell’intervista ai cinque finalisti dello Strega è stato naturale fare all’autore soprattutto domande sulla città, che da molto tempo si ritrova quasi quotidianamente al centro di polemiche roventi sulla stampa e nei notiziari televisivi.

     

    La tesi di fondo del suo libro è che superando il dolore si cresce: si obbedisce alla notte perché la notte non è infinita, e dopo di essa ci sarà un nuovo giorno. Perché oggi il dolore, e non solo quello fisico, fa più paura che in passato?

    Se fa più paura è perché viviamo – noi occidentali (ossia una minoranza assoluta) – in una società opulenta e...

  • Autore: La Redazione
    Mar, 27/06/2017 - 12:30

    13 cose che gli amanti dei libri sanno fare meglio di tuttiLeggere, leggere, leggere e ancora leggere… no, gli amanti dei libri non sanno soltanto leggere.

     

    Anzi, possiedono una serie di talenti e capacità che riescono a usare meglio di tante altre persone, al punto che Bustle.com ha individuato ben tredici cose che gli amanti dei libri sanno fare meglio di tutti.

     

    Al di là dell’ironia che in parte anima quanto segue, resta il fatto che leggere può davvero aiutarci a sviluppare alcune abilità

     

     

    1.      Notare tutte le differenze tra libro e film

    ...

  • Autore: Annamaria Trevale
    Mar, 27/06/2017 - 11:30

    “Yoro”, le vite modificate dalla bomba atomicaÈ abbastanza curioso leggere un romanzo come Yoro (La nave di Teseo, 2017 – traduzione di Pino Cacucci) in cui Marina Perezagua, considerata una delle più importanti autrici della letteratura spagnola più recente, dà voce a una protagonista giapponese, che racconta la sua complessa vicenda in prima persona.

    Di lei non conosciamo il nome, perché ha scelto di farsi conoscere solo come H, lettera che rimanda a numerosi significati: nell'alfabeto spagnolo, è una lettera muta, come mute rimangono spesso le vittime delle atrocità della storia, ma nella tavola periodica degli elementi è il simbolo dell'idrogeno, costituente della bomba atomica. H, nata a Hiroshima qualche anno prima della seconda guerra mondiale, inizia la sua lunga narrazione esattamente dal 6 agosto 1945, giorno in cui sulla città si abbatte la prima bomba atomica. H fa dunque...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.